Leopard ritarda per far spazio all’iPhone

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il nuovo sistema operativo di Apple non arriverà prima del prossimo ottobre.
Risorse dirottate sul telefono delle meraviglie.

Il prossimo importante upgrade del sistema operativo dei Macintosh, conosciuto come Leopard, sarà ritardato da Apple almeno fino al prossimo ottobre. E’ il secondo rinvio per un Os che inizialmente era previsto già per aprile e poi era stato posticipato a giugno. La decisione si deve alla volontà della casa della Mela di voler rilasciare in tempo l’iPhone, che, a detta dello stesso costruttore, oecontiene il più sofisticato software mai reso disponibile su un dispositivo mobile?. Di conseguenza, alcune persone del team di Leopard sono ancora impegnate sull’altro fronte. Come contentino, alla Worldwide Developers Conference di giugno, sarà disponibile una versione beta del sistema operativo. Questo inusuale, per Apple, ritardo porterà a qualche perdita, visto che una certa attesa commerciale veniva riposta sul rientro scolastico americano, che inizia a metà luglio.

Il primo posticipo era stato dovuto anche alla necessità per Apple di assicurare la compatibilità fra Leopard e Vista. Per assicurare questa possibilità, occorre completare lo sviluppo della tecnologia Boot Camp, una utility che consente agli utenti Mac di lanciare e far girare Windows.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore