Bricks, open source per i beni culturali

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il consorzio europeo guidato da Engineering lancia Bricks, la piattaforma
europea Open Source per la gestione e la valorizzazione del patrimonio culturale
europeo

E’ disponibile in modalità open source Bricks (Building Resources for Integrated Cultural Knowledge Services), la piattaforma software europea per la realizzazione di biblioteche digitali di
ultima generazione in ambito culturale. La piattaforma del valore di 15 milioni di euro è stata realizzata dall’omonimo consorzio europeo costituito 3 anni fa da 24 partner e guidato dall’ azienda italiana Engineering Ingegneria Informatica, nell’ambito del progetto di ricerca su tecnologie informatiche e beni culturali, co-finanziato dall’Unione Europea.

A sperimentare ed arricchire la piattaforma contribuisce anche la Open Source Developer Community a cui finora hanno aderito circa 100 progettisti del software provenienti da vari paesi
europei. Alla Community di sviluppatori hanno accesso tutti coloro che, in qualità di professionisti dell’Ict, curatori di musei, archivi e biblioteche, direttori di istituzioni culturali o
esperti internazionali di Os, vogliono valutare la piattaforma Bricks o fornire nuovi contributi.

Bricks viene definito uno dei maggiori progetti europei nell’ambito delle tecnologie informatiche a supporto dei beni culturali, in grado di integrare risorse, servizi e contenuti digitali, di musei,
biblioteche, archivi, collezioni audiovisuali. L’infrastruttura tecnologica sviluppata da Bricks mette a disposizione degli utenti una suite di servizi per la pubblicazione, l’indicizzazione, la gestione dei contenuti, la ricerca, la navigazione e l’accesso di ?oggetti digitali culturali e multimediali? di qualunque tipo (testi, immagini, contenuti audiovisuali, filmati, suoni e modelli tridimensionali).

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore