Liberty Alliance collaboration

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il consorzio si apre al pubblico per rilanciare la propria immagine.

Il Liberty Alliance Project è un consorzio globale, che sviluppa open standard tecnici e business per identità federate, authentication in forte interoperabilità e servizi Web identity-enabled. L’insieme dei membri era precedentemente aperto soltanto ad organizzazioni come Ibm o Telecom Italia. L’istituzione, nel corso dell’ultima riunione tenutasi a Bruxelles, ha deciso di compiere un’inversione di rotta, cambiando impostazione all’organico degli affiliati.

Allargando le maglie della rete, ha aperto Sigs (Special Interest Groups), mail list e riunioni al pubblico. L’organico, aprendosi anche ai non associati, consentirà di partecipare ai Sigs regionali e globali, come, ad esempio, l’Identity Theft Prevention Group (il gruppo di prevenzione dei furti d’identità), l’eHealth Group o il Japan Special Interest Group.

L’apertura e la struttura più omnicomprensiva dei membri offre nuove opportunità a livello individuale ma anche di governo e di impresa, indipendententemente dalla dimensioni e dal settore di riferimento: grazie alla nuova pluralità di contributi, rafforzando il lavoro svolto dal consorzio. Ridefinendo il profilo degli associati, il consorzio ha migliorato la propria struttura, permettendo a tutti gli interessati di associarsi o di partecipare alle iniziative interorganizzative o alle attività più mirate.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore