SQLite diventa il database standard del Web

Software
0 0 Non ci sono commenti

Già adottato da Google, Apple, Symbian e Mozilla, il prodotto ha ottenuto il sostegno ufficiale anche di Adobe

Il database open source SQLite ha decisamente il vento in poppa. In occasione del lancio della tecnologia Air, infatti, anche Adobe ha annunciato l’ingresso nel consorzio formato lo scorso dicembre, oltre a precisare come si tratti di una componente essenziale della propria tecnologia per le applicazioni Rich Internet. Creato dall’americano Richard Hipp, che continua a lavorarci sopra, SQLite è un piccolo database relazionale che combina performance e compattezza: a seconda dei sistemi ospitanti, il codice precompilato delle librerie di funzioni pesa fra i 200 e i 600 Kb. Di fatto, il database si integra direttamente nei programmi che lo utilizzano e rimandano al software server per funzionare. Si tratta di una soluzione ideale per sviluppare database locali in un’applicazioni Internet “ricca” o in un terminale mobile. Il suo principale limite, per converso, è l’incapacità di supportare carichi di lavoro importanti, quando la base dati è utilizzata da centinaia o migliaia di persone.

Nel caso di Adobe, SQLite permette soprattutto alle applicazioni Air di funzionare in modalità offline, dopo aver sincronizzato i dati locali prima e dopo la connessione. Fra i sostenitori del database troviamo anche Google, che l’ha integrato nella tecnologia Gears, un plug-in che si installa nei browser e permette a tutte le applicazioni compitibili Ajax di funzionare provvisoriamente senza connessione a Internet. Gears è già utilizzato in Google Reader, lettore di flussi Rss e sarà integrato ad Android, sistema operativo per dispositivi mobili. SQLite è integrato anche in linguaggi di sviluppo come Php5 e Python 2.5. Il consorzio Symbian l’ha adottato e anche la fondazione Mozilla ha deciso di integrarlo nella versione 3 di Firefox per gestire il browser in modalità disconnessa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore