L’emotività nel software di Microsoft

Software
0 0 Non ci sono commenti

Gli sviluppatori di Dynamics hanno usato una nuova metodologia che fa leva anche sulla “desiderabilità” del software

Volevamo qualcosa di nuovo nel software? Potrebbe pensarci Microsoft (chi altri?), che ha affidato alla divisione Dynamics il compito di creare programmi non semplicemente di facile utilizzo, ma anche “desiderabili” per gli utenti business, in settori come il finance, le risorse umane e la gestione della supply chain.

Il risultato di questo primo sforzo evolutivo si chiama Dynamics As 2009 ed è una suite Erp che è stata raccontata in anteprima alla Convergence Conference di Orlando. Il prodotto è stato sviluppato con una nuova metodologia, chiamata Feel It, che esamina le reazioni emotive degli utenti al software. Per capire il percorso di questa evoluzione, basta ricordare che, agli inizi, gli sviluppi software erano focalizzati su caratteristiche capaci di rendere utili le applicazioni. Negli ultimi 15-20 anni, il focus si è spostato sull’usabilità, mentre ora sembra affacciarsi il concetto di “esperienza desiderabile”. Microsoft ha lavorato a stretto contatto con l’Università di Copenaghen per realizzare “studi di desiderabilità” capaci di catturare non solo le risposte degli utenti al software, ma anche le loro emozioni. Per arrivarci, ad esempio, sono state mostrate ai campioni di utenti dozzine di immagini, chiedendo loro di scegliere quelle che meglio esprimevano come li faceva sentire il software che stavano testando. Fra le immagini maggiormente positive, sono emerse quelle di una piuma che fluttua nell’aria e quella di un impiegato rilassato in ufficio e con i piedi sul tavolo. Fra quelle negative, invece, si possono citare l’incidente automobilistico, una sedia con una gamba danneggiata e un archivio disordinato. Le motivazioni sulla scelta delle immagini hanno fornito feedback migliori che non le descrizioni verbali di cosa piaccia o meno.

Quanto raccolto dagli utenti campione ha consentito a Microsoft di inserire in Ax 2009 oltre trenta “role center”, ovvero modelli disegnati per specifiche tipologie di lavoro, in modo che gli utenti non perdano tempo con funzioni o informazioni che non vogliono o alle quali non sono interessati. Feel It sarà usato per lo sviluppo di future versione di applicazioni Erp, a partire da Dynamics Nav 2009, che sarà rilasciato il prossimo anno. Ax 2009 sarà disponibile in giugno e includerà una funzione per la ricerca di informazioni sulla compliance, un framework di workflow per ottenere processi di business più flessibili, il supporto di differenti linguaggi, siti e scenari di share-service, nonché l’integrazione della piattaforma Microsoft di unified communication. Il vendor ha anche annunciato che le proprie applicazioni Erp e Crm conterranno servizi online, come PayPal per i pagamenti ed E-Bay per le vendite.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore