Microsoft si occupa dell’archiviazione delle e-mail

Software
0 0 Non ci sono commenti

La soluzione Employee Managed Mailbox è attualmente in fase di test all’interno della stessa azienda

In questo periodo, Microsoft sta testando una nuova soluzione che potrebbe permettere alle aziende di gestire meglio l’archiviazione della posta elettronica scambiata fra i collaboratori, allo scopo di allinearsi alle normative legali previste in materia.

Delineata per il momento in modo informale e battezzata Employee Managed Mailbox (Emm), la soluzione è utilizzata in questa fase all’interno della stessa azienda, ma potrebbe presto trasformarsi in un prodotto industriale. La tecnologia prevede che i messaggi siano gestiti su un server , anziché sugli hard disk locali, allo scopo di facilitare per le aziende l’attività di recupero di informazioni precise negli archivi, a fronte di eventuali richieste legali (e-discovery).

Va detto che oggi esistono già diversi specialisti di Enterprise content management (Ecm) che propongono soluzioni capaci di adattarsi alle varie disposizioni normative, ma le aziende come Microsoft puntano sugli strumenti di produttività individuale, più familiari agli utenti, per risolvere i problemi. Al momento, chi usa abitualmente Office e Outlook e deve spedire a cinque destinatari diversi un documento per visione e approvazione, rischia di ritrovarsi con cinque versioni diverse dello stesso file. In questo caso, la via consigliabile sarebbe quella di utilizzare Sharepoint per scambiare e memorizzare i commenti sul documento.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore