Miglior Condizionatore Portatile [Classifica TOP 5]

SUNTEC IMPULS 2.0+
276,35 € - 289,95 € (-5%)
Disponibile per la spedizione tra 1 o 2 giorni
Spedizione gratuita
PRESTAZIONI TOP
Electrolux-EXP26U538CW
423,25 € - 549,00 € (-23%)
Disponibilità immediata
 
MIGLIORE SECONDO ME
De'Longhi Pac AN112 Silent Pinguino
674,74 € - 800,00 € (-16%)
Disponibilità immediata
 
OTTIMO PER QUALITÀ-PREZZO
ARGO Relax Style
307,31 € - 369,00 € (-17%)
Generalmente spedito entro 3-4 giorni
 
Olimpia Splendid 01913
259,41 € - 299,00 € (-13%)
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita

  • Adori l'estate ma, allo stesso tempo, nei mesi più caldi dell'anno la tua abitazione tende a trasformarsi in un vero e proprio "forno", tanto che l'insonnia diviene un'abituale compagna notturna? Allora è giunto per te il momento di acquistare un condizionatore portatile. Perché sceglierlo "portatile"? Trattandosi di un modello monoblocco avrai la possibilità di risparmiare e spostarlo con grande facilità. Rispetto ai condizionatori fissi "split", infatti, il suo funzionamento non è legato alla presenza di un'unità esterna. Di conseguenza, potrai spostare il tubo di scarico di finestra in finestra in base alle necessità (senza opere murarie).
  • Ho analizzato e recensito vari modelli. Questi sono i migliori condizionatori portatili sul mercato:

SUNTEC IMPULS 2.0+

IL MIGLIOR CONDIZIONATORE PORTATILE “MINI”

Suntec, azienda tedesca specializzata in questo genere di elettrodomestici produce in Cina e distribuisce i propri prodotti in tutta Europa. Impuls 2.0+, condizionatore di classe energetica A dotato di pratiche rotelle alla base, si caratterizza per le sue dimensioni particolarmente ridotte. Rappresenta il dispositivo ideale se hai necessità di rinfrescare ambienti fino a 60 metri quadri, offrendo una potenza refrigerante pari a 7.000 BTU/h.

Per rinfrescare e deumidificare

Questo modello non si limita a rinfrescare, potendo essere impiegato anche in qualità di deumidificatore. I risultati sono ottimi in entrambi i casi; impostando la deumidificazione, l'acqua estratta in un'ora supererà gli 1,5 litri.
E dal punto di vista estetico? In Impuls 2.0. gli sforzi profusi dal produttore si sono tradotti in un design ricercato, tra i migliori dell'intera gamma Suntec. Le linee sono piuttosto moderne. La scelta di proporre diverse tonalità di bianco dona ulteriore eleganza al condizionatore.

Dimensioni, modalità di avvio e display

Ho accennato inizialmente alla compattezza di questo modello. Nello specifico, le misure di 36,5x31,5x73 cm si accompagnano a un peso di circa 22 kg.
Per quanto concerne la messa in funzione, non dovrai fare altro che posizionare il condizionatore nei pressi di una finestra (per collegarlo all'esterno) e quindi accenderlo. Sarà il display, di dimensioni generose e di facile lettura, a informarti sul grado di umidità presente. E potrai regolare la temperatura in un range compreso tra i 16 e i 31 gradi.

Rumorosità e accessori

Impuls 2.0, a livello di rumorosità, si pone sullo stesso piano della maggior parte degli altri condizionatori Suntec, raggiungendo la soglia di 65 dB. Questo ti permetterà di utilizzare il dispositivo nella camera da letto anche nel corso delle ore notturne.
In alternativa, avrai l'opportunità di raffreddare la zona notte anche posizionandolo in corridoio e lasciando aperta la porta della camera, sfruttando il potente getto d'aria. All'interno della confezione sono presenti anche un tubo flessibile di scarico e uno di drenaggio, un filtro antipolvere e un adattatore per finestra.

PRO
  • Dispone della funzione timer.
  • Condizionatore 3 in 1 (raffreddamento, deumidificazione e ventilazione).
  • Ideale anche per grandi ambienti.
CONTRO
  • Si è rivelato meno silenzioso di quanto previsto.

Electrolux-EXP26U538CW

IL MIGLIOR CONDIZIONATORE PORTATILE PER POTENZA

Questa recensione prende in esame il condizionatore Electrolux EXP26U538CW ChillFlex Pro 11 A+; un modello che ha molto da offrire, e che mi ha colpito per la sua efficacia.

Un condizionatore che rispetta l'ambiente

Innanzitutto, si tratta di un dispositivo che, facendo uso del gas R290, ha impatto "zero" sull'ozono distinguendosi, allo stesso tempo, per l'elevata efficienza energetica. Tieni conto che il potenziale di riscaldamento globale, messo a confronto con modelli che impiegano gas R410a, risulta inferiore del 99,8%.

Il sistema Self Evaporative System

Spetta alla doppia ventola del sistema "Self Evaporative System" il compito di raccogliere l'acqua di condensa impiegata per raffreddare l'evaporatore, migliorando l'efficienza energetica di raffreddamento.
L'accensione e lo spegnimento del condizionatore ti permetteranno di programmarlo prima di uscire di casa, godendo di ambienti freschi al tuo ritorno. Il telecomando "Remote Control", dal canto suo, ti consentirà di impostare a distanza funzioni e temperatura.

Autodiagnosi e Filter Check

Electrolux ChillFlex Pro 11 A+ si distingue anche per la capacità di autodiagnosi; verrai così immediatamente a conoscenza di eventuali anomalie.
La funzione "Filter Check" del filtro, invece, contribuisce ad allungare la vita utile del dispositivo.
E con una rumorosità che si attesta sui 60 db (utilizzandolo alla massima velocità), dormirai sonni tranquilli anche mantenendolo acceso al tuo fianco.

Altri punti di forza di questo modello Electrolux

A sorprendermi, oltre all'elevatissima potenza (14.000 BTU), sono stati la solidità dei materiali, la facilità d'utilizzo e i risultati riscontrabili anche in ambienti ampi come il soggiorno.
Cosa troverai nella confezione? Ad affiancare Electrolux ChillFlex Pro 11 A+ sono un telecomando e il tubo deputato allo smaltimento dell'aria (con relativo tubo connettore).

Video YouTube

PRO
  • Potenza straordinaria.
  • Tra i più silenziosi nella categoria.
  • Schermo LCD e telecomando per un utilizzo esclusivo.
  • Bello da vedere ed estremamente solido.
CONTRO
  • Il prezzo potrebbe apparire a prima vista elevato.

De'Longhi Pac AN112 Silent Pinguino

IL MIGLIOR CONDIZIONATORE PORTATILE SECONDO ME

Altro climatizzatore portatile di qualità è certamente il modello De'Longhi che mi appresto a descrivere, appartenente alla celebre linea "Pinguino".
In questo caso parliamo di un modello portatile in classe A+ che offre una potenza frigorifera massima di 11.000 BTU/h, e fa uso di gas naturale R290: scelta volta a garantire un impatto ecologico minimo e, al contempo, elevato risparmio energetico. La serie di Pinguino aria-aria si avvale di una struttura compatta, e di un design che ne favorisce l'inserimento in qualunque ambiente.

RealFeel e Silent: le due tecnologie cardine di questo condizionatore

Sono 3 le tecnologie che De'Longhi ha adottato per i prodotti della linea Pinguino.
Questo modello specifico ne propone due: "RealFeel" e "Silent". La funzione "Real Feel", permettere a questo modello di verificare automaticamente temperatura e umidità relativa.
L'obiettivo?
Assicurare il massimo comfort nel minor tempo possibile, mantenendo inalterata la temperatura per diverse ore. La silenziosità del condizionatore è garantita dalla funzione "silent" (le pareti sono insonorizzate).
Ottima si è rivelata anche la possibilità di selezionare un'unica funzione alla volta, sia essa ventilazione o deumidificazione. Non avrai alcun problema nel gestire le funzioni, anche grazie all'ampio pannello comandi e al telecomando LCD.

Le prestazioni

A livello di prestazioni, gli 11.000 BTU/h ti consentiranno di raffreddare in modo ottimale un ambiente di circa 50 metri quadri o, in alternativa, due stanze più piccole (posizionando il condizionatore nello spazio che separa una stanza dall'altra).
In ambienti ridotti, impostando la potenza massima saranno sufficienti pochi minuti per raggiungere la temperatura desiderata.

È un modello silenzioso?

Veniamo ora a un punto cruciale: la silenziosità: come si comporta De'Longhi Pac AN112 da questo punto di vista?
Direi bene, visto che il livello di rumorosità (di circa 50 dB con modalità di raffreddamento media), è equiparabile a quello di una comune lavastoviglie. Un unico appunto: peccato che il tasto "Silent" entri in funzione solamente in modalità di condizionamento (non potrai sfruttarlo per la ventilazione o la deumidificazione).

Video YouTube

Per avere un’idea precisa di ciò che sia il comfort termico, ti propongo di guardare questo video di 2 minuti della De’Longhi:

PRO
  • Rinfresca senza problemi sia stanze piccole che ambienti di una certa ampiezza.
  • Diverse opzioni per personalizzare raffreddamento e deumidificazione.
  • Comodo da usare e facile da spostare.
CONTRO
  • Tasto "Silent" attivabile solo in modalità di condizionamento.
  • Il tubo di scarico tende a riscaldarsi troppo velocemente.

ARGO Relax Style

IL MIGLIOR CONDIZIONATORE PORTATILE PER QUALITÀ - PREZZO

ARGO Relax Style è un climatizzatore portatile di buon livello proposto a un prezzo interessante. Acquistandolo, grazie ai 10.000 BTU/h offerti riuscirai a raffreddare rapidamente ambienti di dimensioni medie (nell'ordine di 30 metri quadri).

Prestazioni

In ragione delle dimensioni contenute (altezza di 80 centimetri e larghezza di circa 35 cm), pur non riuscendo ad assicurare prestazioni elevatissime, non ha comunque difficoltà nello svolgere dignitosamente il proprio lavoro.

Da mobile a semi-fisso in un attimo

Un fattore non di poco conto è la possibilità di attaccare il dispositivo alla bocchetta dell'aria.
Per quale motivo dovresti farlo?
Per avere al tuo servizio una sorta di condizionatore semi-fisso. Adottando tale soluzione, pur non potendo spostare il dispositivo da una stanza all'altra, nel luogo in cui sceglierai di posizionarlo non sarai costretto a tenere la finestra leggermente aperta per consentire il passaggio del tubo.

La rumorosità

Quanto è silenzioso ARGO Relax Style? Il condizionatore non supera, in questo ambito, i 65 dB. Optando per la più bassa delle 3 potenze disponibili, anche trovandoti a lavorare a fianco del dispositivo riuscirai a mantenere alta la concentrazione. E nei momenti di relax potrai continuare a seguire un programma in TV, o ad ascoltare un brano alla radio, senza essere disturbato.
La situazione si complica impostando la potenza massima per godere di temperature inferiori. Mantenendo acceso il condizionatore nelle ore notturne, il suo rumore sarà paragonabile a quello di una lavatrice. Di conseguenza, ben conscio di quanto sia leggero il mio sonno, io preferirei spegnerlo prima di andare a letto.

Funzioni disponibili e facilità di trasporto

Oltre al timer digitale per accensione e spegnimento (programmabile per le 24 ore successive), ARGO Relax Style offre le funzioni "Sleep", "Memory" e "Auto diagnosi".
La trasferibilità da una stanza all'altra è facilitata dalle dimensioni (80,5 x 36,2 x 30,6 cm, per un peso di 28 kg) e dalla presenza di due elementi: le ruote multi-direzionali e la maniglia.
La confezione include telecomando, tubo flessibile, adattatore per la finestra e kit da utilizzare per installare il dispositivo al vetro.

Video YouTube

PRO
  • Compatto ma potente.
  • 3 funzioni e 3 velocità di ventilazione (4 includendo quella automatica).
  • Design moderno, caratterizzato da linee morbide.
CONTRO
  • La silenziosità non è sicuramente al top.
  • Tubo piuttosto ingombrante.

Olimpia Splendid 01913

IL MIGLIOR CONDIZIONATORE PORTATILE COMPATTO

Olimpia Splendid 01913 Dolceclima Compact è un condizionatore che si sviluppa in verticale, raggiungendo un'altezza di circa 70 cm, una larghezza di 34,5 cm e una profondità di 35,5 cm. Il peso supera di poco i 22 kg.
Se le dimensioni contenute ti consentiranno di posizionare l'apparecchio in qualunque stanza, anche le più piccole, il peso, le maniglie laterali e le rotelle multidirezionali ne facilitano un eventuale trasferimento da un ambiente all'altro.

Le caratteristiche principali

Questo climatizzatore in classe energetica "A" ha una capacità di refrigerazione di 8000 BTU/h, presentandosi come un'alternativa perfetta per chi dispone di stanze di 25/30 mq. A differenza del modello "Compact", pertanto, il Dolceclima Compact ha una potenza inferiore (8000 BTU in luogo di 9000 BTU).
Utilizza un gas refrigerante naturale, il gas R290, caratterizzandosi per il minimo impatto sul riscaldamento globale. Non essendo presente alcuna tanica, è il tubo in dotazione a scaricare la condensa.

Quali sono le funzioni disponibili?

Servendoti del telecomando potrai impostare velocemente (e con grande facilità) una qualsiasi delle funzioni del Dolceclima Compact 8 P. E questo modello, alle 3 classiche funzioni di raffreddamento, deumidificazione e ventilazione, ne aggiunge altre: "auto", "sleep", "standby", "timer" (programmabile fino a 12 ore) e "turbo".
In alternativa al telecomando, per scegliere le funzioni potrai utilizzare il display touch screen, utile anche per regolare la temperatura.

La funzione “sleep”

Desidero dedicare qualche parola alla modalità "sleep".
Come suggerisce il suo nome, tale funzione è volta a ridurre la rumorosità del condizionatore portatile nelle ore notturne. Un altro modo per godere di un sonno tranquillo consiste nell'impostare la funzione di deumidificazione, oltretutto più conveniente in termini di consumi energetici.
A proposito di consumi, trattandosi di un condizionatore di classe A, alla massima potenza non verranno superati i 900 Wh.

La duplice modalità di utilizzo

Socchiudendo la finestra, e sfruttando gli accessori in dotazione, questo condizionatore può essere impiegato in modalità "mobile". Praticando un foro sul muro (oppure su vetro), applicando la flangia di serie e inserendovi il bocchettone, invece, avrai la possibilità di impiegarlo in modalità "fissa".

YouTube

PRO
  • Prezzo contenuto.
  • Ottima compattezza.
  • Velocità nel raffreddare una stanza.
CONTRO
  • Non sufficientemente silenzioso.

Guida: Come Scegliere il Miglior Condizionatore Portatile

Prima di iniziare a leggere questo testo eri già fortemente interessato all'acquisto di un condizionatore portatile, e ora sei ancora più convinto di affrontare questa spesa? Come essere certo di inserire nell'abitazione il modello più adatto alle tue esigenze? Prima dell'acquisto ti invito a valutare con attenzione i seguenti fattori: struttura, prestazioni, funzionalità, consumi energetici e impatto ambientale.

Come funziona un condizionatore portatile

Prima di addentrarci nell'esame dei fattori appena indicati, desidero fare alcune considerazioni sulle modalità di funzionamento dei condizionatori portatili. Il compressore rappresenta sicuramente l’elemento cardine, in quanto è lui che raffredda la carica di liquido refrigerante prima di metterlo in circolo all'interno della serpentina. Spetta poi alla ventola il compito di aspirare aria calda dall'ambiente, forzandone il passaggio attraverso la serpentina fredda.
Qual è il risultato?
L'aria verrà reimmessa nella stanza a una temperatura più bassa, presentando una percentuale ridotta di umidità. La serpentina provvederà a eliminare l'aria calda e l'umidità residua (convogliandola all'esterno dell'abitazione attraverso il tubo di scarico).

Dimensioni

Le dimensioni di un condizionatore portatile devono essere commisurate allo spazio a disposizione. Per questo motivo, verifica le dimensioni della stanza in cui l'elettrodomestico sarà destinato a trascorrere la maggior parte delle ore.
Ricordati di misurare anche il ripostiglio, o l'angolo della casa in cui intendi riporre il condizionatore nei mesi di mancato utilizzo. Il mercato offre modelli a forma di parallelepipedo, ossia sviluppati in verticale per un ingombro ridotto al minimo.

Lunghezza del cavo

Un elemento spesso ignorato, tanto da non comparire nei foglietti di presentazione delle specifiche tecniche, è la lunghezza del cavo. Eppure sono convinto che meriterebbe una maggiore considerazione.
Se vuoi assicurarti che il condizionatore presenti una buona mobilità, opta per un modello dotato di un cavo di lunghezza superiore agli 1,5 metri. Sempre in merito al cavo, verifica che sia possibile avvolgerlo su appositi ganci presenti sul retro (o avvalendosi dell'avvolgimento a scomparsa).

Come calcolare i BTU/h necessari per una stanza

La potenza refrigerante di un condizionatore viene espressa in BTU/h (British Thermal Unit / hour), e corrisponde alla potenza necessaria per refrigerare in modo ottimale un ambiente. Il calcolo della potenza refrigerante dipende da molti fattori; qui i più importanti:

  • dimensioni della stanza,
  • dimensioni delle finestre,
  • indice di isolamento delle pareti,
  • orientamento (le stanze rivolte a ovest sono più calde in estate, rispetto a quelle orientate ad est),
  • numero di persone mediamente presenti,
  • fonti di calore (esempio: illuminazione),
  • e altri ancora.

Per fare un calcolo semplice, ti propongo questa formula:

Potenza refrigerante (BTU/h) = Volume della stanza (metri cubi) * 3,4 * K

Dove K è un fattore rispettivamente pari a 25 e 35 se vuoi calcolare la potenza refrigerante (per l’estate) o quella riscaldante (per l’inverno).
Ad esempio: una stanza di 3,5 x 5,5 metri alta 2,7 metri in estate necessita:

3,5 x 5,5 x 2,7 x 3,4 * 25 = 4.418 BTU/h

La potenza refrigerante deve essere meglio calcolata in funzione delle caratteristiche dell’ambiente, come ho scritto sopra che possono influire fino al 50% del totale. Alcuni costruttori esprimono la potenza refrigerante utilizzando altre unità; qui trovi i fattori di conversione:

1 W = 3,41 BTU/h
1 BTU/h = 252 cal/h
1 BTU/h = 1.055 J/h

Portata d'aria

Si tratta di un valore espresso in metri cubi all'ora. Maggiore è la velocità con cui il condizionatore refrigera l'aria, più elevata sarà la portata d'aria. Si è diffuso l'uso di inserire tale valore, all'interno delle schede tecniche, esprimendolo per livello di velocità di erogazione. Diminuendo quest'ultima, di conseguenza diminuirà anche la quantità di aria oggetto del trattamento.
Un modello di buon livello si distingue in genere per una portata d'aria tra i 250 e i 350 metri cubi/ora.

Le funzioni

Timer e funzione sleep

Grazie al timer potrai impostare liberamente sia temperatura che orario di funzionamento. Così facendo, la temperatura verrà regolata automaticamente durante la giornata. La funzione "sleep" è nata per rendere il condizionatore più silenzioso nelle ore notturne.

La funzione di autodiagnosi

Nei modelli di fascia alta, l'autodiagnosi permette di rilevare l'eccessiva presenza di ghiaccio, effettuando uno sbrinamento automatico. Ma l'autodiagnosi fa anche riferimento, nei modelli con sistema aria-acqua, al momento in cui è necessario procedere alla sostituzione del filtro anticalcare.

Quanto costa un condizionatore portatile

Il prezzo di un condizionatore portatile è determinato da molteplici fattori, anche se sono soprattutto le prestazioni assicurate e le funzioni offerte a influire maggiormente sul costo. A una potenza refrigerante maggiore corrisponde un costo più elevato.
In linea di massima, i dispositivi appartenenti alla fascia bassa (modelli di classe energetica A, con una rumorosità prossima ai 65 dB) hanno un prezzo che si aggira sui 300 euro. Se stai pensando di acquistare un modello di fascia media, la spesa da affrontare sarà sui 400/500 euro. Gli articoli di fascia alta hanno un costo superiore ai 550 euro; in alcuni casi può raggiungere anche i 1.000 euro.

Cos’è il comfort termico

La sensazione di troppo caldo in estate (e viceversa troppo freddo in inverno) dipende da fattori soggettivi, come ad esempio l’attività fisica svolta ed il vestiario indossato, e da fattori ambientali.
I fattori ambientali sono principalmente 4:

  1. la temperatura dell’aria,
  2. l’umidità relativa,
  3. la temperatura radiante,
  4. la velocità dell’aria.

Il vento e quindi la velocità dell’aria aumenta lo scambio termico: in estate favorisce l’evaporazione del sudore fornendo una gradevole sensazione, in inverno toglie calore.
L’effetto della temperatura radiante lo percepisci in estate camminando su un bel prato verde e subito dopo sull’asfalto. L’alta temperatura radiante dell’asfalto diminuisce il tuo comfort termico.
Infine, la combinazione di temperatura ed umidità crea un’area di benessere come rappresentato nella foto qui sotto.
In estate, a parità di temperatura, si può raggiungere il comfort termico semplicemente deumidificando ovvero diminuendo il tasso di umidità. Quindi il mio consiglio è di selezionare la funzione deumidificazione ad inizio estate e quella di refrigerazione solo quando il caldo diventa eccessivo… troverai dei benefici anche in bolletta!

Fonte: https://www.coverd.it/comfort-termico-sughero/

Video YouTube

Come realizzare un pannello isolato per inserire il tubo di scarico del condizionatore portatile, lasciando la finestra aperta e la tapparella abbassata:

Come installare un condizionatore portatile:

 

Conclusione

Per quanto nessuno dei modelli qui trattati mi abbia deluso, è stato il De'Longhi Pac AN112 a primeggiare. È un dispositivo, potente, avanzato sul piano tecnologico, versatile (può anche deumidificare e ventilare), completo di timer e telecomando e facile da spostare.

Si è rivelato anche molto silenzioso (in particolare selezionando la funzione "sleep") e parco nei consumi.

Ma è la tecnologia RealFeel il vero punto di diamante di questo modello De'Longhi. Misurando automaticamente temperatura e umidità dell'ambiente regola le impostazioni per offrirti ambienti estremamente confortevoli.

Ho ritenuto giusto premiarlo con la palma di climatizzatore portatile migliore del mercato, e mi sento di consigliartelo in vista di un possibile acquisto.

E tu possiedi un condizionatore portatile? Condividi con tutti noi i tuoi commenti: scrivi qui sotto!

Commenti