Smartphone con Pennino [Classifica con Prezzi]

Data aggiornamento: 12/1/2021, Autore: Francesco Russo
  • Parliamo di smartphone con pennino. Il 29 giugno 2007 è la data in cui Steve Jobs presenta il primo iPhone, e da allora il mondo della telefonia mobile cambiò per sempre. Fino ad allora sugli schermi dei cellulari, che si chiamavano ancora “palmari”, si poteva interagire solo con l’ausilio di un apposito strumento, il pennino, così chiamato perché aveva appunto le fattezze di una penna di piccole dimensioni. Dal 2007, con l’avvento dell’iPhone, i pennini di punto in bianco diventarono obsoleti e furono messi in cantina, salvo poi essere rivalutati oggi. I dati infatti dicono chiaramente che sono sempre di più gli smartphone con il pennino: per questo probabilmente si deve ringraziare la linea Note dei Galaxy Samsung, che più di tutti hanno mostrato come questo accessorio sia ancora utilissimo. Lo smartphone con pennino (e i giusti software) può essere usato per creare gif animate, prendere appunti come un block-notes, creare disegni personalizzati e molto altro. È per questo motivo che ho deciso di creare questa guida, dove metto a confronto i migliori modelli di smartphone con pennino attualmente in circolazione:
1

Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G

IL MIGLIOR SMARTPHONE CON PENNINO INTEGRATO SECONDO ME
1.079,00 € 1.329,00 € (-19%)
91 / 100
2

Samsung Galaxy Note10 Lite

MIGLIOR SMARTPHONE CON PENNINO PER RAPPORTO QUALITÀ-PREZZO
 
87 / 100
3

Motorola G Pro

SMARTPHONE CON PENNINO LOW COST
329,00 €
82 / 100
4

Homfure Note20 +4

SMARTPHONE CINESE CON PENNINO CON MAGGIOR MEMORIA INTERNA
 
80 / 100
5

Samsung Galaxy Note9

SMARTPHONE CON MIGLIOR PENNINO
509,99 €
84 / 100
6

FENGGE Note20U

IL MIGLIOR SMARTPHONE CINESE CON PENNINO PER AMPIEZZA DISPLAY
77 / 100
7

HUAWEI Mate 30 Pro

LO SMARTPHONE CON PENNINO CAPACITIVO DAL MIGLIOR DESIGN
79 / 100
8

Yunir Note10pro

MIGLIOR SMARTPHONE CON PENNINO PER DURATA DELLA BATTERIA
70 / 100
9

Samsung Galaxy Note 8

LO SMARTPHONE CON PENNINO CON MIGLIOR PROCESSORE
72 / 100
10

LG Stylus 3

SMARTPHONE CON PENNINO ECONOMICO
62 / 100
  • Il prezzo di uno smartphone con pennino è pari a 639,33 €, calcolato come media di tutti i prezzi dei prodotti recensiti in questa classifica. Il prodotto più economico ha un prezzo pari a 329,00 €, mentre quello più caro è pari a € 1.079,00 €.
  • E probabilmente non è nemmeno un caso che, dopo un’accurata fase di analisi, io abbia scoperto che il miglior smartphone con pennino in assoluto sia proprio il Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G.
  • Quali parametri ho preso in considerazione per la mia scelta? Leggi la guida qui sotto su come scegliere uno smartphone con pennino.
  • Pubblicato il 12.01.2021.

1
Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G

IL MIGLIOR SMARTPHONE CON PENNINO INTEGRATO SECONDO ME

1.079,00 € 91 / 100

Se apri il dizionario, alla voce “gioiello” dovresti trovare, fra gli esempi, la scheda tecnica del Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G. Per gli appassionati del genere, come me, si tratta di un dispositivo che fa venire davvero l’acquolina in bocca, tanto è ricco di funzionalità e di peculiarità di ultima generazione. A pensarci bene, il fatto che il touch possa essere sfruttato con l’apposito pennino è forse il meno, e il Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G è assolutamente il miglior dispositivo di questa categoria.

Meglio di un laptop

Se non sapessi che si parla di uno smartphone, a leggere le caratteristiche tecniche potresti pensare che si tratta della descrizione di un laptop di ultima generazione: 12 GB di RAM, memoria interna da 256 GB (oltretutto espandibile) e batteria da 4500 mAh che vanta inoltre la ricarica rapida.
Il display da 6,9 pollici è dotato di tecnologia Dynamic Amoled 2X, che abbinato all’utilizzo della S Pen permette il controllo con movimenti gestuali via bluetooth.
Foto e video in qualità 8K, infine, insieme alla compatibilità con la nuova tecnologia 5G rappresentano la ciliegina sulla torta per un dispositivo che è destinato a essere il top di gamma per diversi anni a venire.

Conclusioni

Quando effettuo recensioni per gioielli del genere trovare un difetto è sempre difficile, e il più delle volte finisco con l’indicare o problematiche superflue o nei da “pelo nell’uovo”.
Anche con il Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G non sarò da meno: l’unico appunto che posso fare a questo dispositivo è che non sia dual SIM, quindi può essere un problema per chi maneggia due numeri, magari per dividere il lavoro dalla vita personale. Io ho lo stesso numero telefonico dal 2006 e non ho mai avuto l’esigenza di averne un secondo, quindi bene Samsung!

PRO
  • RAM 12 GB.
  • Memoria interna 256 GB.
  • Foto e video in qualità 8K.
CONTRO
  • Manca alloggio seconda SIM.

2
Samsung Galaxy Note10 Lite

MIGLIOR SMARTPHONE CON PENNINO PER RAPPORTO QUALITÀ-PREZZO

87 / 100

L’acquisto che caldeggio sempre con favore è quello dove la qualità del prodotto viene esaltata da un prezzo in linea con quanto offerto, se non addirittura inferiore e quindi maggiormente conveniente. Fra tutti quelli che ho considerato, il prodotto che meglio risponde alla mia idea di perfetto rapporto qualità – prezzo è indubbiamente il Samsung Galaxy Note 10 Lite.
A pensarci la cosa ti potrà sorprendere non poco, perché si tratta di un device che fino a non molto tempo fa era il battistrada degli smartphone Samsung. Tuttavia, negli ultimi tempi, il prezzo rispetto agli esordi si è notevolmente abbassato, mentre le prestazioni sono rimaste di prim’ordine, ed è per questo che si è guadagnato a pieno titolo il titolo di miglior smartphone con pennino per rapporto qualità – prezzo.

Prestazioni da urlo

6 GB di RAM e una memoria interna da 128 GB sono un ottimo biglietto da visita. È vero che molti device oggi vantano numeri anche maggiori, ma oltre a essere molto più costosi si tratta di vezzi tutto sommato superflui se intendi fare un uso standard del dispositivo. La batteria da 4500 mAh assicura una buona durata, le tre fotocamere posteriori dalla risoluzione massima di 12 MP fanno fotografie migliori di quello che mi aspettassi, e la S Pen è la perfetta ciliegina sulla torta.

Conclusioni

Il Samsung Galaxy Note10 Lite è un top gamma eccezionalmente prestato alla categoria del miglior rapporto qualità – prezzo, e già solo queste basterebbe a giustificarne l’acquisto. L’unico neo è nel riconoscimento con l’impronta, che spesso si blocca. Esistendo anche altre modalità per bloccare il telefono, per me rimane un neo di piccole dimensioni.

PRO
  • Ottima rapporto qualità – prezzo.
  • RAM 6 GB.
  • Memoria interna da 128 GB.
CONTRO
  • Problemi con riconoscimento impronta.

3
Motorola G Pro

SMARTPHONE CON PENNINO LOW COST

329,00 € 82 / 100

Nello scrivere ho piacevolmente notato come ci siano diversi dispositivi che, pur non essendo top gamma, hanno caratteristiche di tutto rispetto, senza contare il prezzo particolarmente vantaggioso. Rientra in questa categoria a pieno titolo il Motorola G Pro Mystic Indigo, che ha un prezzo davvero interessante se confrontato con quello che offre.
Non è il miglior dispositivo per rapporto qualità prezzo perché, confrontato con il Galaxy Note 10Lite, il device Samsung offre molte più funzionalità. Non inserire questo Motorola nella mia classifica sarebbe però stato un delitto, ed è per questo che ho voluto premiarlo come miglior low cost.

Ottime prestazioni

Con 4 GB di RAM e 128 GB di memoria interna il Motorola G Pro Mystic Indigo fa capire sin da subito che all’interno di un design un po’ troppo voluminoso si nascondono prestazioni tutt’altro che secondarie. Se a questo aggiungiamo le ben 3 fotocamere da una risoluzione massima di 48 MP, il sistema operativo Android 10 e la batteria da 4000 mAh, hai la conferma che il prezzo di listino è assolutamente vantaggioso.

Conclusioni

Il Motorola G Pro Mystic Indigo è un gran bel smartphone, che il pennino completa egregiamente. L’unica critica che posso muovergli è proprio nella scocca troppo voluminosa: in un mercato in cui i device hanno tutti uno spessore inferiore a 7 mm, i 9,2 di questo Motorola sono oggettivamente troppi. Il voto rimane comunque positivo.

PRO
  • Prezzo competitivo.
  • RAM da 8 GB.
  • Memoria interna da 128 GB.
CONTRO
  • Scocca troppo voluminosa.

4
Homfure Note20 +

SMARTPHONE CINESE CON PENNINO CON MAGGIOR MEMORIA INTERNA

80 / 100

Se sei appassionato della serie che promuovo da anni, “aziende cinesi fantastiche e dove trovarle”, in questa puntata ti presento uno smartphone della Homfure, ennesima realtà informatica della Cina il cui sito web ufficiale mi è stato impossibile reperire. Al netto di un background così misterioso, tuttavia, devo ammettere che anche questo Homfure mi ha piacevolmente sorpreso, soprattutto per la sua memoria interna, da ben 512 GB.
In realtà, nello stilare questa classifica, ho trovato anche altri dispositivi con memoria interna da 512 GB, che però vanno “depurati” dello spazio destinato obbligatoriamente al sistema operativo. Questo device monta una versione “light” di Android 10, che occupa meno spazio, ed è per questo che alla fine è risultato il device con maggior memoria interna.

Ottime caratteristiche

Tutte le caratteristiche, di norma, sono in equilibrio fra loro, e l’Homfure non fa certo eccezione, a tanti GB di memoria interna corrispondono ben 8 GB di RAM e addirittura 5 fotocamere posteriori, per una risoluzione massima da 32 MP. Chiude il cerchio la batteria da ben 5000 mAh, che assicura una lunga durata di un singolo ciclo di ricarica.

Conclusioni

Lo smartphone con pennino Homfure Note20 + è un device di tutto rispetto, con caratteristiche tecniche da urlo. Perché allora non può essere considerato un top di gamma? Per quello che è il tallone d’Achille di tutte le piccole aziende cinesi: il risparmio sui materiali utilizzati. La scocca dell’Homfure Note20 + si usura dopo poco tempo, quindi anche qui il mio giudizio finale ne risente.

PRO
  • Memoria interna da 512 GB.
  • RAM 8 GB.
  • 5 fotocamere posteriori.
CONTRO
  • Scocca da migliorare.

5
Samsung Galaxy Note9

SMARTPHONE CON MIGLIOR PENNINO

84 / 100

In una guida in cui si valutano i migliori smartphone con pennino, va da sé che è opportuno considerare la cosa anche dalla prospettiva inversa, ovvero badando alla qualità dello strumento in sé. Se dovessi fermarmi al singolo pennino, potrei già dirti che S Pen di Samsung è assolutamente il migliore, sia per maneggevolezza che per tocco sul touch.
Tuttavia ho notato che S Pen interagisce alla grande con Samsung Galaxy Note9, mentre con gli altri smartphone della casa sudcoreana non è altrettanto efficiente. È per questo motivo che posso dire con assoluta certezza che il Samsung Galaxy Note9 è lo smartphone con miglior pennino.

Top gamma con le carte in regola

A guardare le caratteristiche tecniche di questo device, si capisce subito che il Samsung Galaxy Note9 è un top gamma: 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna sono caratteristiche di lusso per uno smartphone, alle quali dobbiamo abbinare una batteria di lunga durata da ben 4000 mAh. Il device è dual SIM, e come sistema operativo vanta Android Oreo.

Conclusioni

Il Samsung Galaxy Note9 è uno smartphone di lusso, di quelli che ti fanno brillare gli occhi anche dopo diversi mesi che l’hai acquistato. Non è il migliore in assoluto di questa categoria solo perché il Galaxy Note20 Ultra 5G ha prestazioni addirittura superiori.
Il vero problema di questo device è il processore Exynos, che magari non ti dirà nulla come nome, ma per gli addetti ai lavori è un vero incubo. Si tratta di un processore che divora energia in maniera ingorda, ed è in grado di mettere in difficoltà perfino la batteria da 4000 mAh in dotazione al Samsung Galaxy Note9. Fortunatamente, la batteria riesce a reggere, ma alla lunga il problema della ricarica insufficiente potrebbe essere più ricorrente.

PRO
  • Eccezionale con S Pen.
  • RAM da 6 GB.
  • Memoria interna da 6 GB.
CONTRO
  • Processore consuma troppa energia.

6
FENGGE Note20U

IL MIGLIOR SMARTPHONE CINESE CON PENNINO PER AMPIEZZA DISPLAY

77 / 100

Fra i vari smartphone che ho preso in considerazione, mi è capitato anche questo FENGGE Note20U, al quale confesso non avevo dato molto credito. La FENGGE è una della tantissime micro aziende cinese produttrici di device high-tech, il cui sito web ufficiale è perfino irreperibile nei nostri motori di ricerca.
Alla prova dei fatti, tuttavia, sono stato come abbagliato da questo display HD da ben 6,9 pollici, il più ampio e luminoso fra quelli della sua categoria, che già da solo gli ha garantito l’ingresso in questa mia speciale classifica. Pur essendo il display il vantaggio competitivo del FENGGE Note20U, è però per altre caratteristiche che ho strabuzzato gli occhi.

Non solo l’ampio display

Sulla scheda tecnica si legge: 12 GB di RAM, memoria interna da 512 GB e tripla fotocamera per una risoluzione massima da 48 MP. Si tratta di numeri che non solo non si ritrovano in molti altri smartphone, ma farebbero impallidire anche laptop e PC desktop. Anche la batteria da ben 5000 mAh assicura una lunga durata al device, che è ovviamente anche compatibile con la tecnologia 5G. Il sistema operativo in dotazione è l’Android 10.

Conclusioni

Dalle mie parti, per indicare piccole realtà in grado di fare la voce grossa non solo a parole ma anche con i fatti, si dice “anche le pulci hanno la tosse”. Se paragonato ai device dei colossi dell’informatica anche il FENGGE Note20U ha le dimensioni di una pulce, eppure alla prova dei fatti vanta caratteristiche da top gamma.
Sul lungo termine, però, il device presenta qualche problema: il sistema operativo si rallenta dopo pochi giorni, e la scocca è realizzata in una plastica di cattiva qualità che si usura in pochissimo tempo. Per questo motivo il gio giudizio finale ne risente.

PRO
  • Display ampio e luminoso.
  • RAM 12 GB.
  • Memoria interna da 512 GB.
CONTRO
  • Qualità scocca da migliorare.

7
HUAWEI Mate 30 Pro

LO SMARTPHONE CON PENNINO CAPACITIVO DAL MIGLIOR DESIGN

79 / 100

I concetti di design e maneggevolezza nell’usare uno smartphone con pennino sono ancor più importanti perché, usando il dispositivo con due mani, quella che regge il device deve avere la capacità di tenerlo senza difficoltà. La cosa ti può apparire scontata, ma avendo quasi tutti gli smartphone con pennino un display superiore ai 6 pollici rendere un dispositivo maneggevole non è mai facile.
In questa speciale classifica, con mia somma sorpresa, lo smartphone che si è rivelato il migliore è il Huawei Mate 30 Pro, che posso tenere con una mano senza alcuna difficoltà grazie anche all’estrema leggerezza del dispositivo.
Prima di accingerti all’acquisto, una doverosa premessa: il Mate 30 Pro non ha in dotazione il pennino, che va acquistato separatamente. Ho voluto comunque inserirlo perché con pochi euro in più si può acquistare la M-Pen Stylus della Huawei, la cui forma ricorda proprio una tradizionale penna, e in abbinamento al Mate 30 Pro l’uso è davvero soddisfacente.

Prestazioni elevate

Da un punto di vista hardware, il Mate 30 Pro sbaraglia gran parte della concorrenza: 8 GB di RAM, 256 GB di memoria interna, batteria da 4500 mAh e ben 4 fotocamere posteriori da 40 MP di risoluzione massima. Anche il sistema operativo, Android 10, è da top gamma.

Conclusioni

In condizioni normali, sul Mate 30 Pro ci sarebbero solo elogi da tessere. Eppure un dispositivo di queste qualità ha un problema enorme: la mancanza dei servizi Google.
Il Mate 30 Pro è uno dei primi dispositivi ad aver subito “l’embargo statunitense” nei confronti delle aziende cinesi, il che si è tradotto in un’incompatibilità fra Huawei e i servizi Google. Io sono sempre aperto al cambiamento, ma sono troppe le applicazioni che, in assenza del PlayStore, non possono essere usate su questo dispositivo, e il voto finale non può non risentirne.

PRO
  • Ottimo design.
  • Memoria interna da 256 GB.
  • RAM da 8 GB.
CONTRO
  • Manca il PlayStore

8
Yunir Note10pro

MIGLIOR SMARTPHONE CON PENNINO PER DURATA DELLA BATTERIA

70 / 100

Il fatto che non tutti i device di prima fascia vantino un pennino touch mi ha costretto a scoprire modelli e aziende fino a qualche tempo fa sconosciute, ma la considero una fortuna perché mi ha permesso di capire che non sempre i brand più rinomati sono quelli che meritano di più.
Sul fronte della durata della batteria, device top gamma hanno dovuto cedere il passo al semi-sconosciuto Yunir Note10pro. Sulla scheda tecnica la batteria in dotazione vanta 4800 mAh, che pur essendo un valore elevato non è il più alto in assoluto che ho trovato. Tuttavia, alla prova dei fatti, lo Yunir Note10pro dura tranquillamente per un giorno e mezzo.

Prestazioni non esaltanti

Se per la durata della batteria lo Yunir Note10pro sbaraglia la concorrenza, su altri fronti questo device prende botte sui denti. Una RAM di appena 2 GB è una memoria interna da 16 GB oggi giorno sono poca roba: la possibilità di espandere la ROM fino a 128 GB con una micro SD risolve solo parzialmente il problema. Chiude il cerchio la tripla fotocamera posteriore da risoluzione massima di 24 MP.

Conclusioni

Lo smartphone Yunir Note10pro è un prodotto che ti consiglio vivamente se non hai bisogno di prestazioni elevate e se per te la caratteristica fondamentale è la lunga durata della batteria. Per il resto, vale quello che mi diceva la professoressa di matematica alle superiori dopo un’interrogazione: vai a posto che è meglio!

PRO
  • Grande durata della batteria.
  • Dual SIM.
  • Tripla fotocamera posteriore 24 MP.
CONTRO
  • Appena 2 GB di RAM.

9
Samsung Galaxy Note 8

LO SMARTPHONE CON PENNINO CON MIGLIOR PROCESSORE

72 / 100

Io sono il primo che in uno smartphone guarda principalmente RAM e memoria interna, come se in una bella donna o in un bell’uomo si guardassero solo le forme del corpo. Per carità, l’occhio vuole la sua parte, ma ci sono anche altre qualità, come ad esempio il processore di uno smartphone, quello che detta “i giri del motore” in questo device.
Fra quelli che ho analizzato, nonostante sia un modello uscito nel 2017, il Samsung Galaxy Note 8 è ancor quello con il miglior processore, un octa core con una potenza totale di ben 4 GHz. Se è ancora migliore è probabilmente anche perché il suo successore, l’Exynos, sta creando non pochi problemi.

Ottime prestazioni

Il fantastico processore in dotazione al Galaxy Note 8 riesce a esprimersi al meglio anche perché può sfruttare oltre 6 GB di RAM. La memoria interna da 64 GB rappresenta una capacità soddisfacente, che figura più che egregiamente insieme al sistema operativo Android Nougat e alla doppia fotocamera posteriore da risoluzione massima da 12 MP.

Conclusioni

Il Galaxy Note 8 è un signor dispositivo, ma rientra ancora in quella generazione di Samsung che qualche anno fa hanno deluso gli acquirenti per la durata della batteria non eccelsa: il fatto che quella in dotazione a questo dispositivo sia appena da 3300 mAh sicuramente non aiuta, ma lo smartphone fatica anche “da solo” ad arrivare a fine giornata.

PRO
  • Processore da 4 GHz.
  • RAM da 6 GB.
  • Doppia fotocamera posteriore da 12 MP.
CONTRO
  • Batteria non di lunga durata.

10
LG Stylus 3

SMARTPHONE CON PENNINO ECONOMICO

62 / 100

Per chi ha usato fino a oggi lo smartphone con il classico tocco delle dita posso comprendere che passare al pennino può essere alquanto fastidioso. Del resto, se fino a oggi non ho avuto problemi, perché dovrei “convertirmi” a questo ennesimo orpello tecnologico? Argomentazione più che legittima, ma c’è anche chi ha sempre voglia di sperimentare o semplicemente, chi per altri motivi ha necessità di capire se il pennino può fare al caso suo.
Se rientri in queste ultime categorie, ma hai ancora un po' di scetticismo a riguardo, la soluzione è optare per un device per “entry level”, che costi pure poco, al fine di capire se il pennino può tornarti utile. Come palestra per l’uso della pen da smartphone ti consiglio LG Stylus 3.

Non di primo pelo

Prima che tu corra ad acquistarlo, è doveroso da parte mia fare un’importante premessa: questo device è in commercio dal 2017, che per uno smartphone è un po’ come quando ci chiediamo l’età di un cane: a ogni singolo anno ne corrispondono sette per questi prodotti. Del resto, basta dare un’occhiata alle caratteristiche tecniche per accorgersene: appena 16 GB di memoria interna, appena 1 GB di RAM, fotocamera da risoluzione massima di 13 MP.

Conclusioni

Lo smartphone LG Stylus 3 è indubbiamente un device dalle caratteristiche limitate che sconsiglio assolutamente agli smanettoni che cercano il modello dell’ultima ora. Se invece hai bisogno di uno smartphone per principianti perché non sei esattamente avvezzo alla tecnologia, come primo step questo dispositivo è quello che fa per te. I 16 GB di memoria interna si commentano da soli.

PRO
  • Facile da usare.
  • Perfetto per i principianti.
  • Fotocamera 13 MP.
CONTRO
  • Appena 16 GB di memoria interna.

Come Scegliere uno Smartphone con Pennino

Lo smartphone con pennino è, dopotutto, un semplice smartphone. Il fatto che questo device sia dotato di una penna per il touch, infatti, non lo rende diversi dagli omologhi sprovvisti di questo accessorio. Tutti i pennini che ho testato, inoltre, partendo dalla S Pen della Samsung fino a quelli degli smartphone più modesti, passando per la M-Pen della Huawei, si sono rivelati tutti eccellenti e comodi da usare.
Quindi, mutuando le istruzioni anche da altre guide che ho realizzato in precedenza, ti basterà valutare poche caratteristiche tecniche per prendere un buon smartphone con pennino.

Parti sempre dalla RAM

La Random Access Memory, meglio nota con l’acronimo RAM, rappresenta lo “spazio di manovra” che tutte le app del tuo smartphone hanno per poter funzionare correttamente. Spesso per spiegare il meccanismo della RAM adoro usare la metafora del parcheggio: se hai a disposizione 10 metri di strisce bianche per parcheggiare in centro puoi accostare l’auto in pochi secondi, mentre se devi infilare il tuo veicolo nell’unico posticino rimasto nascosto in un dedalo di macchine avrai bisogno di più tempo.
Con la RAM è lo stesso: maggiori sono i GB disponibili, più le tue applicazioni funzioneranno senza problemi. Un dispositivo con 2 GB può già essere sufficiente, ma per prestazioni eccellenti ti consiglio di valutare solo device con 4 GB a salire.

La memoria interna

Se la RAM rappresenta lo spazio di manovra, la memoria interna rappresenta l’effettivo spazio del parcheggio: se tutti i posti in centro sono occupati, non potrai parcheggiare la tua auto finché non se ne libera almeno uno, e tu resterai lì bloccato. Anche per quel che riguarda la memoria interna, il consiglio è di trovare sempre quella che abbia il maggior spazio possibile, perché ricorda che da quelli dichiarati, di norma, un 10 GB sono “sottratti” dal sistema operativo, mentre molti altri servono per app e fotografie.
Dati alla mano, ti consiglio di puntare su smartphone con pennino che abbiano almeno 64 GB di memoria interna. Certo, quando non è possibile puoi sempre ovviare con una micro SD per espandere una memoria interna, ma personalmente non amo questa soluzione. Il fatto è che la SD è una memoria aggiuntiva, che richiede un maggior sforzo al processore e alla RAM stessa, rendendo spesso il device più lento. Quindi, opta per memorie interne quanto più grandi possibili.

Il display

Rispetto a quanto accade per gli smartphone tradizionali, per quelli con pennino avere un display ampio su cui utilizzare questo accessorio è fondamentale. Al tempo stesso, un device troppo grande può diventare poco maneggevole e quindi scomodo.
Qual è la soluzione, quindi? Come diceva quella vecchia volpe di Aristotele, “il mezzo è la cosa migliore”: un display da 6 pollici rappresenta la giusta via di mezzo.

Un pennino per telefonare: il brevetto Oppo

Nella stesura di questa guida non ho inserito nella mia top 10 alcun dispositivo della Oppo, ma quello che sta realizzando quest’azienda è sicuramente da menzionare.
Anche se a molti questo nome non dirà nulla, la Oppo è un’azienda cinese che produce smartphone sin dal 2001. L’azienda e i suoi prodotti solo negli ultimi tempi hanno deciso di aggredire il mercato europeo, ed è per questo forse che finora non ne avevi mai sentito parlare.
Ma più che per la qualità dei suoi dispositivi, sui quali magari in futuro potrei creare una guida ad hoc, la Oppo promette di rivoluzionare il mercato grazie ai suoi brevetti. Quelli che hanno avuto maggior risalto dalla stampa di settore riguardano il display espandibile e la fotocamera modulare, ma scrivendo una guida per il miglior smartphone con pennino ho scoperto che la Oppo ha rivoluzionato il futuro anche di questo piccolo accessorio.
Per fartela breve, l’azienda cinese ha creato un pennino che si stacca dalla cornice dello smartphone e che è dotato di una batteria autonomia, con il quale si potranno addirittura fare e ricevere chiamate, senza più l’ausilio del cellulare. Il linea teorica, uno smartphone del genere potrebbe sicuramente diventare quello con il miglior pennino in assoluto, ma ci sono diverse considerazioni da fare: intanto non è stato ancora messo in commercio, quindi la competizione ovviamente non può ancora scattare. Ma poi: siamo sicuri che un pennino, un oggetto piccolo e affusolato, sia davvero più comodo per fare chiamate?
Non ho titoli di studio in ergonomia, ma valutando smartphone da anni e prendendo in considerazione anche aspetti come maneggevolezza e praticità, io qualche dubbio lo nutro. Tuttavia, tutte le aziende che propongono innovazioni hanno sempre la mia massima stima quindi, in attesa di conoscere il futuro di questo nuovo smartphone con pennino della Oppo: Stay Tuned.

Conclusioni

Se sei arrivato fino a questo punto, vuol dire che davvero sei interessato a uno smartphone con pennino, e spero di averti dato con questa guida tutto l’aiuto di cui hai bisogno.

Alla fine della fiera, come avrai avuto modo di capire già da solo, le caratteristiche da valutare per acquistare il miglior smartphone con pennino sono le stesse che prenderesti in considerazione anche per uno smartphone tradizionale.

Di conseguenza, quando vedi che il Samsung Galaxy Note20 Ultra 5G ha caratteristiche che farebbero impallidire perfino un laptop, capisci anche che per un device del genere il pennino non è altro che una delle sue innumerevoli qualità.

Ora tocca a te… fammi sapere cosa ne pensi sull’argomento. Sono curiosissimo!

Commenti

Ti potrebbe interessare anche