Derba di Microsoft: “Puntiamo su virtualizzazione e interoperabilità”

EnterpriseSoftware
0 0 Non ci sono commenti

In occasione del lancio della piattaforma server, l’amministratore delegato di Microsoft Italia apre le feste e punta sulla nuova intesa tra Ceo e Cio per fare business

Ieri il giorno della maximulta da parte della Unione Europea, oggi il giorno del lancio della piattaforma server (già dibattuta e provata sul nostro sito).
Per Microsoft, oggi, non è momento di riflessione (sui guai) ma di festa per il lancio più importante della sua storia nell’ambito delle tecnologie per le aziende: Windows Server 2008, SQL Server 2008 e Visual Studio 2008.
“E’ una giornata importante non solo per Microsoft – esordisce Mario Derba, amministratore delegato di Microsoft Italia ma anche per l’intera industria IT e per i nostri partner. Un annuncio che raggiunge 250.000 clienti di persona, e oltre 1 milioni di contatti online. Un lancio che sposa tecnologie software e hardware”.

Il tema della virtualizzazione rimane centrale, così come quello dell’interoperabilità, oggetto dell’annuncio della scorsa settimana da parte di Steve Ballmer e Ray Ozzie. Il perché in un mercato che cambia, con aziende dove Ceo e Cio condividono gli obiettivi, come mai in passato.
“Oggi c’è un grande allineamento tra quello che vogliono gli amministratori delegati delle aziende, impegnati nel fare business, e quello che sostengono i Cio – sottolinea Derba -. L’80% del budget IT è ancora speso per la manutenzione, mentre solo il 20% è destinato a spese straordinarie a supporto del business. Ma nei prossimi anni si assisterà a uno spostamento drastico, verso tematiche di maggior rilevanza per il business, dal time to market alla business intelligence. Oggi nelle aziende vige il dilemma di ridurre i costi, ma nello stesso tempo di innovare. Noi pensiamo che la piattaforma server lanciata oggi sia una delle risposte al problema”.
La virtualizzazione sarà centrale nel lavoro di ottimizzazione dei processi, non solo per i server critici, ma dal desktop al datacenter. Idc stima che, entro il 2011, il 50% dei server verranno virtualizzati, contro il 5% di oggi.

“Ogni dollaro di fatturato di Microsoft, realizzato vendendo la piattaforma Windows Server, genera 18 dollari per i partner”, precisa Derba. Per questo grande impegno nella formazione degli operatori, con il road show che inizierà il 4 marzo a Bologna e si concluderà il 3 aprile a Napoli – facendo tappa a Padova, Roma, Catania e Bari – indirizzato a professionisti IT e sviluppatori e una quarantina di incontri organizzati con i partner, maggiormente focalizzati sulla formazione della forza vendita.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore