British Telecom fa acquisti in India

Software
0 0 Non ci sono commenti

L’operatore britannico è anche in attesa delle licenze per operare sulle
lunghe distanze

British Telecom acquista la società indiana i2i Enterprise Pvt che è impegnata nello sviluppo e nella fornitura alle principali multinazionali mondiali di servizi di comunicazione Ip.

L’operazione sarà portata a termine da British Telecom India, società frutto di una joint venture tra l’operatore britannico e Jubilant Enpro. I2i Enterprise Pvt è uno dei principali fornitori di servizi di rete gestiti sul mercato indiano, già da tempo distribuisce i prodotti Bt Infonet in India e da lavoro a circa duecento persone. Il valore di i2i Enterprise Pvt è stimato in 22,5 milioni di dollari.

Nella nota che British Telecom ha diffuso per annunciare l’acquisizione non sono indicati i termini finanziari dell’accordo ma si specifica che British Telecom India è in attesa da parte del governo indiano delle licenze per le comunicazioni nazionali a lunga distanza e quelle internazionali a lunga distanza, licenze che permetterebbero al gruppo di fornire servizi integrati voce e dati.

La scelta di Bt di rafforzare la sua presenza in India deriva anche dalla necessità di seguire i suoi clienti che aprono filiali in questo Paese, primo fra tutti Fiat a seguito dell’accordo con il costruttore indiano Tata.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore