Convergenza in stile British

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

Operativa dallo scorso mese di ottobre, British Telecom Italia intende
rivolgersi esclusivamente all’utenza professionale, alle imprese, alle
organizzazioni, alla Pubblica Amministrazione attraverso Bt Corporate Fusion,
una piattaforma integrata in grado di rispondere alle esigenze operative di
aziende di ogni tipologia e dimensione.

British Telecom ha iniziato il nuovo anno con la medesima dinamicità con la quale ha chiuso il 2006. L’operatore britannico vive un momento di grande rinnovamento sia nel suo mercato principale, il Regno Unito, sia negli altri Paesi nei quali opera, Italia compresa. A partire dallo scorso mese di ottobre la società ha creato ufficialmente British Telecom Italia, abolendo così il nome di Albacom e integrando le attività di Atlanet. Quest’ultima, un tempo parte del gruppo Fiat, si occupa di servizi di telecomunicazione e fu acquisita da British Telecom nel gennaio del 2006. Rinnovando la sua immagine, il gruppo ha enfatizzato come nel mercato italiano intenda rivolgersi esclusivamente all’utenza professionale, alle imprese, alle organizzazioni, alla Pubblica Amministrazione.

Bt Corporate Fusion

Il novembre scorso è stata perciò presentata alle imprese italiane l’offerta Bt Corporate Fusion. Si tratta di una piattaforma integrata capace di gestire comunicazioni voce, dati e servizi a valore aggiunto basandosi sulla piena integrazione tra reti e terminali fissi e reti e terminali mobili. British Telecom punta in modo deciso su Corporate Fusion, convinta del fatto che sia in grado di rispondere alle esigenze operative di aziende di ogni tipologia e dimensione, e perché capace di trarre il massimo dei vantaggi dall’evolvere dello scenario tecnologico e normativo del settore. L’offerta è proposta secondo due tipologie di configurazione: la prima, pensata per le organizzazioni di grandi dimensioni (in Italia uno dei primi clienti è Eni), è realizzata con il supporto di Cisco Systems per gli aspetti infrastrutturali e di Nokia per la fornitura dei terminali; la seconda, adattata alle esigenze delle piccole e medie imprese, utilizza tecnologia di Alcatel per le infrastrutture e terminali del costruttore I-mate.
Una delle funzionalità principali di questa offerta è la possibilità di utilizzare un unico terminale mobile per effettuare telefonate e trasmissioni dati, sia all’interno dell’azienda collegandosi a un access point wi-fi in modalità Voice over Ip, sia all’esterno utilizzando le tradizionali reti cellulari.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore