Wyse, thin client piccoli, portatili e multimediali

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

Le prospettive dello ?zero client computing?: sicurezza e bassi consumi. In
attesa di Hp-Neoware

Secondo i più recenti dati di mercato il thin computing sta vivendo una seconda vita. In Europa l’alternativa aziendale al tradizionale personal computer come posto di lavoro ha una penetrazione di quasi il 15%. Questo nuovo trend ha portato con sé una serie di novità a livello di offerta di mercato. Hp sta per accrescere anche in Italia dal prossimo anno la varietà della sua offerta , sia Windows sia Linux, con l’acquisizione di Neoware. La sfida congiunta degli ex numero due e tre del mercato viene portata alla leadership di Wyse Technology che dispone di una quota di mercato mondiale vicina la 35%, poco meno del 30 % in Europa. Wyse risponde alla sfida con un passo più avanti verso un thin client sempre più sottile, ricco di multimedialità e ora da poco anche mobile.

Come spiega a Network NewsJeff McNaught, chief marketing officer di Wyse Technology, un terminale può sempre diventare più ricco e più sottile. Anzi McNaught prefigura l’avvento sempre pià rapido di quello che definisce come ?zero client computing? in cui il terminale si configura al momento dell’accesso all’infrastruttura It dell’azienda secondo il profilo d’uso – sistema operativo e applicazioni – dell’utente che presenta la sua login e la sua password: ? Zero problemi di sicurezza, zero problemi di configurazione e personalizzazione, possibilità di scambi di persona sullo stesso terminale?.

Per intanto Wyse ha lavorato su altri due fronti , il primo è l’arricchimento dell’esperienza dell’utente al terminale attraverso una fruizione ricca di multimedialità e il secondo va nella direzione di fornire una sorta di mobilità di campus all’utente spesso impegnato in riunioni e spostamenti nella sua sede di lavoro abituale. Con in più l’attenzione alla correttezza di tipo ambientale e dei consumi di energia che un thin client già di per sé consente in una grande infrastruttura rispetto a un personal computer anche di nuova generazione. Su questa linea sta il trend di sviluppo di Wyse verso lo ?zero client computing? che raggiunge questi obiettivi attraverso un dispositivo ancora più semplice che costa meno e consuma meno. L’informazione sta al sicuro sul server aziendale e viene fornita in modo altrettanto sicuro attraverso la rete, non appena il terminale viene acceso. Continua il responsabile di Wyse : ?”Rimuovendo i sistemi operativi locali dal thin client, lo rendiamo più facile da usare, più affidabile e più flessibile secondo le necessità dei dipartimenti It aziendali?.

Un futuro possibile è che i provider e i carrier possano perfino fornire gratuitamente agli utenti il terminale come avviene ora per i cellulari: ? Il terminale si baserà sulla rete come ora il telefono o la televisione?.

Per il momento Wyse propone dunque una serie di terminali che integrano anche le soluzioni di virtualizzazione del desktop di Citrix, Microsoft e pure di Vmware. Di particolare interesse la possibilità offerta da Tcx Multimedia di fornire estensioni multimediali che supportano l’infrastruttura Vmware. A sua volta Vmware Esx Server 3.02 dispone della multimedialità di Tcx. Il nuovo hardware di prodotto riguarda invece i nuovi computer ?sottili? Wyse V class E dotati di un processore Via Eden C7 a 1,2 Ghz che sono offerti in configurazione zero client con il software di provisioning di Wyse oppure con un minimo di 128 Mb di memoria flash e 128 Mb di memoria Ram.
Lo stesso processore equipaggia i notebook ? sottili? X90 e X90e con 512 Mb di memoria flash e di memoria Ram.

Da poco di sei mesi la responsabilità della country italiana di Wyse è passata nelle mani di Davide Bolzoni. Bolzoni cita come referenza pilota italiana per l’utilizzo di thin client multimediali le catene di negozi di Luxottica che si appogginao sull’ambiente di virtualizzazione Citrix. Uno degli sviluppi futuri dell’offerta Wyse sarà quella di ritagliare in collaborazione con Citrix un’offerta di soluzioni accettabili anche per le aziende più piccole.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore