Due nuovi data center in Europa per i managed services di Colt

Software
0 0 Non ci sono commenti

Per rispondere alla domanda crescente, la società incrementa le proprie
strutture sul territorio europeo, cosicché a fine anno arriveranno a quota 17.

Con l’apertura di due nuove strutture a Copenhagen e Lisbona, Colt è l’unico operatore europeo a operare con 16 data centre presenti in 10 nazioni. Il motivo che ha spinto a inaugurare due nuovi data center è stata la necessità di rispondere alla crescente domanda di managed services, soprattutto lato business continuity e adempimenti normativi, proveniente in modo particolare dal settore dei servizi finanziari. SkandiaBank, uno tra i nuovi clienti del data centre di Colt a Copenhagen, per esempio, sta utilizzando la struttura come parte dei propri test e ambiente di sviluppo. Questa nuova capacità porta l’estensione totale dei data centre della società a 98.500 mq2 in tutta Europa, con 1.200 mq2 a Copenhagen e 350 mq2 a Lisbona.

Ma il potenziamento non è finito: è prevista entro fine anno una nuova struttura di 8.500 mq2 in Inghilterra, per adempiere a un contratto di fornitura molto importante di cui non sono stati resi noti gli estremi. Per aumentare l’efficienza energetica, Colt sta utilizzando la tecnica del free cooling, che sfrutta aria fresca per alimentare direttamente il sistema di raffreddamento del data centre quando all’esterno le temperature sono sufficientemente basse, riducendo al minimo il bisogno di energia del sistema. Le due strutture ampliano vanno ad ampliare la gamma di managed services offerte alle imprese locali, incluse gestione delle email, storage e back-up e servizi di disaster recovery, così come servizi di rete e facility.

Sul mercato italiano, Colt è presente con due data center, a Milano e Torino. Secondo il portavoce ufficiale nel Bel Paese si assiste a una crescita della richiesta di soluzioni per la business continuity, soprattutto nell’area della posta elettronica. In quest’ambito Colt propone in modalità “as services”, sia la gestione delle caselle, incluso il backup e il restore, sia l’analisi dei contenuti (content filtering) dei messaggi in entrata sia in uscita.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore