Primi esemplari di chip Amd a 45 nanometri

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

Il rivale di Intel ha iniziato a rilasciare i nuovi processori per pc e server denominati Shanghai e Deneb

I primi campioni di chip Amd costruiti con tecnologia a 45 nanometri (nm) sono stati rilasciati ai produttori di pc, mentre la produzione in quantità è attesa per la seconda metà dell’anno. Il costruttore prevede di rendere inizialmente disponibili due modelli di quad core, uno per server denominato in codice Shanghai e l’altro per desktop conosciuto come Deneb.

Il processo di fabbricazione a 45 nm riduce la dimensione dei transistor, così che centinaia di milioni di essi possano essere impiantati in un chip. Come risultato, i processori sono più potenti e meno ingordi di energia da consumare. La principale innovazione contenuta nei Deneb e negli Shanghai è collegata a una tecnica chiamata “litografia a immersione”, che consente ad Amd di disegnare il pattern del chip come processo unico e non a due fasi come nei metodi convenzionali. Il pattern nei chip mappa l’allocazione dei transistor, le connessioni e altre componenti. L’uso della litografia a immersione risulta del 40% più efficiente della litografia convenzionale, abbassando il costo di fabbricazione del chip.

Le nuove Cpu contengono componenti costruite con un nuovo materiale chiamato “ultra-low-K”, che assorbe minor energia e quindi consente di raffreddare meglio il chip, riducendo i consumi. Il processo a 45 nm crea maggior spazio e apre la via a combinazioni di processori e unità grafiche, che, nella visione di Amd, si chiamano accelerated processing unit (Apu) e portano il nome in codice di Fusion. La prima combinazione Cpu/Gpu è attesa nella seconda parte del 2008.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore