Il mondo della virtualizzazione a Vmworld 2007

Software
0 0 Non ci sono commenti

Hp, Dell e Ibm: pronti i nuovi server con Esx Server 3i di Vmware

Una Vmware in gran forma, dopo il successo dell’offerta pubblica di azioni e l’ingresso di Cisco e Intel nell’azionariato della controllata di Emc, inaugura oggi a San Francisco Vmworld 2007. I riflettori del mondo It tornano a puntarsi sulle tecnologie di virtualizzazione, e non solo, con la prevista partecipazione di concorrenti anche diretti di Vmware, dei tradizionali costruttori di sistemi server e , piccola novità, anche di vendor del mondo dello storage. Durante l’estate Citrix ha annunciato di aver avviato l’acquisizione di Xensource , l’entità che commercializza l’hypervisor Xen, rivale e di derivazione open source. A sua volta, pochi giorni fa Xensource ha annunciato un versione embedded del suo hypervisor, una Oem edition di Xenpress. Microsoft ha ormai messo a punto, dopo due anni di sviluppo System Center Virtual Machine Manager 2007, la sua applicazione standalone su server per la gestione degli ambienti virtuali che gira su Virtual Server 2005 R2.

Una ragione in più per dare un’occhiata da vicino alle novità che Vmware proprorrà nel corso del suo evento mondiale. Ci fa da guida Richard Garsthagen , product marketing manager Emea di Vmware. Spiega Garsthagen : ? I principali annunci di Vmware sono tre, con diversi tempi di disponibilità. Il primo, che vedrà la luce su alcuni server già entro la fine di quest’anno, riguarda la versione 3i di Esx Server?. Si tratta di una versione definita ?bare metal? dell’hypervisor che occupa solo 32 Mb di memoria e verrà fornita insieme con i nuovi server da tre grandi vendor come Hp, Ibm e Dell. La sua particolarità, oltre a un footprint estremamente ridotto, è la possibilità di lavorare con Cpu Amd e Intel: ? La scelta viene lasciata interamente ai costruttori di sistemi. Il ridotto ingombro di memoria consente di realizzare server che non necessitano di dischi. Questo riduce i costi globali dei server, semplifica la gestione dell’infrastruttura It, assicurando disponibilità e affidabilità?.Altrettanto assicurata è la velocità di boot del sistema.

Esx Server 3i è la nuova fondazione architetturale su cui si basa la suite software Infrastrucure 3 sulla quale Vmware fa conto per tutte le attività di ottimizzazione e gestione degli ambienti It in architettura x86 attraverso la virtualizzazione. Su questa base le aziende clienti di Vmware possono gestire le varie applicazione come Vmotion, Virtual Center, Distributed Resource Scheduler e Consolidated Backup.
Come ricorda Garsthagen Vmware ha imboccato definitivamente la strada della gestione della infrastruttura It attraverso la virtualizzazione. Per questo la seconda novità di Vmworld 2007 riguarda Site Recovery Manager che , una volta disponibile nel prossimo anno, consentirà di rendere veloci e automatizzate le operazione di recovery di un intero sito , senza più ricorrere ad operazioni manuali. Si tratta di un prodotto di automazione delle procedure di recovery che non entra nel merito delle attività di replica dei dati, lasciate all’ecosistema dei partner. Oltre a consentire le attività di test non invasivo dei piani di ripresa dei siti , consente di eseguire i piani di recovery creati in sede di configurazione. Attraverso Virtual Center crea un punto unificato di gestione delle attività di ripresa di tutta l’infrastruttura virtuale dell’azienda.

Senza tempi di rilascio è infine un software in fase beta, un connection broker, che diventerà un componente essenziale di una soluzione end to end di virtualizzazione del desktop. Virtual Desktop Manager 2 gestirà la comunicazione e la disponibilità per ciascun utente aziendale della sua particolare macchina virtuale , anche in collegamento remoto. Il connection broker è in grado di garantire la sicurezza di un tunnel Ssl e di gestire anche le periferiche locali. Il tema è quella di rendere semplice la gestione in pool di centinaio o migliaia di macchine virtuali.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore