La Pa italiana risparmierà il 30% con il Voip

Software
0 0 Non ci sono commenti

La stima è stata fatta da Cnipa che sta già lavorando per portare la voce su
internet

La tecnologia Voice over Ip potrebbe fare risparmiare agli enti della Pubblica Amministrazione italiana fino al 30% su costi di telefonate e strumenti di comunicazione.

La stima è stata fatta da Emilia Frezza, responsabile dell’area infrastrutture nazionali condivise del Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione (Cnipa) nel corso del suo intervento all’Alcatel-Lucent enterprise forum di Parigi.

Il rappresentante del Cnipa ha ricordato che è già in atto il programma di passaggio a sistemi basati sul Voip che sfruttano le infrastrutture del Sistema pubblico di connettività (Spc) il cui scopo è fungere da sistema nervoso capace di collegare tutti gli enti pubblici, rendendo così possibile lo scambio e la condivisione delle informazioni e facilitando le comunicazioni.

Il Voip verrà reso disponibile anche alle sedi della Pubblica Amministrazione italiana all’estero come le oltre 300 tra ambasciate e consolati, le dogane, gli uffici turistici.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore