Policy ottimizzate per l’Ecm di Oracle

Software
0 0 Non ci sono commenti

La società aggiorna e migliora la sicurezza della propria suite Enterprise Content Management integrata con altre soluzioni proprietarie

Gli aggiornamenti apportati da Oracle alla suite Ecm riguardano sia la crittografia che la capacità di attuare politicy più o meno restrittive relativamente alla gestione delle informazioni e, soprattutto, a chi deve visualizzare, condividere o copiare documenti. Cuore della suite è Oracle Universal Content Management, che ora può archiviare automaticamente contenuti crittografati in condivisione con il database Oracle 10g. La funzionalità di crittografia si deve all’integrazione del sistema di content management con un altro prodotto dell’Oracolo, Information Rights Management, che oltre a crittografare i documenti, permette di inserire determinate policy atte a regolamentare l’utilizzo una volta che questi sono lasciati nel repository, verificando chi ne ha preso visione, chi ne ha fatto delle copie ma anche stabilendo accessi e autorizzazioni che possono essere revocati attraverso un Cps (central permission server).

L’integrazione dei due sistemi consente alle e-mail allocate nell’Oracle Universal Content Management di poter essere governate secondo le stesse policy adottate per i documenti, con privilegi di accesso ripartiti su diversi livelli. Universal Content Management offre, tra i plus, un’interfaccia utente basata su Ajax, migliorata per semplifica il Web editing per i gruppi di utenti nonché un’integrazione con AutoVue Enterprise Visualization di Oracle che permettere una visione del documento all’origine, note e aggiunte relative alla creazione del documento o alla sua pubblicazione che includono anche i documenti Cad (computer-aided design).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore