La visione di Hp sulla stampa professionale

Software
0 0 Non ci sono commenti

Dopo l’acquisizione di Exstream, il costruttore punta soprattutto sulla gestione dei flussi documentali

È passato circa un mese dall’annuncio dell’acquisizione di Exstream (specialista di gestione dei flussi di stampa) e Hp è già pronta a delineare la propria strategia nel campo della stampa professionale. Per rafforzare il proprio posizionamento in questo segmento, dove peraltro la quota di mercato già viaggia fra il 40 e il 50%, il gruppo si orienterà soprattutto sugli applicativi e, più particolarmente, sulle soluzioni di gestione dei flussi documentali.

L’ottimizzazione dei flussi di documenti che circolano nell’impresa è uno dei fattori che ha spinto Hp all’assorbimento di Exstream, la cui offerta sarà utilizzata nelle grandi imprese per gestire il workflow e catturare volumi di pagine da inviare verso macchine di grandi dimensioni. Qualcuno ha interpretato la mossa con la volontà di andare a competere con le soluzioni di gestione dei flussi già presenti nelle proposte di vendor come Sap, ma Hp preferisce definire Exstream come l’anello mancante fra le applicazioni professionali (quindi anche gli Erp) e i flussi. D’altra parte, già l’acquisizione di Output Management (Dazel) nel 1999 rispondeva a un simile obiettivo.

È comunque probabile che le nuove proposte nate dall’assorbimento di Exstream possano andare a far concorrenza a specialisti della dematerializzazione e dell’output management, come Document Sciences, una società entrata nel girone di Emc all’inizio dell’anno.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore