Il chip raffreddato rivela i suoi contenuti

SoftwareWorkspace
0 0 Non ci sono commenti

Ricercatori trovano un semplice modo di rubare i dati codificati

La data loss protection è una delle ultime frontiere della sicurezza It. Uno dei suoi metodi , praticato da tutti i vendor, è di codificare i dati con algoritmi di crittografia sempre più complessi.

Ora una notizia a sorpresa arriva dai ricercatori della Princeton University che hanno trovato un metodo molto semplice per recuperare i dati che si trovano in chip di memoria Ram. Basta raffreddarlo con aria fredda, letteralmente, per poter leggere tutti i dati in esso contenuti , comprese le chiavi di encryption. Le Ram sono memorie dinamiche, nel senso che abitualmente i dati contenuti si cancellano quando viene tolta l’alimentazione ai chip.

Secondo quanto scoperto dai ricercatori , basta invece raffreddare il chip con aria fredda perché il chip mantenga i dati in esso contenuti per diversi secondi o anche minuti , giusto il tempo per leggere i dati nella memoria. Se poi si inserisce il chip in un contenitore di azoto liquido a – 196 gradi i dati si conservano per ore. Poi con un software ad hoc, creato dagli universitari, si è in grado di recuperare dai dati proprio quelli delle chiavi di codifica. Ricordiamo che tutti i produttori di sistemi codificano i dati con l’algoritmo Aes.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore