Microsoft si aggiorna sul VoIp ed entra nella Open Ajax Alliance

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

La casa di Redmond si accinge a entrare nel mercato della telefonia
enterprise, con una suite che integra Office Communications Server 2007, VoIp
software e Office Communicator 2007. L’ingresso nel consorzio dà peso allo
sviluppo di tecniche di programmazione Xml aperte.

Lunedì prossimo Microsoft divulgherà la versione beta, sia server che client, di una suite per la comunicazione unificata, che include Office Communications Server 2007, VoIp software e Office Communicator 2007, oltre a un’applicazione per dispositivi mobile. Con questo VoIp server, di fatto, la casa di Redmond fa il proprio ingresso nella telefonia via Internet per il mondo enterprise, con l’intenzione di rimpiazzare i tradizionali sistemi Pbx, ma anche contrastare le offerte Ip Pbx di aziende come Cisco e Avaya.

Microsoft ha già reso il proprio software compatibile con una gamma di prodotti hardware (come gateway, telefoni e altri server), che dovrebbero essere ampiamente diffusi nelle aziende, ma ha anche strettamente connesso la propria offerta alla suite Office 2007 e ad Active Directory.

Nel frattempo, l’azienda di Bill Gates ha anche fatto il proprio ingresso nella Open Ajax Alliance, il consorzio che promuove tecniche di programmazione Asynchronous JavaScript e Xml, che potenzino le applicazioni online. Già dall’inizio dell’anno è stato reso disponibile, gratuitamente, il tool di sviluppo Asp.Net 1.0, che offre un’interfaccia grafica per la realizzazione di applicazioni Ajax. Questo strumento è rivolto soprattutto a chi ha già familiarità con Visual Studio.Net.

Il consorzio Open Ajax raccoglie 72 membri, fra i quali Adobe, Bea, Eclipse Foundation e Ibm.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore