Cisco accusa Apple per l’iPhone

Software
0 0 Non ci sono commenti

Intanto anche l’operatore Cingular wireless inizia a scalpitare

C’era da aspettarselo, i primi veri beneficiari del nuovo telefonino di Apple saranno gli avvocati. Cisco Systems, infatti, non ha atteso nemmeno un minuto per presentare le sue accuse di violazione di marchio registrato ai danni di Apple. Il nome iPhone, infatti, è di proprietà di Cisco Systems che lo acquisì quando comprò la società InfoGear nel 2000 e lo ha utilizzato recentemente per presentare una famiglia di telefoni wi-fi.

Ora è tutto in mano agli avvocati e forse Apple (che non si chiama più Apple Computer, ma semplicemente Apple Inc.) avrebbe fatto meglio a suonare qualche fanfara in meno e a pensare con maggiore attenzione a tutti gli aspetti di marketing e agli eventuali ostacoli e rischi. Intanto già scricchiola l’accordo con Cingular Wireless, l’operatore che in Usa per primo dovrebbe vendere i telefonini di Steve Jobs, il quale non ha ancora ricevuto nemmeno un prototipo del dispositivo e quindi si trova in difficoltà nel mettere a punto specifici servizi di rete.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore