OpenOffice.org piace sempre di più

Software
0 0 Non ci sono commenti

La diffusione dell’Office opensource continua a consolidarsi anche in Italia
dove ha raggiunto i 2 milioni di download l’anno.

Superando le 60mila copie alla settimana per la sola versione italiana, OpenOffice.org ha raddoppiato la media raggiunta dalla versione 2.1, registrando il 60% in più rispetto alla 2.2, scaricata da 600 mila utenti nel corso di sei mesi che hanno incluso luglio e agosto. Numeri che delineano uno scenario molto positivo per la soluzione opensource e che fa predire agli esperti rosei risultati per la versione OpenOffice.org 2.3: si parla di un milione di utenti italiani nel corso dei prossimi sei mesi, senza contare coloro che installeranno la suite utilizzando uno dei cd distribuiti dalla stampa specializzata o la distribuzione Linux che, calcolando il 2% della base installata, consente di fare una stima pari a 300mila copie), a cui si aggiunge chi utilizza OpenOffice.org in un’altra lingua.
La base clienti sarà ampliata dagli utenti Lotus Notes che aggiorneranno la suite alla versione 8, che integra Lotus Symphony, basato su OpenOffice.org.

Secondo il presidente dell’Associazione Plio, anche se la competizione con il numero totale delle licenze di Ms Office vendute nel corso dell’anno fiscale è stato di 71 milioni non pemette paragoni di tipo economico, il ritmo di OpenOffice.org è comunque notevole. Poco meno di un anno fa era stata superata la barriera dei 100mila download al mese mentre con la versione 2.0.4, si è traguardata quella dei 200mila al mese, pari a oltre due milioni di download all’anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore