Amd rilancia il coprocessore immaginato da Ati

Workspace
0 0 Non ci sono commenti

La rivale di Intel mette a frutto l’acquisizione e prepara il lancio del Firestream 9170.

Finalmente, Amd sembra intenzionata a fare buon uso dell’acquisizione di Ati. Così, ai concetti di Cpu (Computing Processor Unit) e Gpu (Graphical Processor Unit), nel 2008 si aggiungerà quello di Gp Gpu (General Purpose General Processor Unit). Dietro questa sigli si cela l’idea del processore grafico trasformato in coprocessore, che Ati aveva già iniziato a proporre con il nome di Firestream. Di fatto, come già fanno i processori grafici da anni, questi chip hanno la particolarità di elaborare i calcoli seguendo simultaneamente path paralleli multipli.

La nuova versione, Firestream 9170, funzionerà come un coprocessore generico, destinato a sollevare il processore principale (Opteron o Athlon) da alcuni task . L’utilizzo iniziale è previsto soprattutto per applicazioni di calcolo scientifico o di sicurezza, come il riconoscimento dei tratti del viso.

Secondo Amd, con i suoi 2 Gb di cache, Firestream 9170 potrebbe decuplicare le prestazioni di alcune applicazioni, senza nemmeno dover adattare il software. Tuttavia, la società fornirà un kit di sviluppo ai produttori, per adattare i propri software al coprocessore.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore