L’ultimo hypervisor open source finisce in casa Sun

Software
0 0 Non ci sono commenti

La casa californiana ha acquisito la tedesca Innotek, produttrice della tecnologia di virtualizzazione VirtualBox

Innotek, produttore tedesco di Virtual Box, una tecnologia di virtualizzazione per piattaforme x86, è sul punto di essere acquisito da Sun. Il vendor teutonico, che si fregiava di aver sviluppato “l’ultima soluzione di virtualizzazione open source di livello professionale”, aveva da poco annunciato la versione beta di VirtualBox per OpenSolaris.

Tuttavia, nonostante la conclamata apertura, gli sviluppatori di Innotek si sono sempre preoccupati di mantenere il controllo sugli elementi-chiave dell’utilizzo in azienda: la visualizzazione a distanza di una virtual machine, la gestione di una porta Usb e di un accesso iScsi virtuale.

L’hypervisor di VirtualBox fa parte di quelli che si posizionano sullo strato superiore al sistema operativo, che si tratti di Windows, Linux, MacOs X e OpenSolaris. Oltre a tutti i tipi di Windows, sono supportati anche sistemi operativi come OpenBsd, Os/2 e NetWare. Finora, VirtualBox è stato scaricato quattro milioni di volte.

Sun ha presentato quest’acquisizione come un rafforzamento della propria offerta xVm sulle postazioni client. L’operazione fa seguito a quelle analoghe dell’inglese Propero e della svizzera Dunes Technologies per VmWare l’anno scorso. Un’altra realtà europea che finisce nell’orbita californiana.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore