L’interoperabilità tra i vendor punta a una standardizzazione del WiMax

Software
0 0 Non ci sono commenti

Nasce una collaborazione tecnico-commerciale fra Intel, Nokia e Siemens che
punta a creare una nuova piattaforma di riferimento.

Intel, Nokia e Nokia Siemens Networks hanno varato un progetto di collaborazione che assicura l’interoperabilità tra i loro prodotti WiMax. Nokia, in particolare, ha annunciato l’intenzione di utilizzare semiconduttori Intel, dal nome in codice Baxter Peak, sui dispositivi Nseries Internet che dovrebbero essere commercializzati a partire dal prossimo anno.

Le tre aziende in occasione della WiMax World conference di Chicago hanno spiegato di aver iniziato a testare l’interoperabilità dei processori di ultima generazione di Intel con i notebook e i dispositivi Internet mobili, gli apparecchi Nokia WiMax e l’infrastruttura Nokia Siemens. A detta del portavoce di Intel, il progetto sottointende l’unanime riconoscimento di una responsabilità collettiva nel fare in modo che la gente possa sfruttare pienamente tutte le opportunità legate alle tecnologie WiMax e la chiave tecnologia è proprio nella completa integrazione tra dispositivi e infrastrutture. Per questo le tre aziende stanno testando anche l’integrazione con prodotti selezionati tra altri vendor del mercato, identificando un modello di interoperabilità e di conformità in una logica di standardizzazione.

Le prove sono condotte in Virginia, nel centro di Sprint Nextel, a Herndon, dove Intel sta aiutando Sprint e il partner Clearwire a costruire una rete WiMax che colleghi tutte le aree metropolitane della nazione.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore