Idc approva l’accordo tra Ibm e Oracle

Software
0 0 Non ci sono commenti

L’iniziativa mira a favorire la diffusione di mainframe basati su Linux

Alla fine di ottobre dello scorso anno Ibm e Oracle annunciarono l’iniziativa congiunta volta a favorire la diffusione di sistemi enterprise basati su sistema operativo Linux, unità mainframe System z e dotati di applicazioni Oracle. Ora tale iniziativa trova conferma della sua efficacia in un’analisi condotta dalla società di ricerche di mercato Idc.

Si tratta di una scelta indovinata perché si sta dimostrando efficace sia nel portare a un livello di maggiore efficacia e affidabilità la piattaforma Linux, sia perché ha saputo far tornare elevata l’attenzione da parte dei responsabili dei sistemi informativi delle imprese verso il ruolo del mainframe. Si rileva, inoltre, come la collaborazione porti benefici a Ibm che così può fornire ai clienti un’ampia gamma di applicazioni open e a Oracle che in questo modo vede salire esponenzialmente le opportunità di vendita in relazione al mercato dei mainframe Ibm.

Questa collaborazione è particolarmente apprezzata anche dalla comunità degli sviluppatori che può contare su una piattaforma aperta, flessibile, affidabile e soprattutto capace di garantire elevate prestazioni.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore