Windows Server 2008 potrebbe spingere le aziende verso i 64 bit

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

L’ultimo sistema operativo server di Microsoft può diventare una leva per il salto generazionale. Stime ottimistiche da Idc

Il lancio della nuova famiglia di server Windows, avvenuto ufficialmente il 28 febbraio scorso, potrebbe avviare, secondo diversi analisti, un vasto movimento di adozione delle versioni a 64 bit sia del sistema operativo che per le applicazioni.

Come le precedenti versioni di Windows Server e Sql Server, anche quelle targate 2008 saranno proposte sia in versione a 32 che a 64 bit. Questa volta, però, ci sono diversi fattori che fanno pensare a una scelta maggiormente orientata verso i 64 bit. Si possono citare la disponibilità dei server x86 con chipset a 64 bit e la tendenza al consolidamento e alla virtualizzazione. La migrazione avrà luogo gradualmente e si può immaginare un’implementazione su larga scala non prima del 2009. Ma ciò segnerà una tappa di maturazione significativa per i prodotti server di Microsoft, che arrivano dopo glik Unix a 64 bit di Sun, Ibm e Hp nei data center.

Secondo Gartner, l’evoluzione sarà guidata dal desiderio dei clienti di ottenere il meglio dai propri server a 64 bit e questo non può prescindere dall’impiego di un sistema operativo a 64 bit. A ciò va aggiunto che Microsoft ha già fatto sapere che questo sarà l’ultimo aggiornamento in doppia versione per i propri prodotti.

Nell’era della virtualizzazione, ha sottolineato Idc, è diventato ormai imprescindibile almeno programmare quando passare a un ambiente a 64 bit, se non altro per offrire una garanzia di continuità evolutiva alle proprie applicazioni. Alla fine del 2007, l’analista ha stimato che appena il 10% dei clienti Windows Server utilizzava la versione a 64 bit della versione 2003. Alla fine del 2010, questo valore dovrebbe raggiungere il 50%, grazie al nuovo Windows Server 2008, mentre il 75% delle licenze dovrebbero essere per versioni a 64 bit.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore