Si prepara Uefi, il successore del Bios

Software
0 0 Non ci sono commenti

Msi sta per lanciare la scheda madre P35-Neo3, base per la messa a punto dell’Unified Extensible Firmware Interface

La scheda madre P35-Neo3, che Msi dovrebbe lanciare in febbraio, servirà da terreno di sperimentazione per la messa a punto dell’Uefi (Unified Extensible Firmware Interface), ovvero il successore designato del Bios. Di fronte a uno standard ormai invecchiato (siamo prossimi ai trent’anni), la specifica che si appresta a testare Msi pare dimostrarsi più flessibile e ricca di funzionalità.

Delineata tecnologicamente, in un primo tempo, da Intel, Uefi è poi passata sotto il controllo di un forum creato ad hoc, del quale fanno parte tutti i big, come Hp, Ibm, Microsoft, Amd, Dell e così via. Anche questo firmware si occupa di gestire il computer dal momento in cui parte l’alimentazione elettrica fino al lancio del sistema operativo. Contrariamente al BIos, che è utilizzabile solo con processori x86 e in 16 bit, la nuova specifica funziona con ogni Cpu e sale a 32 e 64 bit.

Essa offrirà un’interfaccia grafica molto più ergonomia di quella del Bios, permetterà l’uso del mouse e altre periferiche, la gestione della rete e il lancio di applicazioni prima dell’entrata in funzione del sistema operativo (il Web browser o il lettore multimediale, per esempio).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore