Novità per i System z in chiave Tivoli

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il software di gestione dei mainframe di Ibm si arricchisce di nuovi tool dedicati

Per aiutare i clienti System z a gestire applicazioni sempre più complesse e interdipendenti Big Blue ha rilasciato un nuovo kit di strumenti software atte a potenziare Tivoli, descritto dalla società come il cervello del mainframe. Grazie agli standard aperti, gli ulteiori sviluppi della piattaforma di gestione di Ibm forniscono nuovi livelli di produttività, salvaguardando al contempo la sicurezza dei dati.

Tra le funzionalità da segnalare, una menzione va per Tivoli Omegamon Xe for Cics Transaction Gateway e per Tivoli Composite Application Manager for Soa, due tool che consentono ai clienti di adottare rapidamente nuove applicazioni di business, gestendo in modo proattivo carichi di lavoro e risorse critiche. Altri upgrade sono annunciati per fine anno e prevedono Omegamon Xe su z/Os, che offre una migliore determinazione e analisi dei problemi mentre Omegamon Xe for DB2 Performance Export gestisce l’efficienza e le prestazioni delle applicazioni Db2. Per gestire i carichi di lavoro Linux, identificare, isolare e risolvere i problemi in z/VM e Linux e ottimizzare l’ambiente la risposta è Omegamon Xe su z/Vm Linux.

La società ha apportato miglioramenti nelle soluzioni di gestione applicazioni, carichi di lavoro e disponibilità di Tivoli, quali System Automation con alert, escalation e tracking automatici, e Tivoli Dynamic Workload Broker, per trasformare le infrastrutture statiche in ambienti dinamici e virtualizzati, indirizzando i carichi di lavoro verso le migliori risorse disponibili. La rassegna continua con Omegamon Xe for Storage e potenziamenti per le soluzioni Tivoli di gestione dei servizi e gestione finanziaria, tra cui Usage and Accounting Manager per aiutare le organizzazioni a ottimizzare e allineare gli obiettivi di business alla spesa It, Tivoli Decision Support per il nuovo reporting basato sul Web, e Service Request Manager per la visibilità sulle metriche prestazionali e gli accordi sui livelli di servizio (Service Level Agreement), oltre a un unico service desk sia per le risorse It che per le risorse aziendali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore