Software

Citrix CloudStack 3 : il cloud Iaas pubblico

cloudstack3_img1
0 0 Nessun commento

Citrix CloudStack 3 sarà disponibile nel corso del trimestre in una versione di produzione completa

Citrix CloudStack 3, la prima release con brand Citrix della piattaforma cloud open source, sarà disponibile nel corso del trimestre in una versione di produzione completa. CloudStack è una piattaforma che consente a oltre 85 sistemi cloud di produzione su vasta scala di raggiungere un fatturato di oltre 1 miliardo di dollari. CloudStack è diventata rapidamente la piattaforma commerciale open source leader di mercato per la creazione, gestione e distribuzione di cloud IaaS (infrastructure-as-a-service) . CloudStack è stata progettata come piattaforma multi-hypervisor aperta, per supportare i clienti nella creazione di cloud pubblici e privati .

Dall’acquisizione di Cloud.com da parte di Citrix nel 2011, la community open source CloudStack.org ha visto quadruplicare il coinvolgimento degli utenti, con oltre 25.000 creatori di cloud in tutto il mondo attualmente registrati come membri attivi della community .Con la nuova release di CloudStack 3, Citrix mette a disposizione le potenzialità dei cloud ai clienti di qualsiasi dimensione. CloudStack è un componente chiave dell’offerta cloud computing di Citrix che fornisce ai clienti le soluzioni necessarie per facilitare la creazione di cloud, la connessione ai servizi cloud esistenti e la distribuzione di qualsiasi cloud con sicurezza, prestazioni e affidabilità ottimali.

CloudStack 3, pur essendo indipendente dall’hypervisor e supportando le principali piattaforme come KVM, OVM, vSphere e Xen , include come funzionalità core integrata una versione di Citrix XenServer 6 ottimizzata per il cloud. CloudStack 3 offre l’integrazione con Citrix NetScaler , supporta le apparecchiature NetScaler SDX e VPX e consente di estendere l’integrazione a livello di rete a prodotti come Citrix CloudBridge e Citrix CloudGateway. CloudStack 3 supporta Swift, la tecnologia OpenStack ad oggetti per la creazione di archivi scalabili e ridondanti, utilizzando cluster di server standardizzati per memorizzare petabyte di dati accessibili.