C’è un mercato PC in forte crescita: gli stick computer

ComputerWorkspace
1 40 Non ci sono commenti

Gli stick computer vanno a occupare una nicchia di mercato che nel 2021 raggiungerà i 5 milioni di pezzi, secondo ABI Research

Se vogliamo vedere il mercato PC crescere a cifre interessanti bisogna cominciare a estendere il concetto di personal computer a fattori di forma molto diversi dal solito. I device 2-in-1 sono la spinta per il settore notebook, per altri campi bisogna guardare a prodotti ancora diversi. Ora ABI Research punta decisamente sugli stick computer, i micro-PC contenuti in una sorta di super-chiavetta da collegare poi a un televisore o un monitor dotato di ingresso video HDMI.

Il 2015 è stato il primo anno di vera “vita” degli stick computer o “compute stick”. La miniaturizzazione dei processori di nuova generazione e il loro basso consumo hanno permesso di realizzare device piccoli ma anche sufficientemente potenti per i compiti di base. Così sono arrivati sul mercato prodotti come l’Asus Chromebit, l’Intel Compute Stick o il Lenovo Ideacentre Stick 300. A prezzi, inoltre, tutto sommato contenuti e comunque inferiori a qualsiasi PC.

Il Compute Stick è lo stick computer di Intel
Il Compute Stick è lo stick computer di Intel

Il messaggio di ABI Research è quello di non sottovalutare gli stick computer per non fare lo stesso errore dei Chromebook, dati per defunti anzitempo. Secondo gli analisti gli stick vanno a occupare una nicchia di mercato che ha un suo senso e una sua ampia possibilità di crescita. I numeri del 2015 non sono noti, ma ABI ritiene che nel 2021 saranno venduti circa 5 milioni di computer “a chiavetta” con una crescita del 49 percento l’anno. Percentuali che il mercato PC non vede da tempo.

A motivare questa crescita, spiega ABI, non sarà solo la richiesta dei clienti ma una precisa evoluzione del mercato. Gli stick computer sono uno spazio di crescita per Intel e Microsoft insieme, uno spazio interessante ora che di laptop tradizionali se ne vendono meno, i 2-in-1 hanno un prezzo alto per il mercato di massa e i tablet hanno una forte presenza del concorrente (di Intel) ARM.

Certo ci vorrà una buona azione di comunicazione e formazione, spiega ABI. Secondo il Managing Director Sam Rosen “nel mercato sia consumer sia enterprise ci sono molte situazioni in cui i compute stick porterebbero molto valore, la cosa più importante ora è che i vendor articolino al meglio questi scenari di applicazione”.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore