Miglior Fotocamera Smartphone [Confronto tra 5 TOP]

Francesco Russo 10/10/2020
MIGLIORE SECONDO ME
Apple iPhone 11 PRO
999,00 € - 1.182,66 € (-16%)
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
Xiaomi Mi Note 10 Lite
322,00 €
Disponibilità immediata
 
CONVENIENTE
Huawei P40 Lite
195,00 €
Disponibilità immediata
 
OnePlus 7T
599,00 €
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
OTTIMO PER QUALITÀ-PREZZO
Samsung Galaxy Note10 Lite
420,00 € - 629,00 € (-33%)
Disponibilità immediata
 

  • “Quante storie fai per uno smartphone, il telefono serve semplicemente per fare e ricevere chiamate”. Quante volte hai sentito una frase del genere? Io stesso, se avessi ricevuto 1 euro per tutte le volte che descrivevo ai miei amici le prestazioni di uno smartphone con entusiasmo per poi sentirmi rispondere con distacco e superficialità, a quest’ora starei su una spiaggia ai Caraibi a sorseggiare cocktail e a godermi la vita. La realtà però è ben diversa: sono anni che il concetto di “telefonino” è stato soppiantato da quello di “smartphone”. Ormai con il tuo device ci fai praticamente di tutto, e se ci pensi anche solo per un attimo, noterai che le operazioni meno svolte dal tuo dispositivo sono proprio le telefonate. Possiamo pertanto sostenere che lo smartphone fotocamera è una fotocamera digitale di alta qualità che offre la possibilità di telefonare e di collegarsi con il web. La fotocamera in dotazione agli smartphone inizialmente sembrava essere un orpello senza importanza, ma nel tempo è diventato una caratteristica fondamentale, come è dimostrato anche dal crollo vertiginoso della vendita delle semplici fotocamere digitali.
  • A tal proposito, ho deciso di recensire in queste righe proprio i 5 smartphone che possono vantare la migliore fotocamera. La cosa curiosa che ho riscontrato stilando questa mia top 5 è che gli smartphone con la migliore fotocamera sono anche quelli che, nel proprio segmento di mercato, sono i più venduti. Si tratta quindi dell’ennesima dimostrazione di come una buona fotocamera sia un elemento imprescindibile di uno smartphone, e non più un banale accessorio. Ecco i 5 modelli analizzati.
  • Cosa ho scoperto? Anche solo considerando il comparto fotografico, Apple e il suo iPhone 11 Pro si dimostrano superiori alla concorrenza, con un prodotto davvero eccezionale. Vuoi scoprire perché l’iPhone 11 Pro è lo smartphone con la migliore fotocamera? Ti basterà leggere di seguito.
  • Ho pubblicato questo confronto il 10.10.2020 e qui trovi una breve guida su come scegliere la fotocamera per lo smartphone.

Apple iPhone 11 PRO

IL MIGLIOR FOTOCAMERA SMARTPHONE SECONDO ME

Se ti aspettavi nomi esotici o prodotti sconosciuti, ti deludo sin da subito. L’iPhone è uno dei prodotti leader nel settore della telefonia mobile anche (e soprattutto) perché può vantare la migliore fotocamera in assoluto, e te lo dice uno che non ha poster di Steve Jobs in stanza e che ha sempre aspramente criticato alcune scelte di mercato dell’azienda di Cupertino.

Caratteristiche da urlo

L’iPhone 11 Pro vanta una tripla fotocamera da 12 Megapixel, una misura tutto sommato modesta ma che dimostra ancora una volta come non è la quantità dei megapixel a dare qualità alla foto.
L’apertura del diaframma da f/2.4 assicura un’ottima quantità di luce all’obiettivo, e nella disputa zoom ottico vs zoom digitale Apple decide di inserire entrambi, con il primo da 2x e il secondo da 10x.

Lunghezza focale eccezionale

Per quel che riguarda la lunghezza focale degli obiettivi dell’iPhone 11 Pro, con i suoi 13 millimetri il device si dimostra più che soddisfacente, mentre l’angolo di campo è di 120 gradi.
Per quel che riguarda i flash, questo device Apple può vantare ben quattro luci LED per i flash, con due tonalità diverse, fornendo un’illuminazione al momento dello scatto degna di un teatro di posa.
L’unica pecca è che su questo dispositivo manca qualsiasi tipo di stabilizzatore, seppur devo ammettere che alla prova dei fatti non ne ho sentito la mancanza.

Conclusioni

Per diverse settimane sono stato alla ricerca di un difetto, visto la mia poca inclinazione al mondo Apple, ma un professionista deve sempre essere al di sopra dei propri gusti personali: fotografie eccezionali, voto 5 pieno!

Video YouTube

PRO
  • Tre fotocamere da 12 Mp.
  • Doppio zoom, ottico e digitale.
  • Apertura diaframma f/2.4.
CONTRO
  • Manca stabilizzatore.

Xiaomi Mi Note 10 Lite

MIGLIOR FOTOCAMERA SMARTPHONE EMERGENTE DA 300 EURO

Se hai un minimo di competenza nel mondo della telefonia mobile, la definizione di “emergente” che ho dato a questo device ti può sembrare riduttiva, ma i numeri dicono che ancora oggi la Xiaomi ne deve fare di strada per arrivare alle vendite che vantano i leader del mercato. Grazie alla fotocamera del Mi Note 10 Lite, tuttavia, la distanza si è accorciata molto.

Una quantità smisurata di megapixel e fotocamere

Lo Xiaomi Mi Note 10 Lite può vantare ben 4 fotocamere posteriori e più di 64 Mp di risoluzione. Sono numeri da capogiro per un singolo device, che però in questo dispositivo sono realmente funzionali grazie all’apertura del diaframma da f/1,69 e al flash con dispositivo dual LED.
Alla prova dei fatti l’apertura del diaframma sembra meno evidente di quello che riporta la scheda tecnica, ma si tratta di un’imperfezione perfettamente mitigata dal doppio stabilizzatore, sia ottico (OIS), sia digitale (EIS).

Autofocus eccellente

Testando lo Xiaomi Mi Note 10 Lite quello che più di tutto mi ha piacevolmente sorpreso è stato l’autofocus: in pratica il device calcola in piena autonomia l’esposizione delle foto senza settare manualmente il flash. Da migliorare c’è sicuramente lo zoom, per il semplice fatto che è previsto solo quello digitale, che non è efficiente come quello ottico.

Conclusioni

Lo Xiaomi Mi Note 10 Lite è uno smartphone davvero eccezionale, che oltre ad avere tantissime caratteristiche interessanti per la telefonia, può vantare un comparto fotografico di tutto rispetto. Con un zoom ottico e un diaframma realmente più aperto rientrerebbe nei top gamma.

PRO
  • 4 Fotocamere.
  • Risoluzione oltre 64 Mp.
  • Doppio stabilizzatore.
CONTRO
  • Manca zoom ottico.

Huawei P40 Lite

MIGLIOR FOTOCAMERA SMARTPHONE FASCIA BASSA

Tra tutte le aziende hig-tech che producono smartphone, la Huawei è indubbiamente quella più attrezzata a rompere il duopolio Apple – Samsung. Nel corso degli anni ha realizzato tantissimi device sempre più performanti, accomunati tutti da un prezzo più che accessibile. La cosa più interessante, infatti, è che con questo modello puoi realizzare foto da urlo spendendo poco.

Giusta risoluzione immagini

Nella corsa a chi ha più megapixel la Huawei con il P40 lite si è tirata fuori, vantando sì un dispositivo con 4 fotocamere, ma limitandosi a “solo” 48 Megapixel di risoluzione massima. Si tratta di un ottimo valore, abbinato a un’apertura di diaframma da f/1,8.
Ho apprezzato molto l’esposizione che vantano le fotocamere del P40 Lite, quindi deduco che sia presente anche un diaframma digitale oltre a quello ottico, anche se non specificato nella scheda tecnica.

Doppio zoom

La grande attenzione che la Huawei ha per il comparto fotografico si vede anche dalla presenza sia dello zoom ottico che di quello digitale, entrambi da 3x. Stesso discorso anche per lo stabilizzatore: presente sia quello ottico (OIS), sia quelle digitale (EIS).

Conclusioni

Se il Huawei P40 Lite fosse esclusivamente una fotocamera, sarebbe probabilmente il leader del mercato, o quantomeno potrebbe dare del filo da torcere all’iPhone 11 Pro. Il “problema” è che è uno smartphone, e lì iniziano i dolori.
Della “guerra fredda” fra Google e Huawei probabilmente ne avrai sentito parlare sui social, ma se non hai ancora acquistato un dispositivo di ultima generazione dell’azienda cinese potresti non essere a conoscenza del fatto che sul P40 Lite manca il Google Play.
La Huawei Gallery sta cercando di sopperire a tutte le mancanze, ma a oggi non è all’altezza dello store di Google. Sotto questo aspetto, il P40 Lite può apparire come un dispositivo monco, quindi non posso dargli un voto altissimo.

PRO
  • 4 Fotocamere e 48 Mp.
  • Doppio zoom.
  • Doppio stabilizzatore.
CONTRO
  • Manca Google Play.

OnePlus 7T

MIGLIOR FOTOCAMERA PER SMARTPHONE DI NICCHIA

La qualità dei device realizzati dalla OnePlus è inversamente proporzionale alla sua fama.
A meno che tu non sia amante del genere, ti presento un’azienda cinese fondata nel 2013 e che in pochi anni ha realizzato più di dieci modelli di smartphone diversi, tutti però da “tiratura limitata” perché la mission è quella di servire solo “pochi eletti”.
Fra tutti i prodotti di casa OnePlus, il 7T è quello con la migliore fotocamera.

Tanta luce con apertura diaframma ampia

Il OnePlus 7T è un dispositivo che vanta una tripla fotocamera il cui valore massimo è da 48 Mp. Anche in questo caso i megapixel sono più che sufficienti, anche perché l’apertura del diaframma è di quelle che fa entrare nell’obiettivo vagonate di luce, grazie al suo valore da f/1,6.
Per quel che riguarda lo zoom, invece, è presente solo quello ottico, ma ti posso assicurare che dello zoom digitale non ho affatto sentito la mancanza.

Doppia stabilizzazione

Anche altri device di questa mia classifica possono vantare il doppio stabilizzatore ottico e digitale come questo OnePlus 7T, ma in fase di test questo gioiellino è quello che si è mostrato più performante contro le foto mosse.
Le uniche sfuocature che ho visto sono quelle dell’effetto bokeh, realizzato grazie all’ausilio delle 3 fotocamere distinte. Per quel che riguarda il flash, infine, il Dual LED in dotazione si è dimostrato eccezionale nelle situazioni di scarsa luminosità.

Conclusioni

Il OnePlus 7T è un device eccezionale, che garantisce foto perfette grazie soprattutto a una serie di impostazioni automatiche che rendono gli scatti semplici anche per i neofiti. Non posso dare il voto massimo solo perché l’assenza dello zoom digitale sottolinea come manchi la classica ciliegina sulla torta di questo OnePlus.

PRO
  • Ottima apertura diaframma.
  • Doppio stabilizzatore.
CONTRO
  • Manca lo zoom digitale.

Samsung Galaxy Note10 Lite

MIGLIOR FOTOCAMERA PER SMARTPHONE FASCIA INTERMEDIA

Nella mia classifica non poteva ovviamente mancare un prodotto della Samsung, in un mercato dove le grandi aziende hanno capito l’importanza del comparto fotocamera negli smartphone.
Ovviamente dalla Corea del Sud dovevano rispondere ai prodotti realizzati a Cupertino.
A dispetto di quanto io stesso potessi pensare, tuttavia, in casa Samsung il miglior smartphone con fotocamera è il Galaxy Note 10 Lite, sicuramente un prodotto eccezionale ma non il top gamma dell’azienda.

I megapixel pochi ma buoni

Il Samsung Galaxy Note 10 Lite vanta ben 3 fotocamere posteriori, ma in tutte la risoluzione è di appena 12 Megapixel, poca roba se paragonato agli oltre 64 Mp di altri prodotti.
Tuttavia, come ti ripeterò fino alla noia in queste righe, la quantità di Mp non fa la foto eccellente, e i 12 del Note 10 Lite sono più che sufficienti. Semmai, avrei voluto avere un diaframma con una maggiore esposizione, anziché un valore da f/2,2.
Non fraintendermi, alla prova dei fatti le foto sono davvero eccezionali, ma con una maggiore esposizione avrei sicuramente avuto maggior difficoltà a eleggere l’iPhone 11 Pro come dispositivo con la migliore fotocamera.

Zoom e stabilizzatore ottici

La Samsung in questo prodotto ha totalmente messo al bando alcuni servizi digitali, puntando sulla qualità dell’hardware fotografico: sia lo zoom che lo stabilizzatore, infatti, sono esclusivamente ottici. Anche per quel che riguarda il flash alla Samsung non si sono impegnati più di tanto: un unico LED, ma con una luce elevata.

Conclusioni

Niente zoom digitale, stabilizzatore elettronico assente, un solo LED per il flash: se ti faccio una premessa del genere ti aspetti un giudizio finale negativo. E invece le foto che realizzate dal Samsung Galaxy Note 10 Lite sono eccezionali: colori brillanti, luminosità impeccabile, qualità dell’immagine perfetta.
Sono onestamente combattuto: da un lato ho apprezzato questa dedizione della Samsung esclusivamente all’hardware fotografico, ho sentito il sapore di foto di altri tempi, belle e senza fronzoli. Dall’altro, ho un tarlo che mi sta rosicchiando il cervello: e se il Note 10 Lite avesse avuto anche tutti gli aiuti “digitali” tipici degli smartphone moderni, dove sarebbe potuto arrivare con la qualità delle sue foto?
Io rimango col dubbio, ma intanto il 4,5 di voto è strameritato.

PRO
  • Tripla fotocamera da 12 Mp.
  • Stabilizzatore ottico.
  • Zoom ottico.
CONTRO
  • Mancano zoom e stabilizzatori digitali.

Come Scegliere la Fotocamera per lo Smartphone

Dietro la scelta di uno smartphone, che abbia una fotocamera eccellente, ci sono tante considerazioni di natura tecnica da fare. Dato che non è mia intenzione farti venire il mal di testa, nelle prossime righe proverò a sintetizzarti i valori che devi tenere presente quando valuti la fotocamera di uno smartphone.

Megapixel: quando le dimensioni non contano

Inizio subito con sfatarti un mito: la qualità di una foto non si misura in megapixel.
Non esiste un annuncio pubblicitario di uno smartphone moderno che non metta in risalto la quantità di megapixel che la fotocamera possa vantare, ed è una continua corsa a chi ne può vantare di più. Lascia le gare di “misurazioni delle dimensioni” ad altri contesti della vita, perché di sicuro nella scelta della fotocamera da smartphone non servono.
I megapixel servono a indicarti quanto è grande una foto, non la sua qualità: per intenderci, potresti avere una fotocamera da 100 Mp e fare ugualmente fotografie brutte o sfocate. Di conseguenza, quando hai preso in considerazione un prodotto che può vantare una fotocamera da almeno 8 Mp, puoi già passare al parametro successivo.

Tante fotocamere non fanno la foto

Altro mito da sfatare riguarda gli smartphone più recenti, che presentano sulla parte posteriore del dispositivo almeno due o tre fotocamere. Anche qui, la presenza di queste fotocamere non serve a migliorare la qualità dello scatto, ma è semplicemente finalizzata all’ottenimento di effetti aggiuntivi all’immagine.
Per lo più queste fotocamere sono utilizzate per creare “l’effetto bokeh”, ovvero quella in cui nella foto l’immagine in primo piano è ben focalizzata, mentre lo sfondo è volutamente sfocato.

L’importanza del diaframma

Una buona fotografia è quella in cui i sensori della fotocamera riescono a “catturare” una discreta quantità di luce. Non voglio annoiarti con lezioni di fotografia, quindi ti dirò semplicemente che “maggiore è la quantità di luce che riesce a entrare nell’obiettivo, più la qualità dell’immagine ne gioverà”.
La quantità della luce che entra in un obiettivo si misura valutando l’apertura del diaframma, che nelle schede tecniche degli smartphone è indicata con il valore “f/stop”. Il simbolo “f/stop” indica il rapporto fra lunghezza focale dell’obiettivo e apertura del diaframma, e ovviamente al posto della parola “stop” c’è sempre un valore numerico.
La qualità di una foto è inversamente proporzionale al valore degli f/stop: minore è il valore, maggiore è la quantità di luce che entra nella fotocamera. Seguendo questo ragionamento, quindi, se ad esempio devi scegliere fra due fotocamere rispettivamente da f/2,5 e f/2,9, opta sempre per la prima.

Stabilizzatore per la fotocamera

Altro valore che in molti casi non viene considerato è lo stabilizzatore, uno strumento che ti permette di evitare le cosiddette “foto mosse”.
Sugli smartphone solitamente sono montati due tipologie di stabilizzatori: quello ottico (indicato con l’acronimo OIS) e quello elettronico (abbreviato in EIS). La differenza fra i due stabilizzatori è che il primo interviene direttamente sulla fotocamera al momento dello scatto, mentre l’EIS “corregge” l’immagine attraverso uno specifico software.
Lo stabilizzatore non è in dotazione in tutti gli smartphone e la sua assenza non è un grosso limite; tuttavia, se hai la possibilità di scegliere, opta sempre per una fotocamera con OIS, più performante rispetto all’EIS.

Zoom ottico vs zoom digitale

Altra caratteristica che devi considerare al momento della scelta di uno smartphone con fotocamera è la qualità dello zoom.
La possibilità di ingrandire un’immagine al momento dello scatto è ovviamente presente in tutti i device, ma anche qui c’è da scegliere sulla qualità dell’ingrandimento: c’è infatti sia lo zoom ottico, tipico anche delle fotocamere tradizionali, sia quello digitale, che interviene sull’immagine via software.
Vale il discorso fatto per lo stabilizzatore: zoom ottico tutta la vita, perché ti assicura una qualità dell’immagine nettamente migliore.

Flash al LED

Quando scegli uno smartphone con fotocamera ricorda di non sottovalutare nemmeno il flash. So benissimo che si tratta di un accessorio presente in tutte le fotocamere e che alla fine deve solo aumentare la luminosità al momento dello scatto, ma anche la qualità della luce emessa dal flash è importante.
Ormai tutti gli smartphone moderni hanno un flash a LED, che assicura un’ottima luminosità e consuma pochissima energia. Alcuni device, però, possono vantare un flash dual o quad LED, in cui sono inserite due o più fonti di luce (dalle colorazioni che oscillano fra il bianco e l’ambra), che assicurano una qualità dell’immagine molto più elevata. In questo caso, quindi, avere un flash con più luci LED è sicuramente un vantaggio.

Conclusioni

In definitiva, anche valutando solo il comparto fotografico, l’iPhone 11 Pro si dimostra un dispositivo che giustifica il valore commerciale da top gamma del prodotto.

Le singole caratteristiche di questo device, se analizzate da sole, non sono superiori ad altri prodotti: pensa ai “soli” 12 Mp della fotocamera o all’apertura diaframma da f/2,4. Tuttavia, i vari elementi combinati insieme sfruttano al massimo le potenzialità l’uno dell’altro, realizzando fotografie la cui qualità di scatto è degna di una fotocamera professionale.

Se sei quel tipo di persona che con le classiche fotocamere posiziona sempre il dito davanti al flash o non riesce mai a mettere a fuoco, quindi, puoi gioire: iPhone 11 Pro può trasformare persino te in un fotografo professionista.

Commenti