Novell installa Windows dentro SuSe Linux

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il vendor rilascia un Service Pack 1 e un insieme di driver per la versione
Enterprise 10. Così macchine virtuali Windows e Linux possono girare
simultaneamente.

Dopo Red Hat con il suo Rhel 5 del marzo scorso, tocca ora a Novell invitare Windows a condividere la stessa macchina fisica con i principali distributori Linux. Il vendor ha appena rilasciato il primo Service Pack per le versioni Server e Desktop del proprio SuSe Enterprise Linux 10, uscito nel luglio 2006, con grosse novità in termini di virtualizzazione.

Grazie all’aggiornamento, i sistemi operativi possono coabitare con macchine virtuali Windows, con il contributo del motore di virtualizzazione Xen integrato. Fin qui, era possibile virtualizzare solo diverse macchine Linux, quindi si tratta di una novità importante, frutto degli accordi siglati lo scorso anno da Novell con Microsoft.

Tuttavia, la convivenza si realizza con qualche limite. I server host dovranno necessariamente integrare processori di ultima generazione dotati di tecnologia Intel Vt o Amd V. Inoltre, occorrerà acquistare da Novell un insieme di driver per Windows, battezzati Virtual Machine Driver Pack e che permetteranno di far funzionare il sistema operativo con il motore di virtualizzazione Xen. Quest’ultimo è un paravirtualizzatore, che necessita di una modifica dei sistemi invitati sulle macchine host ed è con driver di questo tipo che si realizza l’interfacciamento. Secondo Novell, il vantaggio di questa soluzione è l’assenza di perdita di prestazioni dovuta a allo strato di virtualizzazione. I driver saranno rilasciati in luglio al prezzo di 222 euro per server fisico (abilitato a quattro macchine virtuali) o di 520 euro per quantità superiori.

Il Service Pack 1 integra anche aggiornamenti per la gestione dei processori quad core Intel (Xeon 5300) o quelli futuri di Amd (Barcelona). Nella versione client, inoltre, il motore di virtualizzazione Xen è integrato, anche se in versione ?preview?. È presente anche la suite OpenOffice 2.1, con il bonus di un convertitore Xml, capace di leggere documenti Word di Office 2007, ma non i file Excel e Powerpoint.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore