Miglior Power Bank [solo Marche TOP, Confronto Prezzi]

Marco Pandolfi 5/6/2020
HETP PB-Y9
25,95 €
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
DESIGN ECCELLENTE
Duracell Powerbank 6700
17,79 € - 29,99 € (-41%)
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
PRESTAZIONI TOP
Xiaomi 20000 2C
43,26 €
Generalmente spedito entro 4-5 giorni
 
MIGLIORE SECONDO ME
Baseus Power Bank 30000 mAh
42,99 € - 45,99 € (-7%)
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
Gnceei Power Bank 25000mAh
29,99 €
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita

  • Quando viaggiamo o siamo in giro portiamo con noi un numero elevato di dispositivi elettronici, tra smartphone, auricolari Bluetooth, console per videogame, PC laptop, tablet e smartwatch. Non sempre i device ci assicurano l'autonomia necessaria per concludere la giornata e spesso non possiamo accedere alla rete elettrica per procedere con la ricarica. In nostro soccorso arrivano i power bank! I power bank sono delle batterie esterne dotate di una o di più porte USB, che consentono ai nostri dispositivi compatibili di essere ricaricati in qualunque momento e in qualsiasi luogo. Il mercato offre molti modelli tra cui scegliere: classico, solare, wireless, per PC e di tante marche affidabili.
  • Ho selezionato per te cinque diversi power bank, i quali possiedono varie forme e caratteristiche tecniche, in modo tale da fornirti una scelta varia e in grado di assecondare le tue esigenze, in termini di capacità, di design e di connettività:
  • Ho scritto questa recensione il 05.06.2020 e aggiornato la guida con domande e risposte.
  • Vince il confronto come miglior power bank il Baseus Power Bank 30000 mAh, il quale si dimostra un prodotto di riferimento per via dell'eccezionale potere di ricarica e per la compatibilità con i maggior standard USB.

HETP PB-Y9

IL MIGLIOR POWER BANK SOLARE

Il power bank di HETP è uno dei più completi sul mercato, poiché oltre alla tradizionale carica mediante la corrente elettrica, supporta la ricarica attraverso l'energia solare, così da sfruttare le risorse rinnovabili, abbinando praticità e rispetto verso l'ambiente.

Quali sono le sue caratteristiche tecniche?

Il power bank ha una capacità di 26.800 mAh, valore che permette di usufruire di numerose ricariche per uno smartphone medio. Il prodotto dispone di due porte USB di tipo A per caricare gli altri dispositivi: una supporta la carica a 2,1 A, mentre l'altra fornisce la carica a 1 A.
I quattro LED di stato indicano approssimativamente l'energia residua del dispositivo.

È adatto per i lunghi viaggi?

La capacità è ottima per ricaricare cellulari e altri dispositivi per più giorni, di conseguenza l'HETP PB-Y9 è un power bank consigliato se ti trovi spesso in viaggio. L'unico limite è rappresentato dalle dimensioni, visto che l'accumulatore dell'energia solare occupa un'importante quantità di spazio, rendendo il prodotto abbastanza ingombrante. Io lo considero un must in spiaggia.

È un dispositivo resistente?

Il power bank resiste con efficacia agli urti, assicurando la perfetta integrità in caso di caduta dall'altezza di 1,2 metri. Il device è dotato di un intelligente meccanismo di protezione per garantire la sicurezza dei dispositivi collegati, salvaguardandoli in caso di sovraccarico, di sovratensione, di sovracorrente, di corto circuiti e di surriscaldamento.

PRO
  • Buona capacità.
  • Sfrutta l'energia solare.
  • Supporta la carica a 2,1 A sia in input sia in output.
CONTRO
  • Impiega molto tempo per caricarsi.
  • Dimensioni importanti.
  • Ha solo due porte USB.

Duracell Powerbank 6700

IL MIGLIOR POWER BANK PER DESIGN

Il power bank della Duracell conquista in virtù del suo simpatico design, basato sulla forma e sulla colorazione delle celebri pile Duracell.

Che capacità riserva?

Il prodotto dI Duracell ti offre una capacità di 6.700 mAh, non particolarmente elevata ma certamente idonea per soddisfare le piccole esigenze (non è particolarmente indicata per coprire più giorni in assenza della possibilità di ricaricare il prodotto con la rete elettrica).
Prendendo in considerazione un cellulare medio, è possibile fare circa due ricariche complete.

Di quante porte è provvisto il power bank?

Il Duracell Powerbank dispone di una porta USB-A per ricaricare altri dispositivi. La porta microUSB ha la funzione di caricare il power bank.
Sia la porta output sia quella input sono in grado di lavorare a 2,4 A, caratteristica che consente di ricaricare i dispositivi in tempi brevi.

Posso verificare lo stato di carica del power bank?

Si, puoi controllare lo stato ogni volta che lo desideri: non devi far altro che consultare i quattro indicatori a LED, i quali si attivano premendo l'apposito bottone.

Posso caricare il power bank e contemporaneamente un altro device?

Si, l'opzione è disponibile su prodotti come smartphone, auricolari, cuffie e smartwatch.

È sicuro?

La sicurezza è uno dei punti di forza del prodotto, il quale presenta ben dieci sistemi per proteggere i dispositivi dagli sbalzi di tensione e dal surriscaldamento.

PRO
  • Design piacevole.
  • Peso contenuto.
  • Materiali di buona qualità.
CONTRO
  • Bassa capacità di carica.
  • Possiede solo una porta USB.
  • Cavo eccessivamente corto.
  • Prezzo elevato.

Xiaomi 20000 2C

MIGLIOR POWER BANK QUICK CHARGE

Lo Xiaomi 20000 2C è un power bank di ottimo livello, il quale ha una capacità degna di nota ed è dotato di importanti tecnologie, come la Quick Charge. Sarebbe un powerbank eccellente se disponesse di una porta USB Type-C.

Quali sono le sue specifiche tecniche?

Il power bank ha una capacità di 20.000 mAh ed è munito di due porte USB per la ricarica di altri dispositivi. Il prodotto di Xiaomi, viste le sue dimensioni importanti, non è il power bank ideale da tenere in tasca, ma è preferibile portarlo in borsa o in uno zaino.

Supporta la ricarica Quick Charge?

Si, lo Xiaomi 20000 2C è compatibile con lo standard Quick Charge con una delle due porte USB a disposizione, per cui puoi caricare i dispositivi attraverso la ricarica rapida.

Posso portarlo anche in aereo?

Si, trattandosi di un prodotto dal peso ridotto e fornito di tutte le certificazioni del caso, puoi tranquillamente portarlo in aereo per alimentare i tuoi dispositivi durante il volo.

Con quali tecnologie è stato realizzato?

Il power bank cinese conta sulla presenza di una scheda madre di altissima qualità, la quale ha il compito di massimizzare la sicurezza del prodotto, proteggere i dispositivi collegati dagli sbalzi di corrente e dal surriscaldamento, e offrire un'elevata velocità di carica.

Può ricaricare i computer portatili?

Sì, tramite la porta Quick Charge puoi caricare determinati portatili che adottano la porta USB Type-C.

PRO
  • Scheda madre di alta qualità.
  • Compatibilità con lo standard Quick Charge.
CONTRO
  • Peso e misure sopra la media.
  • Non dispone della porta USB-C.
  • Supporta il collegamento di soli due dispositivi.

Baseus Power Bank 30000 mAh

IL MIGLIOR POWER BANK SECONDO ME

Il power bank della Baseus, in virtù della sua elevata capacità e per via della presenza di numerosi ingressi e uscite, si rivela un prodotto versatile e di qualità, un prezioso supporto per coloro che si trovano spesso fuori casa. Un power bank idoneo per soddisfare le esigenze di una famiglia in viaggio.

Qual è la sua capacità?

Il power bank dispone di una capacità di ben 30.000 mAh, misura che ti consente di caricare per 7/8 volte uno smartphone medio con un solo ciclo di carica.

Quante porte possiede?

Il Baseus Power Bank 30000 mAh è dotato di ben sei porte, tre input e tre output. Le input sono rappresentate da: un ingresso microUSB, una porta Lightning e una porta USB-C. Le uscite sono invece costituite da due porte USB, una da 2,4 A e una da 1 A, e da una porta USB Type-C.

Posso accedere alla ricarica veloce?

Si, utilizzando la porta USB da 2,4 A e la USB Type-C.

Posso caricare qualunque dispositivo?

Si, all'interno del power bank è presente un chip adibito al riconoscimento del dispositivo da caricare, così da fornire la corretta energia da trasferire. Tramite la porta USB Type-C puoi anche procedere alla carica dei PC laptop provvisti di tale connettività.

Posso utilizzarlo con il PC MacBook?

Si, il power bank è compatibile con il MacBook e ti permette di usufruire di una ricarica ad alta velocità da ben 15 Watt.

PRO
  • Elevata capacità.
  • Adatto per PC.
  • Presenza di tre uscite, tra cui una per la ricarica rapida e una USB Type-C.
  • Elevati standard di sicurezza.
  • Riconoscimento automatico della carica da trasferire.
CONTRO
  • Ingombri eccessivi.

Gnceei Power Bank 25000mAh

MIGLIOR POWER BANK WIRELESS

Il power bank sviluppato da Gnceei è uno dei più versatili in circolazione, poiché possiede un alto numero di porte in entrata e in uscita ed è compatibile con la ricarica wireless.

Quali sono specifiche del device?

Il power bank ha una capacità di 25.000 mAh e dispone di cinque porte in totale. Sono presenti due ingressi, tra cui una del tipo USB TypeC, e tre uscite USB, tutte appartenenti allo standard 2,4 A.
Tra i punti di forza del dispositivo vi è la possibilità di caricare i device compatibili in modalità wireless. È presente, inoltre, un pratico display a colori.

A cosa serve il display?

Il display a LED, oltre a dimostrarsi accattivante a livello estetico, indica costantemente una serie di parametri, come lo stato di input e di output e l'autonomia residua.

Posso caricare il power bank mentre sono collegati altri device?

No, lo Gnceei Power Bank 25000mAh non supporta la doppia funzione in contemporanea.

È adibito alla ricarica veloce?

Si, tutte le tre porte USB in uscita sono in grado di trasmettere energia a 2,4 A, per cui puoi contare sulla ricarica rapida dei tuoi prodotti.

I miei dispositivi sono al sicuro?

Assolutamente si, il power bank ti assicura una efficiente protezione dal corto circuito, dalla sovratensione, dalla sovracorrente e dal surriscaldamento.

PRO
  • Compatibile con la ricarica wireless.
  • Alta capacità.
  • Possiede una porta input USB Type-C.
CONTRO
  • Spessore elevato.
  • Lunghe tempistiche per caricarsi.
  • Modalità wireless migliorabile.

Domande e Risposte

Cos'è un power bank?

Si tratta di una vera e propria batteria portatile che consente la carica di tutti i dispositivi compatibili, dagli smartphone ai tablet, dalle cuffie Bluetooth agli smartwatch. Il funzionamento è molto semplice: non devi far altro che collegare il dispositivo da ricaricare tramite la porta USB, proprio come se stessi procedendo a una normale ricarica con il caricatore originale.

Posso usarli per alimentare i PC notebook?

Per caricare la batteria di un PC notebook, sia il portatile sia il power bank devono essere dotati dello porta USB Type-C, l'unico standard in grado di alimentare i laptop.

Come scegliere un power bank

Ti voglio stupire.
Un power bank non si sceglie solo ed esclusivamente in base ai mAh (quantità di energia in grado di accumulare)!
Per poter scegliere il power bank adatto alle tue esigenze devi prima verificare le caratteristiche dei device da ricaricare.
Se ad esempio devi ricaricare un PC (il cui caricabatteria eroga 2 A a 5 V) ed uno smartphone (il cui caricabatteria eroga 0,7 A a 3,8 V), allora devi assicurarti che il power bank abbia due uscite.
Nel caso qui sotto, il power bank ha 3 uscite (output port) dedicate alla ricarica di device esterni e precisamente:

  1. Porta USB2 da 2,4 A e 5 V
  2. Porta USB1 da 1 A e 5 V
  3. Porta USB-C da 3 A e 5 V

Utilizzerai pertanto la porta USB-C per ricaricare il PC e la porta USB1 per lo smartphone oppure la USB2 se vuoi una ricarica più veloce).

Concludendo, la corrente in uscita alla porta USB deve essere uguale o superiore a quella del caricabatterie originale, altrimenti ricarichi troppo lentamente o non ricarichi del tutto! Dopo questa prima verifica, puoi passare a prendere in considerazione i mAh.

Come faccio a riconoscere la potenza di un power bank?

La quantità di energia che il powerbank è in grado di accumulare è espressa in mAh (milli Ampere ora). La potenza di un power bank è espressa in Wh ed è pari a:

Potenza = Tensione * Corrente

Wh = V * A

Poiché 1 A = 1000 mA, un power bank con 20.000 mAh e 3,7 V ha una potenza di:

3,7 * 20 = 74 Wh

Come calcolare il tempo di ricarica

Per essere il più chiaro possibile, parto subito con un esempio. Il mio smartphone è un IPhone 7 e contiene una batteria da 1960 mAh e 3,8 V. La potenza necessaria per ricaricare la batteria è pari a:

1960 * 3,8 / 1000 = 7,45 Wh

Se lo collego alla porta USB1 (foto sopra) che eroga 1 A a 5 V, la potenza in uscita è pari a:

1000 * 5 / 1000 = 5 W

Il tempo di ricarica (ipotizzando che lo smartphone sia completamente scarico) è quindi pari a:

7,45 / 5 = 1,49 h (ovvero circa un’ora e mezza).

Nota: se avessimo ottenuto 1,3 h, questo corrisponde a 1 h e 18 minuti. La formula è: (1,3 * 60) = 78 minuti che corrispondono a 1 h e 18 minuti.

PS: I calcoli sono teorici e riferiti a batterie nuove con efficienza massima.

Quante ricariche fa un power bank

Il calcolo è semplice. Devi dividere la quantità di energia che il powerbank è in grado di accumulare (ad esempio: 20000 mAh) per la quantità di energia della batteria (ad esempio un IPhone X ha una batteria da 2716 mAh). Pertanto:

20000 / 2716 = 7,36 ricariche

PS: Questo calcolo non tiene conto della perdita di energia che le batterie hanno seppur non utilizzate.

Quanti dispositivi posso caricare contemporaneamente?

Vi sono sul mercato diverse tipologia di power bank, con relativo numero variabile di porte USB a disposizione per la carica. Il limite di device che puoi ricaricare contemporaneamente, quindi, si basa sul numero di porte che il power bank possiede.

I miei dispositivi sono protetti?

I power bank di ultima generazione sono tutti provvisti di chip sviluppati per la protezione dai sovraccarichi di corrente e dal surriscaldamento. Al verificarsi di un minimo problema, il prodotto blocca automaticamente l'invio dell'energia elettrica, salvaguardando i tuoi dispositivi.

Se uso più porte posso ricaricare velocemente tutti i dispositivi collegati?

Dipende dalla potenza totale del power bank, poiché la capacità di trasferimento di energia del prodotto, nel caso da te specificato, verrebbe suddivisa tra i vari dispositivi collegati.

Supportano lo standard Quick Charge?

Quick Charge è un diffuso standard ideato da Qualcomm, azienda produttrice di processori per smartphone, ed è presente nella maggior parte dei power bank di ultima generazione. Tale standard consente ai dispositivi una ricarica rapida, addirittura fino a quattro volte più veloce rispetto ai caricatori tradizionali, ed è adottato dalla maggior parte dei produttori di device mobili.

Come ricaricare il power bank?

Hai diverse soluzioni per ripristinare la carica del tuo power bank. La prima che ti consiglio consiste nel collegare il prodotto alla rete elettrica mediante l'apposito adattatore. In alternativa puoi utilizzare un altro power bank, oppure sfruttare l'alimentazione del computer.
Se invece hai acquistato un power bank solare, devi sperare in una bella giornata di sole!

Come scegliere il power bank più adatto alle mie esigenze?

Se viaggi sporadicamente e fai un uso minimo del power bank puoi orientarti su un prodotto economico, dalle ridotte dimensioni e con limitate capacità in termini di potenza e di porte USB. Se, invece, intendi utilizzare il power bank con costanza, condividerlo con più persone per ricaricare dispositivi importanti come tablet e notebook, devi sceglierne uno da almeno 20.000 mAh e provvisto di più porte, tra cui almeno una in formato USB Type-C.

Posso usarli per alimentare le telecamere dei sistemi di sorveglianza?

Certamente. Vista l'importanza dell'operazione, ti suggerisco di far attenzione alla capacità del power bank e al consumo della telecamera, così da evitare indesiderate interruzioni di energia.

Hanno tutti le stesse forme e dimensioni?

Ogni power bank ha una sua precisa struttura. Fondamentalmente esistono sul mercato power bank di forma cilindrica e power bank rettangolari, del tutto simili per estetica agli smartphone. La grandezza varia in base al potere di ricarica e alla presenza di accessori, quindi se non hai particolari esigenze puoi scegliere un prodotto di piccole dimensioni e più facile da mettere in tasca.

Funzionano anche con le console portatili?

Si, l'importante è che la console supporti la carica via USB.

Posso caricare con il power bank i dispositivi wireless?

Determinati power bank, oltre ad essere provvisti delle porte USB, dispongono di un'area adibita alla ricarica wireless: in questo caso puoi tranquillamente poggiare il tuo smartphone e procedere con la ricarica.

Supportano la ricarica solare?

Il supporto per l'accumulo dell'energia solare è in possesso a pochi modelli di power bank: si tratta di un'importante risorsa, che consente di sfruttare le energie rinnovabili e che può anche rivelarsi utile in assenza di una presa elettrica in cui caricare il power bank.

Mentre il dispositivo è collegato al power bank posso utilizzarlo?

I device con poca richiesta di energia, come smartphone e auricolari, possono essere caricati e usati contemporaneamente. Per quanto concerne notebook e tablet, non sempre il power bank dispone della potenza necessaria per svolgere entrambe le funzioni.

Conclusione

Il power bank è un prodotto davvero utile da portare sempre con te, poiché ti garantisce un prezioso aiuto quando i tuoi dispositivi USB sono vicini all'esaurimento della carica. Sono diverse le caratteristiche che ho preso in considerazione per scegliere il miglior power bank tra quelli che ho selezionato per te, su tutti la capacità, la compatibilità con lo standard USB Type-C e la presenza di più porte.

Il prodotto che coniuga al meglio tali specifiche è il Baseus Power Bank 30000 mAh, il quale brilla sia per la sua capacità, sia per il supporto alle principali connessioni cablate del momento. Un dispositivo con pochi difetti, tra di essi l'ingombro, e con tanti pregi, come il favorevole rapporto qualità/prezzo.

Ora tocca a te…! Sei rimasto affascinato anche tu dalla possibilità di caricare in contemporanea tre device USB?

Commenti