Il futuro di 3Com fra Bain e Huawei

Software
0 0 Non ci sono commenti

Ufficialmente, lo specialista di networking è stato ceduto alla finanziaria
per 2,2 miliardi di dollari. Ma una parte del capitale prende la via
dell’Oriente.

Per mesi si sono rincorse diverse voci sul futuro di 3Com, ma ora il futuro proprietario dello specialista di networking sembra essersi definito. La società, infatti, verrà acquisita da Bain Capital Partners per 2,2 miliardi di dollari, pagati in contanti. Ma la cinese Huawei Technologies, partner di lunga data di 3Com, parteciperà alla transazione e di fatto assorbirà una parte del capitale.

3Com e Huawei sono state protagoniste di negoziazioni e accordi un po’ bizantini negli ultimi mesi e la mossa più recente è stato il riacquisto da parte di 3Com del 49% del capitale posseduto dai cinesi nella joint venture Huawei-3Com Ltc.

Insomma, strane triangolazioni finanziarie si nascondono dietro il passaggio di mano di uno degli attori storici del networking mondiale. Nelle comunicazioni ufficiali, si legge che l’azienda sarà acquisita da ?Bain e affiliati?, lasciando intendere che una quota di minoranza del capitale sarà assorbito da Huawei, che diventerà partner strategico e commerciale di 3Com. Le due aziende hanno lavorato congiuntamente per diverso tempo, sviluppando in comune prodotti avanzati di rete.

Il passaggio a una società finanziaria sembrava essere diventato quasi inevitabile dopo che Edgar Masri assunse la carica di Ceo in 3Com, nell’agosto del 2006. Masri, infatti, proveniva proprio da questo ambiente, avendo in precedenza diretto Matrix Partners. Ciononostante, Nortel era parsa sul punto di chiudere a proprio favore la trattativa, qualche mese fa. Alla fine, invece, hanno prevalso i rapporti di lunga data e l’intervento opportuno di una realtà finanziaria.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore