L’integrazione dei dati strategica per Oracle

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il gruppo di Larry Ellison ha appena annunciato Data Integration Suite, dove l’Etl si associa ad altro middleware

Dando seguito all’acquisizione di Sunopsis nel 2006 e poi di Hyperion l’anno dopo, Oracle ha messo a punto una nuova suite di integrazione dei dati, ora resa disponibile per la clientela. Data Integration Suite è integrata all’offerta Fusion Middleware e si pone l’obiettivo di facilitare gli scambi di dati fra applicazioni eterogenee. In questo modo, il costruttore si propone di avere un’offerta in grado di rivaleggiare con quelle di specialisti dell’integrazione dei dati, come Ibm, Informatica o Talend.

Proposta al prezzo di 60mila dollari per processore, Data Integration Suite integra funzionalità di integrazione dei dati e nuovi tool dedicati alle architetture orientate ai servizi (Soa). Nel pacchetto sono compresi, tra l’altro, un Etl (Oracle Data Integrator), un motore di regole specializzate (Business Rule Engine), un tool di gestione dei dati (Master Data Management o Hyperion Data Relationship Manager) e veri strumenti di middleware.

Fra le soluzioni che si possono interfacciare con la nuova suite, si possono citare i database Ibm Db2, Sql Server di Microsoft, Teradata, MySql e, ovviamente, i prodotti di Oracle stessa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore