Migliori Convertibili 2 in 1 [Confronto e Opinioni]

Francesco Russo 27/11/2020
MIGLIORE SECONDO ME
Bmax Y11
399,99 €
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
Chuwi Ubook Pro 8100Y
 
Attualmente non disponibile
 
HP PC Envy X360
 
Attualmente non disponibile
 
OTTIMO PER QUALITÀ-PREZZO
Asus Vivobook Flip TP412UA-EC036T
 
Attualmente non disponibile
 
CONVENIENTE
Lenovo IdeaPad Flex 5
 
Attualmente non disponibile
 

  • Se anche tu sei indeciso se acquistare un notebook, un tablet o un ultrabook, allora ti consiglio di prendere in considerazione un convertibile 2 in 1. Ma di che cosa si tratta esattamente? Un convertibile 2 in 1 è un PC portatile con il design e la leggerezza di un tablet, nel quale la tastiera si stacca oppure ruota di 360 gradi, lasciando il display touch libero, proprio come in un tablet. Da quando negli anni Sessanta l’opinione pubblica si divideva una presunta rivalità fra Beatles e Rolling Stones (creata a uso e consumo dei media e mai “coltivata” dalle due band), per capire il valore di un prodotto si è sempre provati a contrapporlo a un suo “opposto”, come se le due cose fossero sempre inconciliabili. La stessa cosa avviene ancora oggi nel mondo hi-tech, con le varie aziende che finanziano fior di ricerche di mercato per capire se gli utenti preferisco i tablet o i notebook. Per quel che mi riguarda, ho sempre odiato le “dicotomie a tutti i costi”, soprattutto lì dove non sono necessarie. Ad esempio, perché scegliere fra tablet e notebook quando con i convertibili 2 in 1 puoi avere entrambi?
  • Nelle prossime righe ti descriverò quelli che ritengo essere i migliori convertibili 2 in 1 disponibili al momento sul mercato e precisamente:
  • Ed ecco una sorpresa che non ti aspetti: il migliore in assoluto è il Bmax Y11, prodotto del quale probabilmente non avrai mai sentito parlare. Se vuoi saperne di più, dai un’occhiata al prossimo paragrafo.
  • Il 27.11.2020 ho pubblicato questo articolo e la relativa guida su come scegliere un convertibile 2 in 1, che trovi qui sotto.

1
Bmax Y11

IL MIGLIORE CONVERTIBILE 2 IN 1 SECONDO ME

399,99 € Disponibilità immediata

L’amore è quella cosa che ti colpisce quando meno te l’aspetti, e ti fa battere il cuore per cose che mai prima avresti immaginato di amare. No, non sono appena uscito da una maratona di film romantici che mi ha destabilizzato, sto realmente esprimendo il mio parere verso il Bmax Y11, un portatile 2 in 1 con alcune caratteristiche che di norma non apprezzerei, ma che in questo gioiello calzano alla perfezione.

Una piuma con tastiera rotante

Il Bmax Y11 rientra in quella categoria di 2 in 1 con la tastiera che ruota di quasi 360 gradi e che non si stacca dal display, cosa che (come scoprirai a breve) di solito non amo. Il fatto che il Bmax Y11, tuttavia, nella sua interezza pesi poco più di 900 grammi (in commercio quasi tutti i tablet pesano di più) rende del tutto ininfluente il fatto che la tastiera non si stacchi.

Prestazioni da urlo

Memoria SSD da 256 GB, RAM da 8 GB, processore Intel da 2,6 Ghz: se parlassimo di una bella donna, ci troveremo di fronte a una modella che può vantare le giunoniche misure 90 – 60 – 90. Trattandosi invece di un convertibile 2 in 1 (il migliore a mio avviso, se non si fosse capito!), il Bmax Y11 si mostra come un dispositivo che effettua tutte le normali operazioni di un PC in pochi secondi e con la massima efficienza.

Riassumendo

Nel valutare il Bmax 11 ho trovato tutto quello che cerco in un convertibile 2 in 1: comodità, facilità di utilizzo e massima potenza di calcolo. La tastiera che si stacca sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma lamentarsi di questo gioiello sarebbe blasfemia pura: quindi ottimo!

PRO
  • Prodotto leggerissimo.
  • Prestazioni hardware elevate.
  • Facile da usare.
CONTRO
  • Tastiera non si stacca da display.

2
Chuwi Ubook Pro 8100Y

IL MIGLIOR CONVERTIBILE 2 IN 1 PER AUTONOMIA DELLA BATTERIA

Il Chuwi Ubook Pro 8100Y rientra in quella categoria di prodotti realizzati da piccole aziende cinesi, che nel corso del tempo stanno scalando vertiginosamente la vetta nel mondo hi-tech. Nei prossimi anni si parlerà di Chuwi come si parla oggi di Samsung o Apple, per intenderci. Il convertibile N4100 mi ha piacevolmente sorpreso per la lunga autonomia che può vantare, il migliore sotto questo aspetto.

Batteria resistente allo stress

Quando si parla di autonomia della batteria bisogna sempre fare un distinguo fra quella “dichiarata” e quella reale. La batteria che monta il Chuwi Pro 8100Y è da 5000 mAh, apparentemente nella norma. Sottoponendola però alla prova dei fatti, mi ha stupito. Considera che un buon portatile ha un’autonomia in media di 8 ore, che scende sui 90 minuti se utilizzato al massimo. Un ciclo completo di ricarica del Chuwi messo “sotto stress” è durato 2 ore e 37 minuti, mentre con un utilizzo blando è arrivato addirittura a più di 15 ore: pazzesco!

Ottimo hardware

Il Chuwi Pro 8100Y vanta ben 4 processori per una potenza totale da 3,4 GHz, una memoria RAM da 8 GB è un disco fisso SSD da 256 GB. Si tratta quindi di un hardware eccezionale, che ti permette di effettuare tutte le tradizionali operazioni che fai al PC. Il sistema operativo in dotazione è Windows 10, mentre il display è da 12 pollici.

Riassumendo

A dispetto del fatto che sia realizzato da un’azienda ancora sconosciuta al grande pubblico, il Chuwi Pro 8100Y è un convertibile 2 in 1 dalle prestazioni eccellenti e con un’autonomia pazzesca. L’unico aspetto da migliorare, anche per questo convertibile, è il fatto che la tastiera non si può staccare dal display.

PRO
  • Autonomia batteria eccezionale.
  • Prestazioni hardware elevate.
  • Sistema operativo Windows 10.
CONTRO
  • Tastiera non si stacca da display.

3
HP PC Envy X360

CONVERTIBILE 2 IN 1 CON MIGLIOR DISCO FISSO

Se questo convertibile della HP fosse un meme del web, probabilmente sarebbe accompagnato dall’ormai inflazionata dicitura “se è porno tolgo subito”. Quando c’è da fare prodotti da fascia altissima la HP, azienda leader del settore PC, non si tira mai indietro, e con questo X360 lo dimostra chiaramente.
Tuttavia ha un prezzo che per molti (compreso il sottoscritto) è fuori mercato, e nella mia classifica il rapporto qualità – prezzo è un valore imprescindibile. Vanta comunque un hard disk davvero capiente, il più ampio fra gli SSD sinora visti.

Mamma che prestazioni

Questo X360 della XP ha una memoria RAM da 8 GB, un display Full HD da 13,3 pollici e soprattutto un disco fisso SSD da 516 GB. È davvero un gioiello, che però ha a mio avviso una pecca importante: monta 6 processori della AMD, che hanno una potenza di calcolo totale di 2,3 GHz.
Non è un problema di potenza, perché ti assicuro che questo convertibile 2 in 1 è una scheggia in tutte le operazioni svolte. Il fatto è che su un prodotto del genere, soprattutto alla luce del prezzo, mi aspettavo processori top gamma della Intel. Per usare una metafora, è come se tu ti fossi comprato una Ferrari e poi gli avessi fatto montare l’impianto GPL per risparmiare!

Riassumendo

Se non hai problemi di budget e vuoi un convertibile 2 in1 che sia anche uno “status symbol”, nonché un prodotto dal disco fisso ampio, l’Envy X360 della HP è quello che fa per te. Il processore AMD su questo gioiello per quel che mi riguarda è una ferita che sanguina ancora, ma non può penalizzare più di tanto.

PRO
  • Disco fisso ampio.
  • Prestazioni hardware elevate.
  • Display Full HD.
CONTRO
  • Processore AMD di scarsa qualità.

4
Asus Vivobook Flip TP412UA-EC036T

MIGLIOR CONVERTIBILE PER RAPPORTO QUALITÀ – PREZZO

L’Asus è un’altra azienda molto importante nel settore informatico, e a dispetto della HP si dimostra ben più attenta nell’offrire agli utenti prodotti di qualità al giusto prezzo. Questo modello della serie Vivobook è a mio avviso il migliore per rapporto qualità prezzo.

Buone prestazioni

Il Vivobook Flip TP412UA-EC036T è un convertibile 2 in 1 che vanta un processore della Intel Core, il migliore della categoria, da 2,3 GHz. Il disco fisso SSD da 128 GB è più sufficiente per archiviare i tuoi file, soprattutto se per quelli multimediali decidi di affidarti anche a qualche cloud come Google Drive o Dropbox.
La memoria RAM è da 4 GB ed è più che sufficiente per le tradizionali operazioni da PC. Tuttavia, avrei apprezzato un ulteriore slot da 4 GB (che se vuoi puoi comunque far aggiungere successivamente in piena autonomia).

Qualità video eccezionale

Il display che vanta questo modello di Vivobook della Asus è un Full HD da 1920 x 1080 IPS, che nei suoi 14 pollici racchiude una qualità di immagini davvero eccezionale. Guardando Narcos su Netflix (un esempio a caso… l’ho già vista ovviamente la serie, è che adoro i “classici”), godrai di un’esperienza visiva senza precedenti. Il sistema operativo è ovviamente un consolidato Windows 10 Home Edition.

Riassumendo

L’Asus Vivobook Flip TP412UA-EC036T è un ottimo prodotto, dalle prestazioni eccellenti e venduto a un prezzo più che onesto. La palma d’oro di miglior convertibile 2 in 1 per la categoria rapporto qualità – prezzo resta, ma con una RAM da 8 GB la mia votazione sarebbe stata ben più generosa.

PRO
  • Processore Intel Core da 2,3 GHz.
  • Display Full HD.
  • Scocca molto leggera.
CONTRO
  • RAM di soli 4 GB.

5
Lenovo IdeaPad Flex 5

IL MIGLIOR CONVERTIBILE 2 IN 1 PER SCHERMO AMPIO

Se c’è una cosa comoda dei convertibili 2 in 1 che apprezzo più di tutte è che, quando li converto in modalità tablet, me li posso portare comodamente nel letto e guardare le mie serie TV preferite su Netflix. Vuoi quindi mettere poterlo fare su uno schermo ampio da ben 14 pollici, con una risoluzione delle immagini eccezionali?
L’IdeaPad Flex 5 è finito in questa mia speciale classifica proprio perché può vantare un display ampio, dalle immagini perfette e comodo per vedere i contenuti multimediali in ogni angolo della casa.

Ottime caratteristiche tecniche

Lo schermo da 14 pollici, tuttavia, non è l’unica cosa eccezionale che ha il Lenovo IdeaPad Flex 5. Questo dispositivo può vantare caratteristiche da urlo, come ad esempio una memoria RAM da 8 GB, una disco fisso SSD da 512 GB e un Processore Intel Core i5-1035G1 da ben 3,6 Ghz.
Le varie operazioni sul PC si eseguono così rapidamente che a un certo punto quasi ti sembrerà che il device ti anticipi le mosse.

Lenovo Digital Pen

Incluso nella confezione dell’IdeaPad Flex 5 c’è anche questa Lenovo Digital Pen. Confesso che non avevo mai provato una penna per touch, ma con questa della Lenovo mi sono davvero divertito: pensa che l’ho perfino usata per fare disegni improbabili sullo schermo mentre chiacchieravo al telefono, manco avessi realmente un foglio e una penna fra le mani.

Conclusioni

Il Lenovo IdeaPad Flex 5 è un gran bel prodotto, dall’hardware eccezionale e dallo schermo ampio e con immagini brillanti. Solo la scocca è da rivedere, a causa di un plastica eccessivamente grezza a mio avviso.

PRO
  • Schermo da 14 pollici.
  • Prestazioni hardware eccezionali.
  • Penna touch inclusa.
CONTRO
  • Scocca da migliorare.

6
Microsoft Surface Pro 7

IL CONVERTIBILE 2 IN 1 PIÙ LEGGERO

799,00 € 1.069,00 € (-25%)

Sono stato assolutamente intransigente nel selezionare solo prodotti con elevate prestazioni, quindi va da sé che ogni prodotto ha come vantaggio competitivo quello che è un semplice particolare.
Ad esempio, il Microsoft Surface Pro 7, decantato da tutti perché può vantare la potenza di fuoco della comunicazione di casa Redmond e dell’impero di Bill Gates, l’ho trovato migliore di altri prodotti che ho recensito per quella che può sembrare un’inezia: il peso.
Il Surface Pro 7 pesa poco più di 700 grammi, ed è il convertibile 2 in 1 tra i più leggeri. Non sottovalutare questo particolare, se usi il dispositivo in mobilità troverai importante il fatto che pesi così poco.

Buone prestazioni

Questo device di casa Microsoft ovviamente vanta come sistema operativo Windows 10, e può sfruttare una RAM da 8 GB e un hard disk SSD da 128 GB. Per quello che riguarda lo spazio su disco lo reputo più che sufficiente, visto che ormai esistono anche i cloud. Il processore da appena 1,1 Ghz, invece, mi lascia non poco perplesso. Alla prova dei fatti, però, devo dire che il processore non farà ravvisare un’eccessiva lentezza.

Conclusioni

Se il Surface Pro 7 è fra i convertibili 2 in 1 più venduti sinora non è solo perché ha avuto una campagna pubblicitaria faraonica, ma è anche merito delle caratteristiche tecniche che può vantare.
Con un processore più potente sarebbe stato ancor più performante, ma quello che invece ho trovato ben più penalizzate è la tastiera in dotazione: capisco che il device viene usato principalmente come tablet, ma da mamma Microsoft mi aspettato una “Qwerty” che rispondesse più rapidamente alle sollecitazioni sui tasti.

PRO
  • Device leggerissimo.
  • Buone prestazioni hardware.
  • SSD da 128 GB.
CONTRO
  • Tastiera da migliorare.

7
Chuwi Hi10 XR

IL MIGLIOR CONVERTIBILE 2 IN 1 CON LO SCHERMO DA 10 POLLICI

299,00 €

Se per te il convertibile 2 in 1 deve avere dimensioni compatte e contenute, magari perfette per essere infilato in uno zaino o in una borsa da lavoro, il device Hi10 XR della Chuwi è quello che fa per te. Questo convertibile 2 in 1 è realizzato da una azienda cinese in ascesa, la Chuwi, che a mio modesto avviso nel giro di pochi anni riuscirà a sottrarre grosse fette di mercato a brand più altisonanti.
L’ Hi10 XR è un device da appena 10 pollici, facile da trasportare e perfetto per essere usato in mobilità.

Buone caratteristiche tecniche

A prima vista potresti storcere il naso vedendo il Chuwi Hi10 XR, perché è contenuto in una scocca la cui plastica è di una qualità quantomeno discutibile. Le stesse caratteristiche tecniche, non sono di quelle che fanno strabuzzare gli occhi: 6 GB di RAM e hard disk SSD da 128 GB, valori tutto sommato nella media.
Quando però ho provato il device, tutto il mio snobismo da radical chic di questo piffero si è dissolto davanti la prova dei fatti: il device “gira” perfettamente, la tastiera ha una buona responsività e non ho faticato a usarlo. Probabilmente il processore quad-core da 2,6 Ghz avrà i suoi meriti.

Conclusioni

Il Chuwi Hi10 XR è un device davvero sorprendente, che soprattutto in mobilità può essere un alleato perfetto se studi o lavori. Certo, non dico che pretendevo la scocca in alluminio, ma almeno una plastica che non presentasse i segni di usura dopo poche settimane di utilizzo me la sarei aspettata.

PRO
  • Ottimo schermo da 10 pollici.
  • Buone prestazioni.
  • Ottima responsività tastiera.
CONTRO
  • Plastica scocca da migliorare.

8
Wosonku Jumper EZpad 6 Pro

MIGLIOR CONVERTIBILE 2 IN 1 LOW COST

Capisco che tu possa mostrare qualche scetticismo nei confronti in generale dei convertibili 2 in 1. In un mondo in cui tantissimi prodotti non fanno per bene quello per cui sono stati realizzati, pensare che esistano device che possano ricoprire 2 distinti “ruoli” sembra impossibile.
Se fai parte di questa scuola di pensiero, allora ti suggerisco di approcciarti al mondo dei convertibili 2 in 1 con un modello low cost. Tranquillo, non sto insinuando che tu abbia un braccino più corto di un tirannosauro, sono seriamente convinto che per capire la comodità di un 2 in 1 bisogna partire da un modello basico, e fra tutti il miglior low cost è il Jumper EZpad 6 Pro.

Buone prestazioni

Il fatto che sia un prodotto “entry level” ovviamente non significa che ti stia proponendo un device che funziona ancora a vapore: con i suoi 6 GB di RAM, l’hard disk da 64 GB e il processore da 2,2 GHz ti posso assicurare che il Jumper EZpad 6 Pro ti lascerà a bocca aperta. Il device monta il sistema operativo Microsoft Windows 10, pesa poco più di 1 kg, ed è efficiente anche con la tastiera abbinata, anche se non è compresa nella confezione.

Conclusioni

Per essere un modello riservato ai primi approcci verso il mondo dei convertibili 2 in 1, il Jumper EZpad 6 Pro mi ha piacevolmente soddisfatto. Al netto del costo e di quello che offre, l’unico vero appunto che posso muovere a questo device è il fatto che non abbia la tastiera inclusa già nella confezione.

PRO
  • Device low cost.
  • Buone prestazioni.
  • Pesa poco più di 1 kg.
CONTRO
  • Tastiera non inclusa nella confezione.

9
Teclast F5

MIGLIOR CONVERTIBILE 2 IN 1 CINESE

379,99 € 399,49 € (-5%)

Nell’industria informatica uno dei paesi più produttivi e promettenti è la Cina. Non spetta a me parlare della Cina come nuova potenza mondiale, ma ho notato che a Pechino e dintorni è un fiorire di aziende che ai più non diranno molto, ma che hanno tutte le potenzialità per pestare i piedi a colossi come Samsung, Asus, Microsoft e molte altre.
Quella che a mio avviso sta lavorando meglio è la Teclast, che con il suo F5 punta a stupire. Non è un caso che io abbia inserito il Teclast F5 in questa mia speciale classifica proprio come migliore convertibile 2 in 1 cinese.

Tanta qualità

Appena lo metti alla prova, il Teclast F5 si presenta subito bene: il monitor da 11 pollici vanta immagini nitide e brillanti, la RAM da 8GB e l’hard disk SSD da 256 GB sono da hardware di un top gamma, e anche la scocca in alluminio sorprende piacevolmente.
Come però è capitato anche per altri modelli che ho recensito in precedenza, pure il Teclast F5 mi casca proprio sul processore: seppur si tratti di un Intel N4100, con appena 1,1 Ghz di velocità la differenza si sente. Se sei un utilizzatore medio di PC, l’ampio spazio della RAM non ti farà pesare molto la cosa, ma per me che ho un pizzico di esperienza un processore così “leggero” su un hardware di questo livello mi fa arrabbiare non poco.

Conclusioni

Come avrai capito, sono rimasto soddisfatto del Teclast F5, a eccezione del suo processore. È come preparare una pietanza succulenta e poi renderla insipida, perché non ci si mette abbastanza sale.

PRO
  • Miglior device fabbricato in Cina.
  • RAM 8 GB.
  • SSD 128 GB.
CONTRO
  • Processore poco potente.

10
Lenovo ThinkPad Yoga 12

MIGLIOR CONVERTIBILE 2 IN 1 ECONOMICO

Se hai un budget limitato e vuoi un buon prodotto non spendendo molto, lo Yoga 12 della Lenovo è quello che fa per te. Dal punto di vista del design non è probabilmente “il convertibile che ti aspetti” ma è comunque un prodotto valido, anzi il migliore fra quelli di fascia economica.

Prestazioni di tutto rispetto

Leggendo la “carta d’identità” dello Yoga 12, ho subito capito di trovarmi di fronte a un prodotto interessante: processore da 2,3 GHZ, disco fisso da 256 GB e RAM da 4 GB costituiscono una base più che solida per utilizzare questo convertibile senza dover attendere più del necessario fra un’operazione e l’altra.
E in effetti, quando lo metti alla prova, il PC risponde benissimo a tutte le sollecitazioni, ovviamente senza forzare i 4 GB della RAM.

Scocca da rivedere

Ti avviso che, a prima vista, lo Yoga 12 sembra un notebook di vecchia generazione, di quelli belli pesanti e con un design “robusto” (in effetti, il prodotto pesa 2 kg scarsi). La stessa scocca dello Yoga 12 è molto ampia, e rende il device molto più voluminoso di quello che i suoi 12 pollici di display dovrebbero prevedere.

Riassumendo

Lo Yoga 12 della Lenovo è il prodotto adatto per te se sei una persona che bada alla sostanza più che alla forma. Il design voluminoso e pesante è un fattore non trascurabile, ma alla prova dell’utilizzo questo convertibile 2 in 1 non ha nulla da invidiare a tanti concorrenti sul mercato. Conoscendo le potenzialità della Lenovo, tuttavia, pur apprezzando questo device pretendo molto di più.

PRO
  • Display da 12 pollici.
  • Processore da 2,3 GHz.
  • Disco fisso SSD da 256 GB.
CONTRO
  • Design troppo pesante e voluminoso.

Quanto costa un convertibile 2 in 1?

Oggi, il prezzo medio di un convertibile 2 in 1 è pari a 469,50 €, calcolato come media dei prodotti presenti in questa classifica.

Negli ultimi 30 giorni, il prezzo minimo è stato pari a 546,00 € ed il prezzo massimo pari a 624,00 €.

Andamento prezzo medio

Come Scegliere il Miglior Convertibile 2 in 1

Tastiera staccata: si o no?

Come anticipato all’inizio, esistono 2 tipi di computer 2-1: quelli a cui la tastiera si stacca, e quelli no. In pratica, nel primo caso l’intero comparto hardware è inserito all’interno del display, e di conseguenza la tastiera è una semplice “appendice”.
Nel secondo caso la tastiera, pur non staccandosi, si può ruotare di quasi 360 gradi, andando a posizionarsi dietro lo schermo e di conseguenza restituendo ugualmente l’effetto tablet.
Fra le due soluzioni io prediligo tutta la vita la prima, perché alla sera, quando vado a letto, trovo molto più comodo staccare la tastiera e godermi il mio “tablet” al calduccio sotto le coperte.
Per quel che riguarda le differenze di schermo, invece, non ve ne sono: in entrambe le versione il touchscreen è disponibile.

Quale sistema operativo scegliere?

I computer convertibili 2 in 1 più venduti sono quelli con sistema operativo Windows o con Android. Una regola non scritta che mi sono sempre imposto nella scelta dei device è che i dispositivi con sistema operativo Microsoft sono da preferire per obiettivi professionali, mentre i 2 in 1 Android vanno acquistati solo per finalità ludiche.
In termini assoluti, tuttavia, i migliori dispositivi 2 in 1 per qualità e prestazioni sono quelli con Microsoft Windows.

Quale display scegliere

Il display costituisce la parte principale dei convertibili 2 in 1, non solo perché contiene tutto l’hardware principale del dispositivo, ma soprattutto perché è quello che cattura maggiormente l’occhio. Quando scegli un dispositivo 2 in 1, sul display devi porti diverse domande: in primis, che dimensioni scegliere?
I display variano dai 10 ai 15 pollici, io ti consiglio sempre quest’ultimi perché sono quelli più adatti sia per scopi professionali che ludici. L’unico caso in cui ti consiglio un convertibile 2 in 1 da 10 pollici o poco più è solo se la gran parte dell’uso avviene in mobilità, dato che è un formato tascabile.
Per quel che riguarda la risoluzione del display, invece, i 2 in 1 più venduti sul mercato sono quelli in HD, Full HD e HDR, indicati in ordine crescente di qualità dell’immagine. Qualora tu non abbia grosse pretese, tutte le tre soluzioni possono soddisfarti.
Per quel che mi riguarda, credo che un buon convertibile 2 in 1 debba avere una risoluzione degna di questo nome, ma al tempo stesso gli schermi HDR sono ancora un esclusiva dei prodotti extra lusso.
Quindi, ti consiglio sempre di optare per prodotti Full HD, perché la qualità dell’immagine è eccezionale e il costo è assolutamente nella norma.
Quello che spesso non si considera e invece, a mio avviso, è estremamente importante è la quantità di “punti di tocco”, ovvero la capacità del display di rilevare i tocchi contemporanei sullo schermo. Si tratta di un parametro fondamentale nei dispositivi touchscreen: ti consiglio di optare per prodotti che abbiano almeno un valore di 8 punti di tocco, poi ovviamente più alto è il numero meglio è.

Processore e RAM

Altri due parametri da considerare sono il processore (o CPU) e la RAM (acronimo di Random Access), due elementi cardini dell’impianto hardware. Il processore è in pratica il dispositivo che elabora le operazioni di un computer, mentre la RAM è la memoria all’interno della quale tale operazioni si compiono.
Il valore di un processore si misura in GHz, e per i convertibili 2 in 1 ti consiglio una CPU da almeno 2200 GHz. Non amo dare suggerimenti per marca, ma è innegabile che i processori Intel Core sono i più potenti del mercato.
Per quel che riguarda la memoria RAM, il minimo sindacabile è da 4 GB, io ti consiglio però solo prodotti da 8 GB RAM in su.

Memoria espandibile: si o no?

Gli hard disk moderni, quelli che sfruttano la tecnologia SSD, sono famosi per essere meno capienti dei predecessori ma ben più veloci nelle operazioni di routine. Per rimediare alla minor capienza delle memorie SSD tanti convertibili 2 in 1 sono dotati di slot per aggiungere una memoria esterna SD.
Il problema non è tanto scegliere un dispositivo con slot SD o meno, tanto ormai è disponibile su tutti. La domanda che devi porti è: ti serve?
A mio avviso le memorie SD potevano tornare utili anni fa, ma oggi che esistono tanti archivi virtuali in cui inserire i tuoi file (Dropbox, Mega e Google Drive, solo per citartene alcuni) si tratta di un accessorio di cui puoi fare tranquillamente a meno.

Conclusioni

Come avrai notato, tutti i prodotti presenti nella mia classifica hanno prestazioni hardware medio-alte, valori per me imprescindibili per il buon funzionamento di un laptop.

Tuttavia, considero il Bmax Y11 il migliore perché è nei dettagli che ha una marcia in più: oltre alle suddette alte prestazioni, pesa meno di 1 kg e ruota la tastiera quasi di 360 gradi, rendendo perfettamente la sensazione di avere un tablet fra le mani, quando desiderato.

Inoltre, essendo realizzato da un’azienda cinese, la Bmax, che ancora non vanta la fama dei colossi del settore (ma presto farà una scalata in stile Huawei, ci scommetto), questo device vanta un prezzo di mercato davvero accessibile, se riparametrato a quello che offre.

In buona sostanza sul Bmax Y11 posso solo dire tutto il bene possibile.

E tu possiedi già un convertibile 2 in 1? Facci sentire la tua opinione qui sotto… grazie!

Commenti