Miglior Essiccatore [Classifica, Recensioni e Opinioni]

Data aggiornamento: 13/12/2020, Autore: Luisa Giordani
  • L'essiccazione rappresenta un metodo naturale di conservazione degli alimenti in grado di eliminare quasi completamente l'acqua in essi contenuta. Un metodo che si perde nel tempo, e usato in antichità, tra l'altro, per essiccare granaglie. Se in passato il cibo veniva semplicemente esposto ai raggi del sole, oggi esistono dei macchinari appositi: gli essiccatori. Il più grande vantaggio del conservare in questo modo il cibo è il fatto di mantenere inalterate le proprietà nutritive. Le temperature raggiunte durante il processo, infatti, solo raramente superano i 70°. Eliminando l'acqua si blocca l'attività dei microorganismi decompositori, prevenendo la formazione di muffe e microbi, frutto dell'ossidazione.
  • Ho analizzato questi modelli di essiccatori, scelti tra quelli più capienti:
1

Tauro Essicatori Domus B5

IL MIGLIOR ESSICCATORE SECONDO ME
176,00 €
2

Klarstein GQ7 FruitJerky 9

MIGLIOR ESSICCATORE PER NUMERO DI RIPIANI
159,99 €
3

VITA 5 Nobel PRO 6

L'ESSICCATORE CON UN'OTTIMA CAPACITÀ DI CARICO
169,00 €
4

Kwasyo4

UN ESSICCATORE PARTICOLARMENTE COMPATTO
149,99 €
5

BioChef BCAZ9 Arizona Sol

IL MIGLIOR ESSICCATORE PER REALIZZARE LO YOGURT
179,00 €
6

Essiccatore Novhome

IL DISIDRATATORE PIÙ' COMPATTO IN COMMERCIO
109,99 €
7

AICOOK Essiccatore Alimentare

ESSICCATORE ORIZZONTALE CON NUMEROSI RIPIANI
8

Classe Italy Modello Viva Dry

L'ESSICCATORE CON IL MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO
64,90 € 79,00 € (-18%)
9

OSTBA Essiccatore frutta e verdura

DISIDRATATORE RICCO DI FUNZIONI
69,99 €
10

Melchioni Babele

L'ESSICCATORE PIÙ ECONOMICO SUL MERCATO
  • Il prezzo di un essicatore è pari a 134,86 €, calcolato come media di tutti i prezzi dei prodotti recensiti in questa classifica. Il prodotto più economico ha un prezzo pari a 64,90 €, mentre quello più caro è pari a € 179,00 €.
  • Dopo averli analizzati per qualche giorno, devo confessare di aver trovato nel Tauro Biosec Domus B5 il miglior essiccatore.
  • Scritto il 13.12.2020; nella parte finale dell’articolo trovi anche una guida sui parametri da considerare per scegliere il miglior essicatore.

1
Tauro Essicatori Domus B5

IL MIGLIOR ESSICCATORE SECONDO ME

176,00 €

Domus B5 fa parte della gamma di essiccatori Biosec, realizzata da un'azienda 100% italiana: Tauro Essiccatori. Rispetto agli altri modelli Biosec, i Domus si caratterizzano per il prezzo più accessibile, l'utilizzo di plastica resistente e le dimensioni ridotte. E questo senza rinunciare a offrire un motore altrettanto potente.

Compatto e BPA free

Il "piccolo" della linea domestica di Tauro è leggero, piuttosto compatto e facile da gestire, ma dispone di contenuti tecnologici di alto livello. Inoltre, le plastiche utilizzate sono certificate BPA free; di conseguenza, nonostante l'esposizione prolungata al calore, non verranno prodotte sostanze potenzialmente dannose per la salute.

Cestelli e programmi

Domus B5 può fare affidamento su un tunnel e 5 cestelli, lavorando per flusso d'aria orizzontale e unidirezionale. La scelta migliore perché l'essiccazione naturale sia al tempo stesso rapida e delicata, e gli alimenti risultino perfettamente asciutti. Il sistema elettronico "DrySet Pro" a 7 programmi elettronici preimpostati affianca 5 livelli di temperatura, da impostare manualmente. Completa il tutto la funzione "mantenimento" e il pratico timer.

Capacità di carico e dimensioni

La capacità di carico di questo modello è di circa 3 kg mentre la potenza, pari a 550 W, è nella media degli essiccatori della medesima fascia. Le dimensioni sono di 27 x 27 x 45 cm per un peso che, a vuoto, non supera i 4 kg. Lo spazio all'interno dei cestelli è sfruttato al meglio, tanto che ti puoi sbizzarrire a inserire mele, banane, pere, cubetti di cocco, verdure, carote, zucchine e pomodorini.

Video YouTube

PRO
  • Essiccatore a tunnel, per una circolazione ottimale dell'aria calda.
  • Plastiche BPA Free.
  • 12 programmi complessivi tra preimpostati e manuali.
  • Possibilità di essiccare di notte grazie alla modalità silenziosa.
CONTRO
  • Pur compatto potrebbe risultare troppo ingombrante in alcune cucine.

2
Klarstein GQ7 FruitJerky 9

MIGLIOR ESSICCATORE PER NUMERO DI RIPIANI

159,99 €

Sono ben 700 i Watt offerti dall'essiccatore FruitJerky 9 di Klarstein, un apparecchio che ti consentirà di disidratare frutta e verdura velocemente, eliminando qualsiasi traccia di acqua.

Temperature disponibili e timer

Se è l'elevata potenza a ridurre il tempo necessario per portare a termine il processo, gli ottimi risultati in termini di essiccazione sono garantiti dalla possibilità di regolare la temperatura tra i 35° e i 70° (variando liberamente a intervalli di 5°). Il timer, dal canto suo, è programmabile fino a un massimo di 19 ore e 30 minuti, prestandosi benissimo anche a quegli alimenti che, come i pomodorini, necessitano di tempistiche più lunghe per asciugarsi.

Ripiani: dimensioni e materiali impiegati

Sono addirittura 9 i ripiani presenti: un numero così elevato che ti permette di cucinare contemporaneamente gli alimenti più disparati, incluse erbette, funghi e fette intere di carne. Ottima la scelta di adottare degli scaffali in metallo permeabili all'aria, che assicurano un'uniforme distribuzione del calore ed una migliore essiccazione.
Le mensole a griglia sono estremamente pratiche; allo stesso tempo, si prestano ottimamente a ospitare frutti di piccole dimensioni. A proposito di dimensioni, FruitJerky 9 misura 35 x 42 x 45 cm.

Pulizia

Se non avrai alcuna difficoltà nell'utilizzare questo essiccatore, troverai estremamente semplici anche le operazioni di pulizia, soprattutto grazie alla possibilità di estrarre i ripiani. Oltretutto, i ripiani in metallo cromato sono inseribili in lavastoviglie.

PRO
  • Elevata potenza (700 Watt).
  • Griglie a maglia stretta, ideali anche per alimenti molto piccoli.
  • Facile da pulire.
CONTRO
  • Peso non indifferente (pari 7,2 kg).

3
VITA 5 Nobel PRO 6

L'ESSICCATORE CON UN'OTTIMA CAPACITÀ DI CARICO

169,00 €

L'essiccatore VITA 5 Nobel PRO 6 è un modello dotato di 6 griglie in acciaio inox a maglie fini e di vassoio di raccolta privo di BPA. Ha un'ottima potenza (650 Watt) e presenta la funzione di arresto automatico, perfetta nello scongiurare il pericolo di surriscaldamento.

Range di temperature selezionabili

La temperatura di questo dispositivo è variabile in un intervallo tra i 35° e i 75° (con scatti di 5°). Un range che permette a frutta e verdura, ma anche a erbe aromatiche, funghi, carne e pesce, di disidratarsi in modo ottimale e, allo stesso tempo, di mantenere attivi gli enzimi.

Timer e griglie

Ottima la possibilità di impostare il timer (fino a un massimo di 24 ore) sfruttando il touch screen. Oltre al tempo, potrai scegliere la temperatura, regolandola in base alla tipologia di cibo da sottoporre al trattamento. Le griglie in acciaio inossidabile sono rimovibili e lavabili in lavastoviglie. Complessivamente, i ripiani offrono sufficiente spazio per ospitare 6 kg di cibo in un'unica sessione.

PRO
  • Capacità eccellente (fino a 6 kg di cibo!).
  • Ottimi materiali (acciaio inossidabile).
  • Facile da pulire (griglie inseribili in lavastoviglie).
  • Alimenti che risultano particolarmente croccanti.
CONTRO
  • Ingombro.

4
Kwasyo

UN ESSICCATORE PARTICOLARMENTE COMPATTO

149,99 €

La prima cosa che vorrai fare appena ricevuto l'essiccatore Kwasyo sarà aprire il suo ricettario. La confezione, infatti, affianca all'elemento principale un ricettario che illustra come essiccare ben 67 cibi diversi. Peccato solamente che tale ricettario sia in lingua inglese. Ad ogni modo, è una testimonianza di come questo modello sia in grado di essiccare perfettamente molte tipologie di alimenti.

Aria calda a 360°

Rispetto ai modelli realizzati in precedenza dal produttore, il dispositivo può contare su un sistema di circolazione del calore ancora più efficiente. L'aria, infatti, riesce ora a circolare tra le griglie a 360°, asciugando gli elementi posizionati nei vassoi; e questo senza obbligare l'utente a ruotare le mensole.

Temperatura fino a 90°C e timer di 24 ore

La temperatura è impostabile in un range molto ampio: se la temperatura minima prevista è di 30°C, quella massima può raggiungere i 90°C. La presenza di un conto alla rovescia di 24 ore mi ha permesso di trovare, per ciascun cibo, le tempistiche ideali per l'asciugatura. Avrai modo di apprezzare i risultati ottenuti con la carne, un alimento tutt'altro che semplice da essiccare.

Dimensioni e potenza

Le dimensioni dell'essiccatore Kwasyo sono pari a 30 x 18 x 30 cm, e si riflettono in un peso di circa 5 kg. Mi sarei aspettata qualcosa in più sul piano della potenza. I 400 Watt non sono molti, soprattutto se posti a confronto con altri modelli simili nel prezzo. Ma il già citato sistema di circolazione dell'aria a 360° riesce a sopperire al "difetto" in modo efficace.

Caratteristiche principali

Il sistema operativo intelligente a Led, lo spegnimento automatico e la gestione della temperatura rendono molto semplice l'utilizzo dello strumento. I 5 ripiani in maglia fitta in acciaio inox possono essere lavati in lavastoviglie.
Concludo la mia recensione con un accenno alla silenziosità dell'essiccatore in oggetto, ideale se si desidera lasciarlo libero di lavorare anche di notte.

PRO
  • Ampia possibilità di scelta a livello di temperature.
  • Ripiani in acciaio inox inseribili in lavastoviglie.
  • Ricettario ricco di idee stuzzicanti.
CONTRO
  • Consumi elevati.
  • Potenza di soli 400 Watt.
  • Ricettario in inglese.

5
BioChef BCAZ9 Arizona Sol

IL MIGLIOR ESSICCATORE PER REALIZZARE LO YOGURT

Sono due i modelli di BioChef Arizona Sol disponibili sul mercato. Se il primo dispone di 6 vassoi, il secondo ne aggiunge 3 in più. Ed è proprio l'ultima versione quella sottoposta al mio giudizio. Timer digitale, vassoi rimovibili e termostato regolabile sono alcuni degli elementi più importanti di questo modello.

Materiali utilizzati e timer digitale

Realizzato in acciaio inossidabile, quindi senza BPA, BioChef Arizona Sol si avvale di un sistema di asciugatura orizzontale, di fogli antiaderenti, di fogli dotati di maglia fine e di un vassoio antigoccia. Il timer digitale, dal canto suo, è programmabile fino a un massimo di 19 ore e mezza, mentre la temperatura è variabile tra i 35° e i 70°.

Distribuzione dell'aria e consumi

Il flusso d'aria orizzontale è la migliore garanzia per una distribuzione del calore uniforme. Gli alimenti, indipendentemente dal vassoio in cui sono posizionati, risulteranno perfettamente asciutti. Per quanto concerne i consumi, si attestano sui 600-700 Watt.

Modalità d'impiego

Utilizzare l'essiccatore è molto semplice. Dovrai solamente adagiare il cibo sulle teglie e selezionare tempo e temperatura. Ad ogni modo, le istruzioni inserite nella confezione spiegano con estrema chiarezza quali siano le scelte migliori da adottare per i singoli alimenti.

Ideale anche per gli yogurt

Grazie alla bassa temperatura, mantenuta costante per lungo tempo, BioChef Arizona Sol è utilizzabile anche per trattare alimenti fermentati: questo significa, tra l'altro, poter preparare del delizioso yogurt direttamente a casa. Ti serviranno solamente latte e un paio di cucchiai di yogurt.

Alcuni lati negativi

Se finora ho indicato i punti di forza del BioChef Arizona Sol, esistono comunque degli elementi che non mi hanno convinto al 100%. Le dimensioni (45 x 34,5 x 41,5 cm) e il peso (8,4 kg) non sono indifferenti. E se hai intenzione di mettere ad essiccare frutta e verdura di notte tieni presente che non è presente un sistema di spegnimento automatico.

PRO
  • Termostato regolabile da 35° a 70°.
  • Vassoi rimovibili per avere a disposizione più spazio.
  • Vassoi in acciaio inossidabile e parti esterne libere da BPA.
CONTRO
  • Misure non troppo contenute.
  • Mancanza di un sistema di spegnimento automatico.

6
Essiccatore Novhome

IL DISIDRATATORE PIÙ' COMPATTO IN COMMERCIO

109,99 €

Questo essiccatore a 6 vassoi affianca ad un'estrema compattezza un'ottima capienza. Realizzato in acciaio inossidabile, e dotato di controlli digitali (timer e regolatore di temperatura), è semplice da utilizzare e programmare. Se hai già in casa un essiccatore in plastica, potrebbe essere giunto il momento per sostituirlo con questo modello in acciaio privo di BPA.

Vassoi, temperatura e timer

I 6 vassoi rimovibili sono posizionabili a diverse altezze, e questo ti consente di essiccare anche frutta e verdura in cubetti, e non solo tagliate a fettine. La temperatura è regolabile tra i 30°C e i 90°C. Un ampio ventaglio che rende possibile essiccare alimenti anche molto diversi tra loro.
Assieme al timer impostabile fino a 24 ore, le temperature assicurano risultati soddisfacenti non solo con frutta e verdura, ma anche inserendo carne ed erbette.

Dimensioni e peso

Le dimensioni di 30 x 30 x 24 cm ti permetteranno di posizionare l'essiccatore Novhome anche in piccoli spazi. Il peso di 4,7 kg rende l'apparecchio comodo da spostare. Pur non trattandosi di un modello sviluppato in verticale, accoglie senza problemi anche quantità non indifferenti di cibo.
Ti piacerebbe preparare in casa della verdura da conservare in dispensa? Ecco, con una sola essiccazione otterrai la quantità ideale per riempire un singolo barattolo; e gli ortaggi, anche se posti su diversi ripiani, risulteranno essiccati uniformemente.

PRO
  • Accogliente: ha poco da invidiare a un essiccatore verticale.
  • Compatto e leggero.
  • Essiccazione uniforme.
CONTRO
  • Tende a surriscaldarsi nelle sessioni molto lunghe.
  • Migliorabile esteticamente.

7
AICOOK Essiccatore Alimentare

ESSICCATORE ORIZZONTALE CON NUMEROSI RIPIANI

Giunge da AICOOK questo essiccatore con display LED, vassoi in acciaio inossidabile, timer programmabile fino a 48 ore e ventola a 360°.

Caratteristiche dei vassoi

Quello proposto da AICOOK è un modello a flusso orizzontale elegante e compatto che ha nella presenza di ben 11 vassoi, 10 dei quali in acciaio inossidabile (5 a maglia grossa e 5 a maglia fine), il suo punto di forza. Uno di tali vassoi è antiaderente, prestandosi perfettamente ad ospitare frutta. La temperatura dell'essiccatore è regolabile tra i 35°C e i 70°C.

Luce LED e modalità di pulizia

Ho trovato ottima la scelta del produttore di inserire una luce interna a LED. Oltre a risultare utile per monitorare l'essiccazione, semplifica l'inserimento e la rimozione dei vassoi, velocizzando anche le operazioni di pulizia. I vassoi sono rimovibili singolarmente, e inseribili in lavastoviglie.

Rumorosità

Anche trovandoti ad accendere l'essiccatore poco prima di andare a dormire non riscontrerai rumori particolarmente fastidiosi. E questo tenendo conto del fatto che il tuo sonno potrebbe essere decisamente leggero.

Nei confronti di quali alimenti l'essiccatore regala i migliori risultati?

Potrai testare l'efficacia del modello AICOOK su banane, mele, pomodori secchi e carote. Rimarrai particolarmente soddisfatto dalle fettine di banane e carote. Inserendo in un ripiano dei pezzetti di carne, non rimarrai deluso in quanto a gusto e "secchezza". Se poi pensi a quanto costa acquistare la carne essiccata...

PRO
  • Vassoi capienti, in grado di ospitare anche più di 4 kg di frutta.
  • Materiali di qualità.
  • Presenza di ben 11 vassoi.
CONTRO
  • Istruzioni non soddisfacenti: mancano indicazioni specifiche su tempistiche e temperature.

8
Classe Italy Modello Viva Dry

L'ESSICCATORE CON IL MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO

64,90 € 79,00 € (-18%)

Una volta estratto dalla confezione, dell'essiccatore Vivo Dry di Classe Italy ti colpiranno subito le scelte di design del produttore italiano. Elegante nella sua scocca in acciaio, questo modello ha una forma quadrata, con angoli e bordi arrotondati. Arriva a offrire il 30% di spazio in più di un modello rotondo. E l'aggiunta di un foro centrale nei vassoi, favorisce la circolazione dell'aria: la ventilazione risulta più uniforme.

Regolazione verticale dei vassoi

I 5 vassoi presenti possono essere regolati in altezza (aumentando lo spazio da 2 a 4 cm), mediante una rotazione a 180°. Nello specifico, i vassoi passeranno da 31,5 x 31,5 x 25 cm a 31,5 x 31,5 x 32 cm. Il tunnel centrale, assieme ai ripiani a doppia capacità, fanno del Viva Dry un essiccatore paragonabile per capienza agli essiccatori verticali.

Temperatura e potenza

“Caricando" i vassoi, quindi sfruttando ogni centimetro a disposizione, rimarrai soddisfatto, anche grazie alla possibilità di regolare liberamente la temperatura tra i 35°C e i 70°C. Come potenza, l'essiccatore da 23 litri arriva a offrire un massimo di 500 W.

Rumorosità e sensori di calore

Da non sottovalutare, nella valutazione di un essiccatore, è la rumorosità. E il modello proposto da Classe Italy merita un giudizio positivo anche da questo punto di vista.
Altro elemento di pregio sono i sensori deputati a modulare calore e ventilazione in base al carico, limitando i consumi energetici. Non manca un timer digitale anti-spegnimento, impostabile fino a 20 ore (a intervalli di 30 minuti).

Versatilità

Leggendo quanto riportato nel libretto di istruzioni, le possibilità offerte da Viva Dry appaiono praticamente infinite. Potrai essiccare diverse varietà di verdura (dalle zucchine ai peperoni) e frutta (incluse albicocche e mango), ma i suoi vassoi sono pronti a ospitare anche carne, pesce, erbe aromatiche e semi. E potrai sfruttarli per realizzare in casa dadi vegetali, o per conservare più a lungo la pasta fatta a mano.

PRO
  • Design quadrato che sfrutta al meglio i 23 litri di capacità.
  • 500 W di potenza.
  • Sensori che adattano calore e temperatura agli alimenti.
CONTRO
  • Grate capienti ma delicate; meglio muoverle afferrandole dal bordo.
  • Interrompendo l'essiccazione il timer si riazzera, non tenendo conto del tempo già trascorso.

9
OSTBA Essiccatore frutta e verdura

DISIDRATATORE RICCO DI FUNZIONI

69,99 €

Sono 5 i vassoi offerti dall'essiccatore OSTBA. Regolabili a 2 diverse altezze, non hanno difficoltà nell'adattarsi ad alimenti di spessore differente. Con una semplice rotazione dei vassoi di 180° l'altezza di ciascun ripiano aumenterà dai 2 ai 3,2 cm.

Dotazione e potenza

Privo di BPA, dotato di spegnimento automatico e di un sistema anti-surriscaldamento, questo modello ha una potenza di 240 W. Un valore che inevitabilmente allunga i tempi di essiccazione, soprattutto quando si desidera essiccare del cibo piuttosto "umido" per natura, funghi in primis.

Sistema Circusmart 360°

Ho individuato nel sistema di circolazione dell'aria "Circusmart 360°" l'elemento di maggior pregio dell'essiccatore. È un ventilatore automatico, controllato elettronicamente, a garantire una essiccazione uniforme. Il tempo "perso" (conseguenza di una potenza inferiore alla media) è almeno parzialmente compensato dall'efficacia di questo sistema.

Termostato e pulizia

La temperatura è regolabile da un minimo di 35°C a un massimo di 70°C. Per quanto riguarda il timer, la forbice è ampissima: l'apparecchio può rimanere attivo anche per 72 ore consecutive.
Semplice da utilizzare, il modello a marchio OSTBA è altrettanto facile da pulire, in ciò favorito dal fatto che vassoi e coperchio sono inseribili in lavastoviglie.

Quale alimento essiccato mi ha soddisfatto maggiormente?

I risultati migliori li otterrai essiccando delle banane. A sorprenderti, in particolare, sarà il loro gusto. Confrontate con le chips di banane acquistate nei supermercati, non noterai differenze: ma quelle in commercio sono fritte, non semplicemente essiccate! E utilizzando tutti e 5 i vassoi riuscirai ad inserire fino a una decina di banane.

PRO
  • Silenzioso.
  • Consumi energetici ridotti.
  • Nella confezione è presente un libretto con un buon numero di ricette.
  • Nessun rischio di surriscaldamento.
CONTRO
  • Potenza limitata.
  • L'essiccazione di alcuni alimenti può richiedere un numero di ore superiore alle attese.

10
Melchioni Babele

L'ESSICCATORE PIÙ ECONOMICO SUL MERCATO

Non hai mai avuto occasione di usare un essiccatore per disidratare frutta e verdura? L'idea ti stuzzica, ma non sai se effettivamente finiresti per impiegarlo con frequenza? In tal caso, un investimento di pochi euro ti permetterà di acquistare il modello Babele realizzato da Melchioni.

Struttura e regolazione temperatura

Caratterizzato da una struttura a colonna, e composto da 5 vassoi removibili di buona ampiezza (alti 26 cm e con diametro di 33 centimetri), l'apparecchio può contare su un termostato regolabile manualmente da 35°C a 70°C (a intervalli di 5°C).

Alcuni aspetti migliorabili

Il prezzo estremamente ridotto ha costretto Melchioni ad alcune "rinunce" che, però, non inficiano eccessivamente né sul funzionamento né sui risultati. In luogo del pannello di controllo e display, il produttore ha adottato un pulsante di accensione con luce interna: sarà quest'ultima a indicarti quando l'essiccatore è in funzione.

Potenza e risultati

La potenza offerta, 245 W, è equiparabile a quella di altri modelli appartenenti alla medesima fascia di mercato. Ad ogni modo, inserendo nei pannelli mele, banane, arance e semi vari, e il tempo richiesto per l'essiccazione nel peggiore dei casi sarà di 35 ore. Ma con diversi alimenti saranno sufficienti 5/6 ore.

Come ottenere una essiccazione migliore

La diffusione del calore nei cestelli avviene dal basso, non favorendo una sua distribuzione uniforme. Ti consiglio pertanto, trascorse alcune ore, di modificare la posizione dei cestelli; vedrai che l’essiccazione ne gioverà.

PRO
  • Prezzo estremamente basso.
  • Essiccatore silenzioso.
CONTRO
  • Qualità dei materiali rivedibile.
  • Emissione di vapore nella disidratazione di alcuni alimenti.
  • Distribuzione del calore poco uniforme.

Come Scegliere un Essiccatore

Come funziona un essiccatore

Gran parte degli essiccatori oggi in commercio, in plastica o acciaio che sia, basano il proprio funzionamento sull'emissione di un getto d'aria a temperatura controllata, generato da una ventola alimentata elettricamente. Tale getto “investe” letteralmente le fettine di cibo posizionate su griglie diverse.

Meglio un essiccatore orizzontale o a colonna?

I limiti degli essiccatori a colonna

Le due tipologie di essiccatore hanno modalità di funzionamento differente. Negli apparecchi a colonna il flusso caldo proviene dalla base dell'essiccatore, proseguendo verso l'alto. Per ottenere risultati migliori, ed evitare che quanto posto sulle griglie finisca per ostacolare la diffusione dell'aria, è consigliato variare la posizione delle fettine, ma anche spostare le griglie durante il processo. Ecco perché sempre più persone preferiscono gli essiccatori a tunnel.

Essiccatori orizzontali (a tunnel): vantaggi

Questa tipologia di essiccatori assicura una diffusione più uniforme del flusso d'aria, emesso orizzontalmente da una ventola. Non essendo necessario effettuare spostamenti si eviterà a parte del calore di fuoriuscire. Utile, nei modelli a tunnel, è porre nei ripiani il cibo che richieda temperature di lavorazione simili.

Un mercato in continua evoluzione

Oggi, gli essiccatori migliori lasciano all'utente la possibilità di regolare la temperatura, e di accorciare o allungare le tempistiche previste agendo su un timer. Altri, invece, si caratterizzano per la presenza di programmi preimpostati. E sono questi ultimi, a seconda del tipo di ingrediente da “lavorare”, ad assicurare le condizioni ottimali.

I vantaggi di essiccare il cibo

Ti stai chiedendo perché dovresti iniziare a essiccare il cibo? Pensi che ricorrere abitualmente a metodi di cottura salutari come quella “al vapore” sia già di per sé sufficiente? Oltre alla già citata capacità di lasciare inalterate le proprietà nutritive e le caratteristiche organolettiche, ti propongo altri fattori che mi convinceranno a optare per l'acquisto di un essiccatore:

  • Metodo assolutamente sano: decidendo di essiccare il cibo quest'ultimo verrà conservato per lungo tempo senza subire modifiche di tipo chimico o meccanico. Si eviterà anche l'utilizzo di conservanti o di sostanze tutt'altro che naturali.
  • L'essiccazione è ecologica: Questo è ancora più vero prendendo in esame i modelli recenti, progettati con un occhio di riguardo al risparmio energetico. Occorre anche considerare come l'essiccazione degli alimenti si rifletta in un minore ingombro in fase di conservazione: a giovarne sarà la dispensa. Non è da sottovalutare come con l'essiccazione si possa disporre di frutta e verdura fuori stagione (ad esempio i pomodori secchi).
  • Un buon metodo per risparmiare: Hai sempre conservato le verdure del tuo orto sottolio o sottaceto? Rispetto all'essiccazione, entrambi i metodi risultano più costosi (a meno che tu sia un produttore di olio!). E avere in dispensa ortaggi e frutta essiccati rende possibile anche fare dei piccoli doni ad amici e parenti in occasioni particolari.
  • Essiccare è semplice: Per poter essiccare non è necessario avere grande dimestichezza. Si tratta di un metodo piuttosto intuitivo, e già un paio di tentativi sono sufficienti per prendere la mano con tempi e spessore delle fette di frutta e verdura.

Cosa è possibile essiccare

Veniamo ora a un punto piuttosto importante: quali alimenti è possibile inserire nell'essiccatore? Tra i frutti rientrano mele, banane, pere, ananas, pesche e prugne, ma anche fragole, fichi, uva, kiwi e arance. Pomodori, peperoni, peperoncini, zucchine, sedano, zucca, melanzane e spinaci sono alcuni degli ortaggi che, essiccati, possono superare le aspettative.

Altri alimenti idonei all'essiccazione

Ami raccogliere funghi in autunno? Quale miglior modo di conservarli se non quello di essiccarli e riporli in sacchettini monouso, preservandone anche l'intenso profumo? Ovviamente questo macchinario si presta benissimo a carne e pesce, alla pasta fresca e alle erbe aromatiche. E potrai fare scorte di prezzemolo, menta, basilico, salvia, rosmarino ed erba cipollina.

Preparazione degli alimenti all'essiccazione

Selezione e lavaggio

Prima di dedicarsi all'essiccazione vera e propria è utile essere informati su come predisporre gli alimenti al fine di ottenere un'essiccazione perfetta. Innanzitutto, cerca di selezionare del cibo che non presenti segni di ammaccature o parti colpite da muffa. Importante è anche il lavaggio di frutta e verdura, da effettuarsi con acqua fredda; seguirà una fase in cui gli ortaggi dovranno essere lasciati a sgocciolare. Tieni presenti che alcuni prodotti della terra, frutti di bosco in particolare, non richiedono alcun lavaggio, in quanto rischierebbero di rovinarsi eccessivamente. Per rimuovere eventuali impurità limitati a passare sulla superficie un panno pulito, o della carta assorbente da cucina.

Taglio

Per quanto riguarda le operazioni di taglio, molte varietà di vegetali prima di essere essiccate devono essere ridotte in piccoli pezzi, fatta eccezione per frutti di bosco, fragole, fichi, albicocche, prugne e funghi. In altri casi, spinaci in primis, è sufficiente separare le foglie. Non dimenticarti che lo spessore influisce sui tempi di essiccazione; più le fettine sono sottili, minore sarà il numero di ore richiesto.

Quanto consuma un essiccatore?

Ho già indicato in precedenza come l'impatto di un essiccatore sulla bolletta energetica sia ormai limitato. Il gruppo termo-ventilante viene progettato per ridurre il più possibile i consumi.
La fascia più economica di essiccatori vede i consumi aggirarsi sui 250-260 W. Ovviamente, impostando il macchinario a una temperatura più bassa l'energia richiesta sarà minore. Modelli professionali, di fascia più elevata, offrono una maggiore potenza ed essiccano in minor tempo, a scapito di un consumo maggiore, compreso tra i 480 W e gli 800 W.

Conclusione

Ed eccoci qui a concludere questo viaggio tra gli essiccatori dedicando qualche riga al modello che più degli altri è riuscito a "stuzzicarmi": il Domus B5 . Pur appartenendo alla fascia alta di mercato, il suo prezzo è piuttosto accessibile, soprattutto tenendo conto dei suoi molteplici punti di forza.

Probabilmente l'elemento più convincente è la struttura a tunnel. Grazie alla resistenza posta sul fondo l'aria calda può propagarsi uniformemente tra i diversi vassoi, estraibili come se si trattasse di comuni cassetti. L'essiccatura è perfetta, e si adatta in modo particolare alle persone che desiderano essiccare cibo in grande quantità.

Sono 7 le opzioni di essiccatura, e potrai scegliere tra 5 livelli di temperatura, modificando i parametri in tempo reale. Visitando il sito del produttore , avrai modo di scoprire diverse ricette crudiste, salutari e stuzzicanti.

La presenza del display e di diverse icone rende ancora più semplice la gestione delle operazioni, mentre il programma "silenzioso" ti consentirà di sfruttare le ore notturne (quindi anche di risparmiare sui consumi) per essiccare quello che desideri.

Un essiccatore che rappresenta un perfetto compromesso tra risparmio e professionalità.

E tu possiedi un essiccatore?

Lascia i tuoi commenti qui sotto.

Commenti

Ti potrebbe interessare anche