Penna per Tablet [Prezzi, Opinioni - Android e ios]

Data aggiornamento: 5/2/2021, Autore: Francesco Russo
  • Oggi voglio parlarti delle penne per tablet. Da ragazzo ho sempre avuto una passione per la grafica pubblicitaria, e adoravo il fatto che tantissimi pittori del calibro di Magritte e Depero si fosse dilettati anche nel creare manifesti pubblicitari (lo facevano più che altro per sbarcare il lunario da giovani). Col tempo la tecnologia ha preso il sopravvento, e la creazioni di animazioni e immagini in ambito digitale ha un po’ impoverito il settore. Almeno lo credevo finché non ho scoperto non solo le tavolette grafiche, ma anche il fatto che molti pubblicitari contemporanei creano le proprie campagne disegnando direttamente sui tablet. Da lì la folgorazione: creare una guida in cui posso proporre le migliori penne per tablet, dopo ovviamente averle rigorosamente analizzate. La cosa poi in realtà si è rivelata meno facile del previsto e sul mio cammino ho trovato più spine che rose, come avrai modo di vedere, ma il lavoro che ho svolto è stato comunque utile.
1

Apple Pencil (Seconda Generazione)

MIGLIORE PENNA PER TABLET APPLE SECONDO ME
119,00 € 149,00 € (-20%)
95 / 100
2

Samsung S-PEN Galaxy TAB S3 Mouse

MIGLIORE PENNA PER TABLET SAMSUG PER LEGGEREZZA
 
91 / 100
3

Penna Microsoft Surface

MIGLIOR PENNA PER TABLET MICROSOFT DEDICATA AI GRAFICI
114,90 €
90 / 100
4

Zspeed Penna Touch AC-020WT4

MIGLIOR PENNA PER TABLET UNIVERSALE
19,99 €
87 / 100
5

Logitech Crayon

MIGLIORE PENNA LOW COST PER DEVICE APPLE
49,89 € 71,99 € (-31%)
80 / 100
6

Apple Pencil (Prima Generazione)

PENNA PER IPAD DI PRECEDENTE GENERAZIONE
77 / 100
7

Huawei M-Pen Stylus

MIGLIOR PENNA PER TABLET PER QUALITÀ – PREZZO
76 / 100
8

Huawei M-Pen per Matepad Pro

MIGLIOR PENNA PER TABLET HUAWEI
92,09 €
74 / 100
9

Huawei M-Pen Lite

PENNA PER TABLET DAL MIGLIOR DESIGN
70 / 100
10

Samsung EJ-PT870

MIGLIORA PENNA PER TABLET SAMSUNG DI PRECEDENTE GENERAZIONE
65 / 100
  • Il prezzo di una penna per tablet è pari a 79,17 €, calcolato come media di tutti i prezzi dei prodotti recensiti in questa classifica. Il prodotto più economico ha un prezzo pari a 19,99 €, mentre quello più caro è pari a € 119,00 €.
  • Alert spoiler: la miglior penna per tablet in assoluto è a mio avviso l’Apple Pencil di seconda generazione. Ti consiglio però di leggere anche il resto della guida, perché dietro c’è molto altro. Inoltre nella seconda parte do qualche consiglio su come scegliere una penna per tablet… da non perdere!
  • Pubblicato il 05.02.2021.

1
Apple Pencil (Seconda Generazione)

MIGLIORE PENNA PER TABLET APPLE SECONDO ME

119,00 € 95 / 100

Le penne per tablet sono dei prodotti diversi da quelli tradizionali high-tech non solo per la mera destinazione d’uso che hanno, ma anche perché rispondono alle regole di uno specifico circuito chiuso per ogni azienda. Tradotto in termini più semplici, le penne per tablet prodotte dalla Apple funzionano solo sugli iPad, quelle creare di Microsoft solo sui prodotti realizzati dalla stessa azienda di Redmond e così via.
È evidente che quindi una classifica comparativa è molto influenzata da questa mancanza di universalità. Ma volendo comunque provare a dare un parere su ogni singola penna per tablet trovo che l’Apple (ancora una volta) abbia superato tutti.
L’Apple Pencil di seconda generazione è la migliore che ho provato nella mia fase di test per leggerezza, maneggevolezza e facilità d’uso.

Interessante la ricarica wireless

Per offrire il massimo delle prestazioni possibili, l’Apple Pencil è dotata di una propria batteria autonoma, che si ricarica in modalità wireless agganciandola magneticamente all’iPad di turno. Questa semplice trovata, oltre a essere particolarmente comoda, permette alla penna di essere praticamente sempre carica.
L’Apple Pencil di seconda generazione pesa appena 21 grammi, ha il profilo scanalato per evitarne rotolamenti accidentali ma soprattutto permette di disegnare con estrema precisione sull’iPad.

Conclusioni

In termini di utilizzo e maneggevolezza, l’Apple Pencil di seconda generazione è quella che mi ha garantito la migliore esperienza di disegno su tablet. Il lato negativo è un qualcosa che, ti premetto, ritroveremo anche in altri prodotti: questa penna non solo è circoscritta al mondo Apple, ma funziona solo con gli iPad di ultima generazione, non considerando quelli più datati.
Va bene che l’Apple è un’azienda che fonda la maggior parte dei suoi guadagni sull’obsolescenza programmata, ma almeno per una semplice penna per tablet a mio avviso si poteva evitare. Tuttavia, ciò non può inficiare sulla grandiosità del prodotto.

PRO
  • Disegno eccezionale.
  • Leggera.
  • Ricarica wireless.
CONTRO
  • Funziona solo con gli iPad di ultima generazione.

2
Samsung S-PEN Galaxy TAB S3 Mouse

MIGLIORE PENNA PER TABLET SAMSUG PER LEGGEREZZA

91 / 100

Dato che tutte le penne per tablet hanno come obiettivo quello di assomigliare il più possibile alle loro “omologhe tradizionali”, la leggerezza è un valore importante anche per una penna con la quale scrivere su carta.
Devo ammettere che per trovare il prodotto vincente in questa categoria ho dovuto usare il bilancino elettronico, perché praticamente in tutte le penne che ho recensito ho percepito tantissima leggerezza, ma alla fine l’ha spuntata la Samsung S-PEN Galaxy TAB S3 Mouse, che con i suoi 11 grammi dimostra di aver un nome ben più impegnativo del suo peso.

Grande maneggevolezza

Gli appena 11 grammi di peso sarebbero inutili se non fossero abbinati ad altri parametri che garantiscono una grande maneggevolezza, come ad esempio il diametro di appena 9,4 mm.
Alla prova dei fatti, con questa penna non solo si può disegnare sul Galaxy Tab S3 con facilità, ma è possibile perfino definire dei tratti ben precisi. Questo ovviamente grazie alla punta di alta precisione di questa Samsung S-PEN Galaxy TAB S3 Mouse, il cui diametro è di appena 0,7 mm.
Completano la scheda tecnica la lunghezza di 139 mm della penna è il classico colore nero che da anni contraddistingue questa tipologia di prodotti in Samsung.

Conclusioni

La Samsung S-PEN Galaxy TAB S3 Mouse è un prodotto indubbiamente eccezionale, che oltre a essere la penna per tablet più leggera in assoluto permette di avere un tratto da disegnatore professionista.
Anche questa penna funziona in un mondo particolarmente circoscritto: non ho potuto testare tutte le tipologie di tablet Samsung, ma l’unico su cui funziona davvero bene è il Galaxy TAB S3.

PRO
  • Appena 11 grammi di peso.
  • Diametro 9,4 mm.
  • Ottimo tratto.
CONTRO
  • Non compatibile con tutti i tablet Samsung.

3
Penna Microsoft Surface

MIGLIOR PENNA PER TABLET MICROSOFT DEDICATA AI GRAFICI

114,90 € 90 / 100

Le penne per i tablet sono nate ben prima della tecnologia touch screen, e nei primi anni Duemila erano lo strumento per interfacciarsi con quelli che all’epoca si chiamavano palmari.
Tecnicamente, ancora oggi, le penne per tablet possono essere usate per avviare un programma, per digitare il testo di un SMS o per alzare il volume di un video su YouTube, ma a mio avviso questi strumenti possono sfruttare al massimo le proprie potenzialità solo se usate come le penne tradizionali, ovvero facendo disegni o prendendo appunti per la propria grafia.
Usare una penna sul tablet anziché sulle tavole grafiche è ad esempio il nuovo trend di chi realizza contenuti animati sul web, e fra tutte la penna per il Microsoft Surface è la migliore per i grafici e i disegnatori.

Traccia perfino le ombre

Al di là di quello che possa essere il tuo pensiero su Bill Gates e la Microsoft, è innegabile che tutti gli accessori prodotti per i tablet Surface sono eccellenti, e questa penna non è da meno.
Nonostante pesi la bellezza di 400 grammi, un’enormità se paragonata alla concorrenza, questa penna vanta ben 4096 punti di pressione, il che significa che riesce a esprimere sullo schermo del tablet qualunque sia il tuo tratto.
Quando poi ho visto che con questo prodotto ero in grado perfino di ombreggiare i disegni quasi non ci volevo credere. In termini di utilizzo questa penna per Microsoft Surface è veloce e facile da usare.

Conclusioni

Come detto, se sei il fortunato possessore di un Microsoft Surface, questa è proprio la penna per tablet che fa per te. Il peso da 400 grammi è dovuto al fatto che questa penna, anziché avere la ricarica wireless, funziona con una pila AAAA, che fra l’altro si scarica abbastanza in fretta. Una modalità di ricarica wireless (stile Apple) sarebbe stata sicuramente migliore.

PRO
  • Ottima penna per grafici.
  • 4096 punti di pressione.
  • Molto veloce.
CONTRO
  • Pesa ben 400 grammi.

4
Zspeed Penna Touch AC-020WT

MIGLIOR PENNA PER TABLET UNIVERSALE

19,99 € 87 / 100

In un mondo in cui ogni azienda si realizza una penna per tablet da usare esclusivamente per i propri device (e tra l’altro nemmeno tutti), questo prodotto della Zspeed rappresenta una luce in fondo al tunnel. La Zspeed Penna Touch è probabilmente una delle poche penne per tablet progettate per funzionare con device anche di altre aziende.
Durante la mia fase di test mi sono dato parecchio da fare, e posso assicurati che questa penna per tablet mi ha dato soddisfazioni con i più disparati device, dal Microsoft Surface Pro all’Apple iPad, passando per i prodotti Samsung, Asus e Lenovo.

Leggera e facile da usare

Rispetto a tanti prodotti concorrenti la Zspeed è una delle penne più lunghe, con i suoi 18 cm, ma in compenso bilancia il tutto con appena 16 grammi di peso.
Ho particolarmente apprezzato anche i materiali con cui è stata realizzata: una lega di rame e acciaio che ti dà un senso di solidità e che per una volta mette al bando le plastiche scadenti.
Per quel che riguarda la ricarica, questa penna può essere usata intensamente fino a 10 ore di file, mentre in modalità stand by può durare perfino un mese. La ricarica avviene con un classico cavo USB, senza pile o modalità wireless.
Per non smarrirla la Zspeed Penna Touch è dotata di un tappo magnetico che viene attratto dalla scocca del tablet.

Conclusioni

Solo per il fatto che la Zspeed possa essere usata con diversi tablet di marche differenti, meriterebbe il titolo di migliore penna per tablet in assoluto. In un prodotto del genere, tuttavia, la qualità del tratto è importante, e nel tracciare disegni a mano libera ho trovato non poche difficoltà.
Si tratta di un vero peccato, ma per il resto la penna merita.

PRO
  • Penna universale.
  • Leggera.
  • Batteria dalla lunga durata.
CONTRO
  • Non adatta per i disegni a mano libera.

5
Logitech Crayon

MIGLIORE PENNA LOW COST PER DEVICE APPLE

71,99 € (-31%) 80 / 100

Quando mi sono trovato a recensire una penna per tablet della Logitech, mi sono sentito per un attimo più giovane, ricordando la calcolatrice dell’omonima azienda che avevo sempre con me ai tempi della scuola.
Poi quando mi sono ripreso dall’inevitabile crisi di mezza età mi sono per un attimo rinfrancato del fatto che una penna della Logitech, non essendo legata a nessun marchio specifico, potesse essere un altro prodotto universale come quello della Zspeed.
Pochissimo tempo dopo l’unboxing la doccia gelata: la Logitech Crayon è una penna per tablet che funziona esclusivamente per i prodotti Apple.
Ho controllato e non vi sono legami commerciali fra la Logitech e l’azienda di Cupertino: si è trattato proprio una scelta di mercato.
Vedendo il prezzo, tuttavia, ho avuto l’illuminazione: essendo molto più economica delle Pencil originali, la Logitech Crayon è la perfetta penna low cost per device Apple.

Palm Rejecton eccezionale

La prima cosa che mi ha colpito della Logitech Crayon è stata la Palm Rejecton, ovvero la possibilità di appoggiare il palmo della mano sullo schermo del tablet mentre usavo la penna, con la stessa naturalezza con cui poggiamo le mani sui fogli di carta.
Altra tecnologia interessante è quella di inclinazione, che permette di tracciare un tratto più o meno spesso a seconda di quanto inclini la penna. Ottima anche la durata della batteria, che con una singola ricarica permette di usare la Logitech Crayon per oltre 7 ore di fila.

Conclusioni

Per semplicità di utilizzo e prestazioni fornite la Logitech Crayon è sicuramente un prodotto eccellente. Questo fatto che però l’azienda adotti una mission che potremmo riassumere con il claim “o Apple o morte” (con il volto del compianto Steve Jobs come logo, in stile Che Guevara) mi lascia molto perplesso.

PRO
  • Prezzo conveniente se usi Apple.
  • Palm Rejecton.
  • Batteria dall’ottima durata.
CONTRO
  • Funziona solo con device Apple.

6
Apple Pencil (Prima Generazione)

PENNA PER IPAD DI PRECEDENTE GENERAZIONE

77 / 100

In un ottica di “cerchia ristretta” che ho più volte amaramente sottolineato parlando di queste penne per tablet, può perfino capitare di trovare prodotti che vanno bene solo per device di vecchia generazione. Ad esempio, pur essendo l’Apple Pencil di seconda generazione la migliore penna per tablet in assoluto, non funziona con i vecchi iPad Air e iPad Mini.
Se per caso hai uno di questi prodotti e ti serve una penna ad hoc, hai una sola possibilità: prendere l’Apple Pencil di prima generazione.

Caratteristiche interessanti

L’Apple Pencil di prima generazione non è fra le più leggere della sua categoria, ma 136 grammi rappresentano comunque un peso più che accettabile.
Questa penna è inoltre dotata del palm rejection, supporta qualsiasi tipologia di tratto e pressione e si può caricare collegandola direttamente alla porta lighting dell’iPad.
Questa modalità di ricarica purtroppo non permette di caricare contemporaneamente, qualora ve ne fosse l’esigenza, sia iPad che l’Apple Pencil di prima generazione, ma in compenso quest’ultima raggiunge il 100% di ricarica in appena una ventina di minuti.
Infine, ho molto apprezzato la presenza di una punta extra.

Conclusioni

Se ti ritrovi a provare nel giro di poco tempo sia l’Apple Pencil di prima generazione che quella di seconda, capisci in poco tempo che vi è una differenza abissale fra i due prodotti, con un netto miglioramento con la versione più recente.
Ti consiglio quindi di optare per l’Apple Pencil di prima generazione esclusivamente se hai un device Apple più datato, anche perché i materiali con cui è realizzata non mi hanno particolarmente convinto.

PRO
  • Perfetta per vecchi device Apple.
  • Facile da usare.
  • Ricarica rapida.
CONTRO
  • Materiali da migliorare.

7
Huawei M-Pen Stylus

MIGLIOR PENNA PER TABLET PER QUALITÀ – PREZZO

76 / 100

Rispetto ad altre categorie di prodotti, per quel che riguarda le penne per tablet la ricerca del modello che rappresenti il miglior rapporto fra qualità e prezzo è in tutta onestà una semplice medaglia da appuntare al petto, tutto qui.
Questo è dovuto a quanto ci siamo già detti più volte in precedenza, ovvero che la stragrande maggioranza delle penne per tablet è legata in maniera indissolubile a pochissimi prodotti (o addirittura a uno solo) dell’omonimo brand che rappresentano.
Questo significa che, all’atto pratico, la Huawei M-Pen Stylus è la migliore penna per tablet per rapporto fra prestazioni e costo, ma se non sei un possessore del Mate 20 X la cosa non ti riguarda.

Tantissimi livelli di pressione

È un vero peccato che l’utilizzo della Huawei M-Pen Stylus sia un privilegio riservato per pochi, perché si tratta di un prodotto davvero interessante. Potrai appurare testnadola sul Mate 20 X quanto i 4096 livelli di pressione che vanta la M-Pen Stylus garantiscano una grandissima esperienza di disegno e scrittura.
Quello che però più di tutto mi ha piacevolmente colpito è la Smart Floating Detection Design, una tecnologia che permette alla penna di rilevare anche la tipologia di “movimento fluttuante” della mano, traducendolo sul tablet con un tratto che ricalca perfettamente quello che avresti fatto su un normale foglio di carta.

Conclusioni

La Huawei M-Pen Stylus è un gran prodotto, facile da usare e molto maneggevole: peccato che funzioni solo con il tablet Mate 20 X, “rinnegando” anche altri device della stessa Huawei. Voto positivo, ma avrei preferito una maggior universalità almeno all’interno della stessa azienda cinese.

PRO
  • Miglior rapporto qualità – prezzo.
  • 4096 livelli di pressione.
  • Tecnologia Smart Floating Detection Design.
CONTRO
  • Funziona solo con Mate 20 X.

8
Huawei M-Pen per Matepad Pro

MIGLIOR PENNA PER TABLET HUAWEI

92,09 € 74 / 100

Per riuscire a sottrarre quante più quote di mercato possibile a colossi del settore come Apple e Samsung, la Huawei ha diversificato i suoi investimenti anche nella realizzazione di prodotti apparentemente di “seconda fascia” come le penne per tablet.
Pur avendone prodotte decine, non tutte però sono riuscite nello scopo, tant’è che anche in questa mia speciale classifica io ne ho considerate valide solo 3, seppur sono un’enormità rispetto a tanti marchi ben più blasonati.
Fra tutti i modelli proposti, tuttavia, la M-Pen è sicuramente la più riuscita, tant’è che la considero la migliore penna per tablet mai prodotta fino a oggi dalla Huawei.

Leggera e facile da usare

La M-Pen si presenta con un colore grigio chiaro, insolito per un prodotto del genere, che però connota già in questa caratteristica una certa attenzione all’eleganza e al design.
Oltre all’aspetto estetico, tuttavia, questa penna ha anche tanta sostanza, il che fa sorridere calcolando che pesa appena 14 grammi.
La M-Pen ha messo al bando pile e ricariche obsolete, e porta in dote una batteria che si ricarica in modalità wireless tutte le volte che la penna si collega alla parte superiore del tablet: in questo modo la penna è carica praticamente sempre.
Il design esagonale riprende quello delle penne tradizionali, ed è perfetto per fare in modo che la penna non rotoli via in maniera accidentale. Completano il quadro i 4096 livelli di pressione, che garantiscono un tratto simile a quello di una normalissima penna.

Conclusioni

La Huawei M-Pen è una penna per tablet che in termini di qualità e prestazioni rientra di diritto in quei prodotti che di solito si definiscono “top di gamma”. L’unico difetto, anche in questo caso, è quell’ossessionante monogamia che fa sì che la M-Pen funzioni solo con il Matepad Pro della Huawei.

PRO
  • Migliore fra le penne per tablet della Huawei.
  • Peso appena 14 grammi.
  • 4096 livelli di pressione.
CONTRO
  • Funziona solo con Matepad Pro.

9
Huawei M-Pen Lite

PENNA PER TABLET DAL MIGLIOR DESIGN

70 / 100

La massima ambizione di una penna per tablet è quella di assomigliare quanto più possibile alla sua omologa per la carta.
Quando un prodotto del genere viene usato come una qualsiasi delle penne contenute nel portapenne della tua scrivania, che stranamente ricorda il boccale in cui hai bevuto proprio quella sera in cui ti sei preso quella sbronza al pub sotto casa (ogni riferimento ad accadimenti reali è puramente casuale), allora può dirsi perfetto.
E in questa ottica la penna per tablet che più di tutte ne ricorda una tradizionale è sicuramente la M-Pen Lite della Huawei. Scopriamo insieme perché.

Sembra proprio una penna vera

Guardando la Huawei M-Pen Lite distrattamente per qualche secondo, mi ha dato davvero l’impressione di una “penna vera”: peso di appena 19 grammi, lunghezza di 144 mm, perfino i materiali utilizzati (proprio perché non di grandissima qualità) mi hanno ricordato una qualsiasi delle penne che ci sono nel mio studio.
Quando poi l’ho testata sul Mediapad M5 Lite (“aridaje” con la monogamia Huawei), ho capito che invece era un gran bel prodotto per tablet, con 2048 livelli di pressione e una tecnologia in grado di catturare i movimenti della mano.
Completano il quadro la ricarica in modalità wireless su tablet e un’autonomia di ben 10 ore filate.

Conclusioni

La Huawei M-Pen Lite è un’altra ottima penna per tablet prodotta dall’azienda cinese, che anche in questo caso può tornare utile solo ai possessori di Mediapad M5 Lite.
In questo caso, però, non è questa “monogamia” il peggior difetto, ma i materiali di cui è composta la M-Pen Lite. Va bene che così la somiglianza con una penna normale è più marcata, ma qui si esagera.

PRO
  • Sembra una penna vera.
  • 2048 livelli di pressione.
  • Peso di appena 19 grammi.
CONTRO
  • Materiali da migliorare.

10
Samsung EJ-PT870

MIGLIORA PENNA PER TABLET SAMSUNG DI PRECEDENTE GENERAZIONE

65 / 100

Ti confesso sin da subito che la Samsung Ej-PT870 non mi ha particolarmente entusiasmato. Tuttavia, è la migliore penna per tablet per dispositivi dell’omonima azienda sudcoreana che hanno ormai qualche annetto alle spalle, come il Galaxy Tab S7 e il Tab S7+. L’unica ragione per preferire la Ej-PT870, quindi, è solo se sei un possessore di questi vecchi tablet Samsung.

PRO
  • Leggera.
  • Facile da usare.
  • Ottima con schermo touch capacitivo.
CONTRO
  • Funziona solo con vecchi tablet Samsung.

Come Scegliere le Migliori Penne per Tablet?

Guarda il tablet che hai e regolati di conseguenza.
In appena 9 parole potrei in realtà già rispondere alla domanda che mi pongo in questo paragrafo, così tu potresti direttamente lasciare un commento a quello che ho scritto e ce ne andremmo poi a casa tutti felici e contenti.
È evidentemente una provocazione la mia, ma rappresenta comunque la realtà dei fatti perché quello delle penne per tablet è una sorta di circolo chiuso, in cui ogni brand tende a offrire il miglior supporto possibile alle proprie penne e a limitare il funzionamento dei prodotti della concorrenza.
Tuttavia, auspicando tempi migliori in cui le penne per tablet possano essere prodotti ben più universali, o quantomeno nella speranza che tu debba valutare la scelta di una penna digitale che vada bene per il tuo device, in queste righe proverò a darti qualche utile dritta sull’argomento.

Cosa si intende con penne attive e passive?

Il primo bivio in cui potresti imbatterti riguarda la tipologia di penna per tablet, che il più delle volte viene indicata con il termine “attiva” oppure “passiva”.
Le penne per tablet attive sono quelle dotate di un “digitalizzatore” che le permette di interagire con lo schermo del tablet: sono le migliori in assoluto, rendono un tratto molto simile a quello di una penna tradizione e sono leggerissime. Per dirla ancora più semplice, le penne per tablet attive sono quelle dotate di batteria.
Le penne passive sono invece definite stilo, perché non fanno altro che simulare il tocco delle dita sullo schermo e non hanno alcuna batteria. Sono economiche, facili da usare, ma soprattutto universali.
Ora, alla luce delle decine di volte in cui mi sono lamentato della poca versatilità delle penne per tablet che ho testato, secondo te su quale tipologia ho dirottato i miei sforzi? Bravissimo, non era difficile, tutte le penne per tablet presenti nella mia top 10 sono “attive”.
Da parte mia era doveroso farti questo distinguo, ma sappi che io le penne stilo passive nemmeno le considero: cosa devo farmene di un prodotto che non riesce a ricreare il mio tratto, e che serve solo a sostituire il tocco delle dita? Ho un ottimo rapporto con le mia dita, quindi non mi occorrono dei semplici “surrogati”, ma degli strumenti che mi permettano di digitalizzare il mio tratto come se lo stessi tracciando su un banalissimo pezzo di carta.

I livelli di pressione

Sempre a proposito della mia classifica, sicuramente avrai notato che spesso ho parlato di “livelli di pressione” per alcuni prodotti. Con questo termine indico semplicemente la capacità della penna per tablet di percepire il livello della pressione che esercito sulla stessa e di tradurlo in un tratto più o meno marcato.
In media le penne per tablet hanno 2048 livelli di pressione, le migliori arrivano addirittura a 4096.

Autonomia

Dal momento che considero solo le penne per tablet attive, è opportuno dedicare qualche minuto anche al livello di autonomia della batteria di queste penne.
Affinché possano essere utilizzate al meglio, ti consiglio di puntare su penne per tablet che possano raggiungere almeno 4 o 5 ore di autonomia, meglio ancora se riescono ad arrivare a 10. L’unica casistica in cui si può derogare da questo livello di autonomia è quando acquisti penne con ricarica wireless e attacco magnetico sul tablet.
Grazie alla tecnologia di ricarica wireless, infatti, questa tipologia di penne per tablet in pratica si ricarica già durante l’utilizzo, quindi a meno che tu non sia impegnato in sessioni di disegno particolarmente lunghe il pericolo che si scarichino non c’è mai.

Design e maneggevolezza

Ultimo aspetto da considerare, ma non meno importante, la parte relativa all’ergonomia della penna per tablet. In termini di peso nessuna delle penne che ho recensito mi ha dato particolari noie: nella peggiore delle ipotesi ho trovato prodotti da appena 400 grammi, quindi le mie mani non si sono ovviamente stancate mai.
Tuttavia, le migliori penne per tablet non superano mai i 100 grammi di peso, e le “top di gamma” non arrivano nemmeno a 20.
Per quel che riguarda il design, invece, potendo scegliere opta per quelle che hanno una forma esagonale, tipica delle penne tradizionali più comuni: in questo modo sarà difficile che rotolino via in maniera accidentale.
Per quel che riguarda le punte intercambiabili, invece, quasi tutte le penne digitali vantano almeno due o tre ricambi già inclusi nelle confezioni: si tratta di diverse tipologie che permettono di creare tratti diversi anche a seconda della pressione e dell’inclinazione.

Conclusioni

Si chiude qui una delle guide più atipiche che io abbia mai scritto, una di quelle in cui non ho potuto consigliare prodotti liberamente, “schiavo” dei limiti che ogni brand applica sulle sue penne per tablet.

Tuttavia, alla luce anche di tutte quelle che sono le caratteristiche tipiche di questo prodotto, come maneggevolezza, tratto e design, era quasi ovvio che alla fine la migliore in assoluto si rivelasse l’Apple Pencil di seconda generazione.

Tutti i parametri tipici dell’ergonomia sono sempre stati molto cari all’azienda di Cupertino: usando una metafora calcistica, è come se alla Apple avessero giocato questa partita nel proprio stadio.

Tuttavia, proprio alla luce di quanto ci siamo detti, il tuo parere su questa guida è ancora più importante: se hai delle domande da fare, se vuoi fare critiche costruttive o, meglio ancora, se vuoi suggerirmi una penna per tablet universale, lascia pure un commento qui in fondo.

Commenti

Ti potrebbe interessare anche