La Mela viaggia a 45 nanometri

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

In anticipo sul MacWorld di San Francisco, Apple rivela nuove motorizzazioni per le famiglie Mac Pro e XServe

Precorrendo di una settimana la presentazione ufficiale del MacWorld di San Francisco, Apple svela le caratteristiche dei nuovi Mac Pro e Xserve, equipaggiati con gli ultimi processori Intel, rendendoli già disponibili sul mercato.

Del primo viene raccontato un corredo che comprende Mac Os X 10.5, alias Leopard, e una motorizzazione Xeon con quadriprocessori a 45 nanometri, mentre la scheda grafica è firmata Advanced Micro Devices Ati Radeon Hd 2600 Xt con ben 256 Mb di memoria standard. Mac Pro, che può essere equipaggiato da una Ram da 32 Gb con un disco di storage interno da 4 terabyte, oltre ad essere il modello più veloce è anche quello che offre le più ampie caratteristiche di configurazione. Viene proposto infatti in una modalità d’offerta di tipo “build-to-order”, include processori della famiglia Penryn, lanciati lo scorso novembre da Intel, e una varietà di schede grafiche tra cui Quadro FX 5600 di Nvidia, con 1.5Gb di memoria e una card Raid opzionale.

La soluzione può supportare fino a 4 graphic card e offre un display da 30 pollici, con side bus da 1,600-MHz, quattro vani per dischi interni Serial Ata e una o due Cpu che girano a 2.8 GHz, 3.0 GHz o 3.2 GHz. Anche la linea Xserve si aggiorna, e lo fa grazie all’integrazione della famiglia Penryn Xeon a 45 nanometri.

Proposta con una licenza illimitata per i client che si interfacciano con l’edizione di Leopard Server, la soluzione è potenziata da tre vani disco e può avere 32 Gb di memoria. Il prezzo base si riferisce a un modello caratterizzato da un singolo quad-core Xeon a 2.8-GHz, 2Gb di memoria, disco Sata da 80Gb e dual Gigabit Ethernet.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore