Colt sta ultimando la migrazione verso Ngn

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

Il provider delle Tlc che vanta una rete in fibra di 20mila km estesa in
Europa, ha confermato di essere in fase di selezione dei fornitori della sua
Next Generation Network.

La Next Generation Network (Ngn) di Colt è una nuova piattaforma di livello 3, basata su standard aperti, che consentirà di gestire i servizi come applicazioni facili da installare.

Oltre a una grande flessibilità di utilizzo, Ngn permetterà una installazione più veloce: attraverso un portale di servizi online, sarà possibile infatti aggiungere o modificare servizi, inserire nuovi utenti o richiedere l’upgrade di banda. Il ?motore? dei servizi sarà costituito da un layer di trasporto basato su Ip e appoggiato su tecnologia Ethernet, che consentirà di semplificare e ridurre il costo di gestione della rete e di rendere più veloce la fornitura di servizi. Colt consoliderà il trasporto dei servizi basati su pacchetti, come Vpn Ip e Ethernet, su una sola ?piattaforma multi-servizio? (multi-service provisioning platform-Mspp) che garantisce alti livelli di resilienza (?sub 50 millisecond?) a cui i clienti sono abituati con le reti Sdh esistenti.

Il layer di controllo dei servizi consente di portare tutti i servizi voce e multimedia su una sola piattaforma tecnologica; il provider metterà in esercizio sulla sua rete un Softswitch di nuova generazione, basato su Ip Multimedia Subsystem (Ims) standard e protocolli Ethernet, che supporterà la nuova piattaforma Intelligent Network che, tra i vari servizi, offrirà il routing automatico delle chiamate ai Contact Center Ip a partire dal 2008.
Secondo il portavoce aziendale, la migrazione alla nuova piattaforma sarà graduale consentendo la coesistenza con i servizi attuali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore