La svolta verde di Linux

Software
0 0 Non ci sono commenti

La Linux Foundation ha avviato un’iniziativa chiamata ?Green Linux?, per dire
la propria anche in termini di risparmio energetico.

La community di Linux è tra le più proattive e, tra le iniziative in pista, la prossima settimana ad Ottawa i membri si incontreranno per definire le nuove linee dello sviluppo, focalizzate su una riduzione dei consumi connessi all’utilizzo della piattaforma opensource. Il nome? Progetto Green Linux.

In realtà, l’iniziativa era partita una settimana fa, quando più di 230 leader della Linux Foundation, tra cui Novell, Red Hat e Ibm, si sono incontrato nella Silicon Valley per discutere del futuro del Pinguino, con sessioni sullo sviluppo dei driver e sulle procedure di testing per il codice che hanno avuto molto seguito. Il consumo di energia è diventato un tema molto caldo dello sviluppo, soprattutto per i dispositivi mobili che devono ottimizzare l’uso delle batterie ma la comunità ha esteso il discorso abbracciando anche i comparti dei desktop e dei server.

Se da un lato è ovvio che è sull’hardware che ci possono essere i più efficaci interventi per rendere l’informatica più verde, è anche vero che qualcosa può essere fatto a livello di software. Intel, per esempio, ha realizzato uno strumento, chiamato PowerTop, che consente ai possessori di laptop di monitorare i consumi di energia del loro sistema Linux. Questo permette di identificare quali applicazioni assorbono più energia per una gestione estremamente monitorata e mirata, che consente di prolungare di un’ora la durata della batteria dei notebook ma la stessa tecnologia può portare vantaggi anche al mondo dei desktop e dei server.

Il Collaboration Summit sarà anche l’occasione per indirizzare gli sforzi atti a rendere il sistema più accessibile ai disabili ma anche a decidere il programma operativo del Linux Driver Project, per ampliare lo sviluppo dei driver per Linux a livello hardware.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore