Miglior Idropulitrice [5 Confronti con Prezzi e Opinioni]

Marco Pandolfi 15/5/2020
Lavor XTR 1007
593,00 € - 599,00 € (-1%)
Generalmente spedito entro 3-4 giorni
 
AUTLEAD GSH01A
 
Attualmente non disponibile
 
Bosch AdvancedAquatak 140
253,00 €
Disponibilità immediata
Spedizione gratuita
Lavorwash Galaxy 150
129,54 €
Attualmente non disponibile
Spedizione gratuita
MIGLIORE SECONDO ME
Kärcher K 4 Full Control
204,90 € - 272,00 € (-25%)
Generalmente spedito entro 4-5 giorni
 

  • L’ausilio di un’idropulitrice è fondamentale per la pulizia profonda delle superfici, sia in ambienti interni che esterni, per uso domestico e per attività professionali. Si tratta infatti di un macchinario capace di generare alti quantitativi d’acqua e di penetrare lo sporco in profondità andando a combatterne anche i quantitativi più abbondanti e ostici. La scelta riguardo all’acquisto tiene conto di alcuni aspetti fondamentali, a partire dal tipo di utilizzo: saltuario o intensivo, per la pulizia di casa e giardino o di siti industriali. A seconda dei casi avrai bisogno di una macchina più o meno potente e resistente, e con funzionalità diverse in base alle specifiche esigenze.
  • A tale riguardo qui sotto trovi 5 modelli con caratteristiche e prezzi differenziati: idropulitrici a caldo o a freddo, con motore elettrico oppure a scoppio (benzina), più o meno pesanti, con portata e pressione diverse. I 5 modelli selezionati sono:
  • Ho aggiornato questa guida il 15.05.2020, aggiungendo il modello Bosch AdvancedAquatak 140.
  • Mettendo a confronto questi modelli e stabilendo i principali punti di forza e debolezza di ognuno, ho deciso di premiare come miglior idropulitrice la Kärcher K 4 Full Control, decisamente apprezzabile nel rapporto tra efficacia e costo. Di seguito le singole schede.

Lavor XTR 1007

MIGLIOR IDROPULITRICE PER USO DOMESTICO ACQUA CALDA

Prodotto ad alimentazione elettrica, di buon livello pur con qualche limite.

Caratteristiche principali

L’idropulitrice Lavor presenta un motore a 220 V e 2100 W e può essere utilizzata sia con acqua calda (massimo 90 gradi) che con acqua fredda, grazie al regolatore automatico di temperatura. Si compone di gruppo pompa assiale, testata in alluminio a 3 pistoni, caldaia verticale con serpentina in acciaio, valvola di sicurezza e motore ausiliario per la ventilazione della caldaia.

Maneggevolezza

Il prodotto punta a imporsi come strumento comodo all’uso. Si indirizzano in tal senso il manico con impugnatura ergonomica, i due interruttori presenti sul pannello dei comandi per selezionare l’acqua desiderata e le dimensioni piuttosto compatte e contenute. D’altro canto lascia dei dubbi il peso, non indifferente, che si assesta sui 30 kg.

Portata e pressione

La portata massima è di 420 litri all’ora, mentre la pressione massima è di 135 bar.

PRO
  • Si tratta di un prodotto che compie discretamente il proprio dovere, in particolare per uso domestico. I livelli di potenza, portata e pressione sono adeguati per ambienti di casa e necessità non eccessive.
  • Il macchinario risulta abbastanza semplice da usare e trasportare, anche se il peso sostenuto, maggiore rispetto ad altri concorrenti, può generare qualche difficoltà.
  • Il prezzo è consono al livello generale del prodotto
CONTRO
  • Non è un macchinario adatto per uso professionale: in tal caso servono maggiori quantitativi di portata e potenza.
  • Il design è piuttosto moderno ma non particolarmente attraente, fattore peraltro non primario a fronte della sufficiente efficacia.

AUTLEAD GSH01A

MIGLIOR IDROPULITRICE A SCOPPIO DI FACILE GESTIONE

Idropulitrice adatta anche per compiti professionali, con funzionalità molto interessanti e prezzo contenuto.

Motore a benzina

Il prodotto offre un motore a scoppio a 4 tempi da 6,5 hp, con pompa verticale in alluminio, per rimuovere anche lo sporco più complesso. La pressione massima è di 220 bar, la portata fino a 590 litri l’ora.

Utilizzo differenziato

A differenza di altri prodotti con funzionalità limitate, in questo caso puoi personalizzare al meglio la macchina alzando o diminuendo la pressione in base alla necessità del momento. Ci sono infatti 4 ugelli di differenti colori (rosso, giallo, bianco e nero) da selezionare a seconda che tu voglia un getto a pressione alta, media o bassa.

Design e comodità

Il modello Autlead fornisce la possibilità di essere smontato, rimontato e spostato a piacimento, senza troppi impedimenti, grazie ad accortezze come la manopola rotante e le due ampie ruote in plastica. Il prodotto arriva inoltre a casa ben accessoriato, con presenza di serbatoio detergente rimovibile, tubo flessibile lungo 6 metri, ago per la pulizia, cacciavite e manuale d’istruzioni.

PRO
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo: una macchina efficace con un costo conveniente.
  • Presenza di 4 diversi ugelli per variare la pression.
  • Buona potenza per uso soprattutto domestico (casa, auto, giardino, terrazza) senza dover ricorrere a prese elettriche.
  • Semplicità e rapidità di spostamento grazie alle pratiche ruote.
CONTRO
  • Qualche problema nell’inserimento del detergente nell’apposito serbatoio e nel suo effettivo utilizzo (nella sostanza possibile solo a bassa pressione).
  • Aggancio del tubo dell’acqua non molto solido: tende a sganciarsi troppo facilmente.

Bosch AdvancedAquatak 140

MIGLIOR IDROPULITRICE PER VERSATILITÀ E PRATICITÀ

Prodotto piuttosto elegante alla vista, a cui si abbina una notevole efficacia.

Caratteristiche di base

I valori di questo modello elettrico sono in linea con altri concorrenti della stessa fascia di mercato: motore elettrico da 2100 W, pressione di 140 bar, erogazione di un massimo di 450 litri d’acqua ogni ora.

Diversi tipi di ugelli

A seconda dell’attività di pulizia che devi compiere, puoi montare l’ugello che meglio si addice al contesto e precisamente:/p>

  • ugello a ventaglio, a getto variabile, da usare per lavori all’aria aperta,
  • ugello a getto rotante, con cui combattere ed eliminare lo sporco più radicato,
  • ugello per la schiuma, pensato apposta per un rapido ed efficace utilizzo con detergente.

Spostamenti e trasporto

A prima vista, l’aspetto dell’idropulitrice ricorda un po’ quello di un trolley. All’atto pratico è davvero così: l’impugnatura in metallo, le ruote, la costruzione compatta, rendono il macchinario una sorta di valigia da portarti dietro senza alcun problema.
E la comodità continua anche a pulizia in corso con il tubo flessibile da 8 metri e il cavo per il collegamento alla rete elettrica lungo 5 metri.

PRO
  • Discreta potenza e con personalizzazione tramite 3 ugelli.
  • Estrema facilità di movimento e collegamento.
  • Ottima versatilità per pulizia di diverse superfici: lavori domestici (tessuti e tappeti), pavimentazioni esterni, automobile, moto, campi da tennis.
CONTRO
  • Adattatore per l’attacco dell’acqua di materiale plastico in apparenza piuttosto fragile, dunque a rischio rottura.
  • Livelli massimi di portata e pressione limitati, ma sufficienti per tante operazioni su sporco anche difficile.

Lavorwash Galaxy 150

MIGLIOR IDROPULITRICE ECONOMICA

Idropulitrice economica, le cui prestazioni rispecchiano il prezzo abbordabile.

Specifiche di base

Il prodotto presenta una potenza nell’ordine dei 2100 W, una pressione (non regolabile) di 150 bar e una portata di 450 litri d’acqua all’ora; dati in linea con altri modelli acquistabili a costo simile. La macchina è dotata di testata in alluminio a tre pistoni, con sistema Automatic Stop System per comandare l’accensione o lo spegnimento utilizzando una semplice leva.

Peso e ingombro minimo

Le prestazioni non sono eccezionali, ma il prodotto Lavorwash ha il pregio di essere davvero molto piccolo e leggero. Il peso è di soli 10 kg e le dimensioni sono ridotte, motivo per cui puoi trasportare e muovere il macchinario senza fatica, sia tra i confini di casa, sia caricandolo in macchina per usarlo in altra sede.

Kit completo

L’idropulitrice arriva a casa con tutto il necessario per un montaggio rapido; bastano pochi minuti per iniziare a usarla. Sono compresi alcuni accessori come la spazzola rotante e il diffusore per la schiuma, oltre a un tubo lungo 6 metri.

Video YouTube

PRO
  • Non adatto all’uso industriale / professionale; sufficiente per necessità casalinghe.
  • Il costo è conveniente, per cui è un’opzione valida se vuoi spendere poco.
  • Il diffusore di schiuma è molto pratico e consente una pulizia profonda.
CONTRO
  • Il tubo non è molto flessibile, per cui riavvolgerlo nella sua sede è impegnativo.
  • Manca un regolatore di pressione; di conseguenza l’unico modo per gestire il flusso è avvicinarsi o allontanarsi dall’oggetto o dalla superficie che intendi pulire.
  • La pressione reale appare inferiore rispetto a quella dichiarata.

Kärcher K 4 Full Control

MIGLIOR IDROPULITRICE PROFESSIONALE SECONDO ME

La ditta tedesca Kärcher propone diversi modelli, alcuni con funzionalità extra. Qui mi occupo di uno dei modelli base, peraltro davvero notevole a livello di prestazioni, accessori e possibilità di personalizzazione, il tutto ad un costo abbordabile.

Pressione e portata

La pressione del macchinario, regolabile a seconda della superficie su cui intendi utilizzarlo, arriva fino a un massimo di 130 bar. La potenza è 1800 W, la portata massima oraria 420 litri. Di per sé non sono dati straordinari, ma il prodotto funziona molto bene e offre tante opportunità per gestirlo al meglio. Il motore raffreddato ad acqua sembra destinato a durare a lungo nel tempo.

Schermo digitale

Molto interessante la presenza di uno schermo a LED attraverso cui, con un semplice tocco, puoi regolare la pressione in base a cosa andrai a pulire (pavimenti in pietra, terrazzo, mobili da giardino, automobile o altro).

Inserimento del detergente

Certi prodotti mostrano alcune difficoltà nell’inserimento e utilizzo dei detergenti; In questo caso l’operazione è molto semplificata grazie al pratico sistema Plug ‘n’ Clean.

Video YouTube

PRO
  • Potenza discreta e diverse possibilità di regolazione per un uso sempre appropriato in base alla situazione.
  • Macchina silenziosa ed efficiente.
  • Comodo schermo a LED per gestire la pressione.
  • Peso decisamente contenuto (poco più di 10 kg) grazie al quale puoi spostare comodamente la macchina ovunque.
CONTRO
  • In alcuni kit il detergente non è incluso, ma in caso lo puoi acquistare a parte con poca spesa.
  • L’aggancio del tubo non sembra molto solido; potrebbe causare qualche piccola perdita d’acqua a lungo termine.

Dubbi e quesiti a cui rispondere prima dell’acquisto

Idropulitrice: a cosa serve e come scegliere quella giusta

Un’idropulitrice può avere molteplici opportunità d’uso, per necessità casalinghe ma anche professionali. È un macchinario versatile, con pressione e potenza variabili attraverso cui combattere lo sporco più ostinato e riportare a pieno splendore oggetti e superfici.

A livello domestico, l’idropulitrice ti può essere molto utile ad esempio per la pulizia di tappeti, balconi, terrazzi, pavimenti esterni, mobili da giardino, ma anche per automobile, moto e altri mezzi di locomozione. Rapportata in ambito professionale, diventa poi una macchina importante per la corretta pulizia di grandi superfici, cantieri, capannoni industriali, scuole, uffici e negozi.

I parametri di scelta di una idropulitrice sono fondamentalmente i seguenti:

  • tipo di utilizzo: saltuario o frequente,
  • pressione dell’acqua,
  • potenza del motore,
  • portata dell’acqua,
  • uso di acqua calda oppure fredda,
  • motore elettrico o a scoppio (benzina),
  • peso e manegevolezza (se dovrai spostarla da un luogo all’altro),
  • presenza di accessori specifici.

Quali livelli di pressione, potenza e portata deve avere una buona idropulitrice

La pressione indica la forza con cui l’acqua viene gettata sulle superficie da pulire. Quanto più è alta, tanto maggiore sarà l’accuratezza della pulizia stessa e la possibilità di eliminare macchie ed elementi di disturbo particolarmente ostici. Le idropulitrici a uso domestico hanno una pressione massima con valori compresi tra i 100 e i 150 bar (valori che salgono con idropulitrici professionali).

Discorso simile per ciò che concerne la potenza del motore, che si pone in un intervallo compreso tra gli 1,3 e i 2,5 kW.

La portata è invece il quantitativo di acqua che l’idropulitrice è in grado di emettere in un intervallo di tempo, generalmente espresso in ore. Per utilizzo casalingo o comunque non professionale è sufficiente una portata di 350-400 litri all’ora. Almeno 500 l/h invece per macchinari indirizzati alla pulizia di aziende o comunque ambienti di grandi dimensioni.

Quale detergente usare per l’idropulitrice

L’uso di un detergente specifico non è obbligatorio; puoi infatti ottenere buoni risultati già soltanto con il getto d’acqua garantito da questi macchinari. Mescolando l’acqua con un detergente, il livello di penetrazione e rimozione dello sporco sarà ancora più profondo ed efficace.

Alcuni modelli presentano un serbatoio detergente integrato; in alcuni casi il prodotto pulente è compreso nel kit che ti arriva a casa.

Qualora invece tu lo debba acquistare a parte, esistono in commercio detergenti subito pronti all’uso e altri che devono essere diluiti con un determinato quantitativo d’acqua. Esistono detergenti specifici per vetri, pavimenti in legno, pavimenti in pietra, teli in tessuto, automobili, moto e biciclette, affiancati da prodotti universali adeguati per diversi tipi di superfici.

Come pulire le valvole di un’idropulitrice

A lungo andare, dopo diversi utilizzi, l’idropulitrice accumula delle incrostazioni calcaree, le quali possono condurre a perdita di pressione ed otturazione degli ugelli. Per una corretta pulizia, è necessario smontare alcune parti del macchinario ed eliminare il calcare.

Ogni modello presenta differenti modalità di montaggio e smontaggio. Nel caso ad esempio delle idropulitrici Kärcher, una delle marche più prestigiose del settore, la procedura standard prevede l’accesso al motore togliendo il rivestimento dello stesso, fissato al telaio, per poi rimuovere la testa della pompa, compresa all’interno del motore, e successivamente effettuare l’operazione di disincrostazione delle valvole posizionate nella testa.

Il tutto deve essere compiuto con la massima attenzione a non rompere i fili connettori e non danneggiare le guarnizioni. La pulizia si effettua con aceto bianco o altri prodotti anti-calcare.

Come cambiare una lancia dell’idropulitrice

In caso la lancia risulti danneggiata e tu abbia bisogno di sostituirla, l’operazione è piuttosto semplice. In prima battuta, per motivi di sicurezza, devi staccare l’idropulitrice dalla presa elettrica. Dopodiché devi staccare il tubo flessibile tirando sul raccordo posto nella parte posteriore del macchinario, per poi estrarre la lancia dal tubo, premendola e ruotandola leggermente affinché si stacchi. A questo punto puoi sostituirla con il nuovo accessorio.

Conclusione

Ritengo di poter confermare il ruolo della Kärcher K 4 Full Control come miglior idropulitrice tra quelle analizzate. Si tratta infatti di un prodotto ben adattabile per diversi usi e con tante opzioni di personalizzazione, per riuscire a compiere la pulizia di ogni superficie nel modo più adeguato.

A ciò si aggiunge il peso estremamente limitato, per facili spostamenti senza fatica né eccessivo ingombro e il prezzo conveniente, in rapporto all’efficacia del macchinario, oltre alla sicurezza di una marca che già da diverso tempo opera con successo nel settore.

La ritengo dunque una soluzione ottima in ambito casalingo, ma interessante anche per scopi più complessi ed esigenze professionali, pur con qualche naturale limite derivato dalla fascia di costo medio-bassa.

Commenti