Progress DataXtend Semantic Integrator 8.3 edition

Software
0 0 Non ci sono commenti

La società migliora le funzionalità di DataXtend integrando nuove caratteristiche prestazionali come il Cdc

Grazie alla nuova funzionalità Change Data Capture (Cdc), che determina eventuali modifiche dati all’interno di un database, la nuova release di Progress DataXtend Semantic Integrator (Si) consente ai Communication Service Provider di sincronizzare in modo più efficiente quantità elevate e diversificate di dati. Con la versione 8.3, infatti, Progress Software affronta la sfida dell’interoperabilità dei dati in ambienti basati su architetture orientate ai servizi offrendo ai dati la stessa agilità che la Soa garantisce ai processi.

L’ultima release è stata dotata di funzionalità che mediano il flusso dei dati tra diversi database, utilizzando il modello comune nella stessa modalità in cui il flusso viene mediato tra i servizi. Istallato all’interno di un Enterprise Service Bus aziendale, come ad esempio Progress Sonic Esb, DataXtend fornisce alla sorgente dati un’identificazione di cambio dati non intrusiva (Cdc) e applica variazioni identificate per registrare i database in formati appropriati, sincronizzati con i dati originali.

Progress DataXtend Semantic Integrator 8.3 supporta i database Oracle come sorgenti di distribuzione dati. Le future versioni supporteranno anche altri database disponibili sul mercato.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore