Vitria mette il Web 2.0 nel Bpm

Software
0 0 Non ci sono commenti

Con la suite M3O, lo specialista americano prova ad avvicinare gli utenti business alla modellazione e gestione dei processi

M3O sta per “Model, Manage, Monitor, Optimize”. In questi quattro verbi è racchiuso il significato della nuova suite Web 2.0 di Business Process Management (Bpm) appena lanciata da Vitria. Il prodotto si pone l’obiettivo primario di offrire agli utenti di business la possibilità di occuparsi direttamente di modellazione, gestione, controllo e ottimizzazione dei loro processi di business, attraverso un ambiente Web-based “ricco”, in diretta collaborazione con l’It.

Fino ad ora – ha spiegato John MacLean, Emea marketing director di Vitria – le capacità di modellazione e collaborazione delle soluzioni di Bpm erano limitate da un gap tecnologico che teneva separati gli analisti di business e i professionisti dell’It”. Partendo da questa considerazione, lo specialista americano ha pensato di sfruttare le potenzialità del Web 2.0, puntando sulle caratteristiche di collaborazione per avvicinare i due mondi e aggiungendo la tecnologia necessaria a supportare la gestione degli eventi per creare M3O. “Il Bpm fornisce la modellazione basata su standard come Bpmn – riprende Mac Lean – mentre il Web 2.0 offre una user experience ricca in un ambiente collaborativo di progettazione. L’elaborazione degli eventi aggiunge il supporto per la definizione di regole e processi e le performance runtime per un’architettura event-drivem. M3O combina questi tre elementi per consentire agli analisti di business di disegnare in modo semplice flussi e processi”.

Oltre a quanto fin qui descritto, la suite di Vitria comprende anche Exception Manager, un tool che fornisce il supporto per la gestione e la soluzione delle eccezioni ai processi di business: “Riducendo significativamente i ritardi nei processi e gli sforzi manuali generati dal rifiuto delle transazioni nelle situazioni complesse – aggiunge Claudio Caspani, senior consultant di Vitria Italia MacLean – Exception Manager può aumentare la customer satisfaction, ridurre i costi operativi e migliorare la visibilità e il controllo sui processi”. Exception Manager si aggiunge al Bpm e all’Enterprise Service Bus (jn tempo chiamato Business Accelerator) che fanno parte della suite M3O.

In Italia, Vitria si rivolge soprattutto ad aziende di una certa complessità nei settori delle banche, delle assicurazioni e delle telecomunicazioni. A loro viene proposta una suite che non solo punta a una miglior collaborazione fra utenti di business e It, dando ai primi una più ampia capacità di disegno e costruzione delle soluzioni e ai secondi il necessario controllo e gestione, ma aggiungendo a questo la capacità di gestire le eccezioni e quindi creando, in questo momento, un elemento di differenziazione competitiva nel settore del Bpm.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore