Exprivia, la flessibilità della system integration

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

Superata la stretta congiunturale ora si candida a system integrator di
riferimento nel panorama italiano

Non sono molte le società Ict che hanno scommesso sulla fusione e l’ampliamento delle competenze per poter servire meglio il mercato e approdare in Borsa. Fra queste Exprivia (quotata nel 2000 al Mtax), ha superato la fase critica della fusione ed è ritornata all’utile. la società ora ha le carte in regola per diventare un punto di riferimento per il mercato Ict.
La vitalità dell’azienda, nata dalla fusione di Ai Software Group e Abaco, si basa, più che su risultati economici eclatanti (fatturato 2005, 50 milioni di euro), su un profilo strategico e di servizio particolare per il mercato Italiano. Exprivia ha un patrimonio di competenze specifiche basato su un elevato knowhow tecnologico nei mercati finance, industria, telecomunicazioni, utilities, trasporti, pubblica amministrazione e sanità. La costante ricerca di tecnologie che sapessero anticipare i trend di mercato per migliorare prodotti e servizi è un altro motivo d’interesse. Questo aspetto si attua in aree applicative che comprendono lo sviluppo e l’integrazione del software, ma anche i servizi di gestione sistemistica e applicativa.
Exprivia punta su un sistema d’offerta verticale focalizzato su processi e tecnologie, che comporta la capacità di gestire progetti complessi e la presenza di un’area di ricerca e sviluppo di livello internazionale. L’azienda, oltre a offrire soluzioni modulari di qualità, è attiva anche nella consulenza specialistica che si basa proprio sulla segmentazione in settori e aree applicative e sulla capacità di fornire e integrare soluzioni proprietarie o di terze parti (Sap, Microsoft, Oracle,Ibm, Bo, Ca Emc2 e altri grandi player).
Attenta alle specifiche esigenze di business dei clienti, Exprivia punta soprattutto sulla qualità professionale, sulla flessibilità, e sulla motivazione delle persone, considerando le risorse umane un fattore critico per generare valore. Le 690 persone che lavorano in azienda sono distribuite fra la sede principale di Molfetta (BA) e le sedi di Milano, Roma, Vicenza, Trento e Bolog na. Va sottolineato che l’azienda ha mantenuto il suo baricentro nel Sud, nonostante che gran parte degli affari gravitino nell’area Centro-Nord del Paese.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore