Phoenix Technologies acquisisce BeInSync

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il leader assoluto del Bios vuole integrare funzioni online di sincronizzazione dei dati nel cuore dei propri programmi

Phoenix Technologies, numero uno mondiale dei Bios (Basic Input Output System), ha assorbito un altro specialista, questa volta della sincronizzazione dei dati. Si tratta di BeInSync, un’azienda israeliana la cui soluzione permette soprattutto di condividere dati online fra colleghi e amici, di sincronizzare i documenti e di fare backup online.

Per Phoenix, l’obiettivo di questa acquisizione è di integrare funzioni di sincronizzazione e condivisione nel cuore stesso dei pc, in uno strato fra il Bios e il sistema operativo, ma senza dover passare da quest’ultimo. Questo progetto di piattaforma, chiamato Pc3.0, si propone di rendere il computer operativo in qualche secondo, complementando il sistema operativo e autorizzando direttamente determinate operazioni, come la navigazione su Internet.

Phoenix non è l’unica realtà a lavorare sull’evoluzione del Bios e dei propri complementi. Ad esempio, c’è il progetto comunitario Uefi (Unified Extensible Firmware Interface), che si presenta come un Bios più pratico e flessibile per utenti poco preparati tecnicamente, grazie, fra l’altro, a un’interfaccia grafica e a possibilità più estese a livello di ricerca e scoperta del nuovo hardware. Su Uefi sta lavorando un apposito Forum, del quale fa parte anche Phoenix, oltre a Dell, Microsoft, Amd, Hp, Ibm e Insyde Software. La gestione dell’Uefi per processori a 64 bit, fra l’altro, è stata integrata in Windows Server 2008.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore