Terza edizione per AquaLogic Service Bus

Software
0 0 Non ci sono commenti

Bea aggiorna il proprio Enterprise Service Bus per rendere ancora più omogenee le architetture Soa

Con la versione di AquaLogic Service Bus 3.0, Bea Systems lancia una piattaforma di integrazione Soa progettata per mettere in connessione e gestire l’interazione tra una serie di servizi eterogenei, di applicazioni legacy e di istanze Esb multiple attraverso un servizio di rete a livello enterprise. La soluzione, che sarà disponibile nel primo trimestre del nuovo anno, è stata realizzata come un unico backbone di tipo light che aiuta la divisione It a creare configurazioni e componenti riutilizzabili di servizio, che permette di abilitare le applicazioni legacy e costruire rapidamente nuove applicazioni Soa-based atte a incrementare a flessibilità aziendale.

Secondo Gartner gli stessi motivi che spingono una grossa azienda ad acquistare applicazioni eterogenee sono poi la causa di una moltiplicazione di service oriented architecture su diversi dominii. Inizialmente, più di 90% delle interazioni Soa sono limitate all’interno di singolo dominio. Tuttavia, come le organizzazioni sviluppano un robusto portfolio di servizi, la proporzione delle interazioni interdominio aumenta e i servizi vengono utilizzati per lo sviluppo di applicazioni composite anche dalla altre business unit ma anche per automatizzare i processi di business.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore