Si aggiorna la gamma Xeon 5400 a 45 nanometri

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

Puntando sempre sul risparmio energetico, Intel rilascia nuovi chip che sfruttano la tecnologia High-K che sfrutta transistor basati sull’afnio

Si rinnovano le caratteristiche tecnologiche dei quadriprocessori Intel Xeon 5400, che oggi offrono un ulteriore riduzione dei consumi che per ognuno arriva a 50 Watts. La società ha dichiarato ufficialmente che i chip a 45 nanometri sono in grado di girare fino a 2,5 GHz, offrendo prestazioni superiori del 25% rispetto alle serie precedenti.

La nuova definizione dei processori si deve soprattutto all’uso dei transistor High-K il cui speciale design permette di ridurre la quantità di energia persa da ogni transistor, facendo sì che i processori possano lavorare in un regime di maggiore efficienza, sfruttando la maggiore densità dei transistor stessi. L’utilizzo di gate metallici a base di afnio, un metallo duttile e resiste alla corrosione grazie alla formazione di un film di ossido duro ed impenetrabile sulla sua superficie, ha consentito a Intel di realizzare la nuova generazione di server quadriprocessori a 45 nm a basso voltaggio capaci di rispondere ai nuovi requisiti di ottimizzazione dei consumi e dell’energia potenziando le performance. La versione 2.33GHz L5410 costerà 320 dollari per unità mentre la 2.5GHz L5420 sarà venduta al prezzo di 380 dollari.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore