Avaya si mette in vendita?

Software
0 0 Non ci sono commenti

Il provider di strumenti per reti e telecomunicazioni starebbe trattando la
cessione del pacchetto azionario a un concorrente o a un fondo finanziario.

Stando a quanto ammesso dagli stessi portavoce aziendali, Avaya starebbe trattando la cessione del proprio pacchetto azionario (o almeno della maggioranza dei titoli). La società, che ha base nel New Jersey, è valutata circa 6,1 miliardi di dollari e al momento ha ingaggiato la banca Credit Suisse come advisor per una possibile vendita. Fra gli interessati all’acquisizione, ci sarebbero le concorrenti Cisco e Nortel, ma anche il fondo finanziario Silver Lake Partners. Stando a quanto finora comunicato, le negoziazioni sarebbero nella fase iniziale e non è detto che portino a un risultato concreto.

Avaya nasce nel 2000 da uno spin off di Lucent, della quale era stata il braccio nel mercato delle business communications. L’azienda compete con rivali come Cisco, Nortel e Alcatel-Lucent nel mercato delle comunicazioni Internet-based.

Nonostante le inevitabili sofferenze seguite allo scoppio della bolla dotcom, nel 2002, la sua salute finanziaria ha recuperato nel tempo. L’ultimo anno fiscale, chiuso nello scorso settembre, ha segnato un profitto netto di 201 milioni di dollari su un fatturato di 5,12 miliardi. L’organico ammonta a circa 20mila dipendenti. Gli analisti di Merrill Lynch l’hanno indicata come candidato ideale per un’acquisizione, citando il cash flow, l’assenza di indebitamento e i margini di utile in ascesa.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore